Auronzo 2017: presenze turistiche per mese e periodo

Dopo lo sguardo sulla ripartizione delle presenze per tipologia d’esercizio segue quello per mese e periodo (invernale ed estivo). La prima tabella riporta la distribuzione delle presenze per mese con le variazioni mensili riferite allo stesso mese dell’anno precedente.

Nella seconda tabella i dati sono aggregati per periodo invernale ed estivo (per la definizione di “periodo” vedi nota in calce alla tabella). Tenuto conto che, in soldoni, le presenze estive pesano per l’80% e quelle invernali per il 20% del totale annuale (la media degli anni [leggi tutto …]

a San Vito di Cadore i più 'autonomi': 3,41% (media Italia 1,87%)

Si parla delle dichiarazioni di reddito da lavoro autonomo (qui articolo Info Data il Sole 24 Ore). La media italica è di 1,87%. A San Vito dichiara un reddito da lavoro autonomo il 3,41% dei contribuenti, il valore più alto tra i comuni della provincia di Belluno. Lozzo s’accuccia al 41° posto, con uno 0,84%.

Maaaaaah!!!

Saranno anche dati Mef, ma lo scenario mi appare alquanto liquido. Quelli di Info Data hanno anche provato a calcolare un “fattore di rischio” relativo al… diventare autonomi (è il secondo [leggi tutto …]

Auronzo 2017: presenze turistiche per tipo d'esercizio

Dicevamo della bella addormentata che s’è finalmente risvegliata. Vediamo il risveglio dal lato dei tipi d’esercizio: alberghieri e complementari. Le 19.781 presenze totali in più registrate nel 2017 sul 2016 (+7,1%) sono da imputare per 10.014 unità agli alberghi (+5,7% rispetto ad alberghi 2016) e per 9.767 ai complementari (+9,4% rispetto ai complementari 2016), praticamente una quota – riferita al dato totale del 2017 – del 50% per ognuno.

Nel settore alberghiero si nota la flessione di 3.198 presenze degli stranieri (-5,5%), compensata in parte dalle [leggi tutto …]

svantaggi, soprattutto svantaggi (il 'piubellista' del mondo)

Uno, tale Giuliano Vantaggi, ha ricevuto l’incarico di “direttore del turismo bellunese” (il primo). Il piùbellismo d’ordinanza, quello sciorinato dagli incalliti cantori di questa landa dolomitica, solitamente si limita alle montagne più belle del mondo. Il nostro, invece, per dare l’impronta, s’è allargato a tout le monde. Dall’intervista al neo manager (grassetto nostro):

«Viviamo nel posto più bello del mondo, in molti ce lo invidiano. Dobbiamo riscoprire l’orgoglio di essere bellunesi, solo in questo modo potremo rappresentare al meglio le nostre montagne ai turisti che arriveranno»

E, [leggi tutto …]

la bella addormentata s'è svegliata: Auronzo +7% di presenze (prov. BL -4,2%)

(i dati si riferiscono alle presenze , quando non diversamente indicato)

Auronzo, la bella addormentata (+0,7% nel 2015 e +1,7% nel 2016), s’è svegliata regina del 2017 con un +7% totale rispetto al 2016 (+19.781 presenze, +9,8% italiane ma… -1,0% straniere); Cortina non va oltre il +1,7% (-0,7% ita, +6,7% str).

STL Dolomiti chiude con un non esaltante +2,8%, sempre meglio del tonfo del comprensorio Montagna Veneta che registra una flessione di -3,2% (comprensorio Mare +5,5%). Tonfo anche per la Provincia di Belluno con -4,2% (però con [leggi tutto …]

20 foto sferiche dai Tudai di Razzo

Sto diventando sempre più “Razzista”. Qui la mappa a schermo intero con la distribuzione dei vari pincionote (dalla mappa è eventualmente possibile scaricare il file kml per Google Earth). Ovviamente, per goderne pienamente, anche le sferiche andrebbero viste a schermo intero. Un giorno arriveranno anche le foto delle altre mete “Razziste”. 

<span data-mce-type=”bookmark” style=”display: inline-block; width: 0px; overflow: hidden; line-height: 0;” class=”mce_SELRES_start”></span>

Visualizza a schermo intero

(lassù, in via Monte Piana al 32) 'abituati alla neve e alle gite in motoslitta...'

Accanto ai tweet “istituzionali”, a Capitan Zaia, in particolare dopo il referendum sull’autonomia, capita di cinguettare in stile “oratorio” giungendo ad assoli in stile Harmony (il romanzo rosa: nonna Irma, nonna Irma bis, il senzatetto “redento”, il fido vegliante, il segreto per amarsi tutta a vita). Insomma, anche Capitan Zaia ha un lato molliccione, un lato “morositas” da sventolare sui social.

Eccolo dunque cinguettare su Burian e la famiglia De Francesch (che è proprietaria e gestisce il rifugio A. Bosi al Monte Piana, ottimo presidio e punto [leggi tutto …]

Demografia: come cambia l’Italia con l’estinzione dei micro-Comuni

Articolo di Davide Mancino su InfoData Il Sole 24 Ore con grafici a dettaglio comunale relativi al periodo 2012-2017 (ad esclusione della provincia autonoma di Bolzano). No, Lozzo di Cadore (e la Cadorinia in generale, a parte Sappada e S. Vito) non è nelle “bolle blu” (ma questo lo sapevate già…).

nell'attesa di degustare il medaglione Montiglio...

Attendendo il giorno nel quale si potranno finalmente degustare il medaglione Montiglio, il piatto del Casermona, le tagliatelle alla Tutankasermon o i pizzoccheri alla Soracrepa, scorrazzo per Razzo… e poi mi delizio il palato con il Piatto della Baita Ciampigotto, una rara bontà!

variazione della popolazione: il Cadore confrontato con le regioni d'Italia

Variazione della popolazione (vedi qui post sugli indicatori demografici). Al grafico pubblicato dal Corriere della Sera (relativo ai dati Istat stimati per il 2017 e, curiosità, con TN e BZ sottosopra 🙂 ) ho aggiunto i dati per Prov. di Belluno (-5,2‰), Centro Cadore (-10,0‰), Cadore (con Cortina)(-8,6‰) e paesello (-29,6‰) relativi però al 2016, ultimi dati disponibili (mantenendo la proporzionalità originale delle aree dei cerchi).

Na botta de vita!