4 Comments

  1. Pettirosso
    2 giugno 2013 @ 16:06

    @Redattore, trovo la disamina esaustiva. Anch’io do’ ora un diverso giudizio sul Presidente Napolitano: a me sembra che egli abbia da tempo esorbitato dai suoi compiti. Forse, come la Magistratura ha esercitato (ed esercita) una supplenza rispetto al potere esecutivo ed a quello Legislativo, così anche il Quirinale si è posto sulla stessa strada…In pratica, la Repubblica, con l’azione di questo presidente, sta diventando, formalmente, presidenziale E non è detto che ciò sia un bene…Sulle considerazioni sul “blocco oligarchico” convengo pienamente.
    P.S. Nella nostra piccolo realtà (anche di questo bloz), non è facile trovare commenti così elaborati ed articolati. Complimenti all’autore!

  2. Tamarindo
    2 giugno 2013 @ 16:27

    REBUS: Letta-nipote/Letta-zio:IMU 1a casa-Cuneo fiscale-riduzione IRPEF-IVA invariata?; riforma della costituzione-nuova lg elettorale?;
    riforma giustizia-conflitto di interessi-falso in bilancio-condoni?
    QUALI LE PRIORITA’? MA QUELLE CHE NON COLLIDONO CON GLI INTERESSI DEL CAIMANO, NATURALMENTE!!!!!!!!!!!!!!!!
    Italia alla malora! (lo dice Camilleri),ovvero: dalla P2 alla P3 ed alla P4….

  3. Pettirosso
    2 giugno 2013 @ 17:00

    @Tamarindo,
    forse: IMU 1a casa e riforma della Giustizia, quest’ultima solo se punitiva delle così dette “toghe rosse”…Per il resto: pace e bene!! Ciò in attesa che l’Uomo della Provvidenza ritorni a Palazzo Chigi in pompa magna e pensi a raddrizzare le cose (come già fatto nel 2011…). Vedremo allora nuovamente le corna nei convegni internazionali, sentiremo le urla all’indirizzo di Obama (con le perplessità della Regina Elisabetta), sentiremo “Cù-Cù” all’indirizzo della Merkel, avremo incentivi import-export con gli accordi strettamente privatistici fra società del biscione e società putiniane, avremo nuove cancellazioni del debito dei paesi ‘poveri’ in cambio di concessioni a costruire ville megagalattiche personali nei paradisi fiscali…E da Palazzo Chigi al Quirinale il passo sarà molto breve per il trasferimento ad occupare la sedia, nel frattempo, lasciata libera dall’ex comunista-migliorista, ormai in odor di…liberista. E così il ciclo storico sarà chiuso con somma e vibbbrante soddisfazione!

  4. Viva la Puglia
    2 giugno 2013 @ 17:10

    @Cagliostro,
    il tuo è un quadro troppo pessimistico. Io sono convinto che il nostro Cavaliere, sostenuto ancora da molti cittadini, salverà l’Italia dai Kommmunisti come già fatto nel 1994, nel 2001, nel 2008 e nel 2013!!
    Ammazzate! Quanto è longevo e quanto è bravo questo nostro salvatore, sempre pimpante, sempre innovativo, sempre campione impareggiabile nelle campagne elettorali con programmi sempre rinnovati!!!
    E’ inutile negarlo: un nuovo dux è apparso all’orizzonte della nostra Patria e ci risolleverà dalle nostre tante disavventure!