You are hereAnelli e vie di Lozzo di Cadore: presentazione

Anelli e vie di Lozzo di Cadore: presentazione


By ddm - Posted on 04 March 2010

Avvertenze di carattere generale

Foto presentate: una buona parte delle foto utilizzate nelle gallerie qui presentate sono state scattale quasi agli "albori" della fotografia digitale commerciale; varie fra esse presentano dominanti cromatiche ed una saturazione dei colori talvolta accentuata che, pian pianino, verranno corrette.

In questa sezione del sito vengono presi in considerazione i percorsi denominati "Anelli e Vie di Lozzo di Cadore" e, per ognuno di essi, viene proposta una descrizione fotografica rappresentata da una sequenza di riprese effettuate lungo il sentiero. La parte descrittiva "testuale" in realtà non è in formato testo, essendo essa stessa una immagine ottenuta, per ragioni di tempo, come "screenshot" (cattura-schermo) da una applicazione specifica creata originariamente per supporti CD.

estratto legenda carta sentieriOgni percorso ha proprie caratteristiche naturalistiche e presenta difficoltà variabili che vanno considerate con attenzione. Nella carta topografica al 25.000 infatti (pdf 3.3 MB, Anelli e vie di Lozzo di Cadore – carta topografica al 25.000), l’escursionista troverà le informazioni salienti sui singoli percorsi; raccomandiamo di fare attenzione all’indicazione delle difficoltà dei vari tratti e di non sottovalutare nessun percorso, anche quelli che per la loro breve lunghezza potrebbero apparire più facili. In generale gli itinerari proposti vanno considerati di difficoltà E (per escursionisti). In montagna bisogna essere, più che altrove, responsabili.

Le foto presentate ed i relativi commenti ai percorsi escursionistici - comprese le condizioni di percorribilità -devono essere ritenute assolutamente indicative, potendo esse variare per mille ragioni indipendenti dal curatore della presentazione. Sarà quindi a cura e totale responsabilità del visitatore valutare, in base alla propria preparazione ed esperienza, se i percorsi descritti sono da lui stesso percorribili o meno. Sarà sempre a cura e totale responsabilità del visitatore informarsi sulle reali condizioni della loro percorribilità.

Solo alcuni percorsi sono attualmente descritti anche su Google Map; col tempo lo saranno tutti.