Carbogno: il nostro voto non andrà mai a chi ha contribuito allo sfascio del territorio

Aveva già dato qualche picconata tempo fa, Carbogno, parlando di Paniz e Addamiano, definendo l’uno e l’altro, rispettivamente, “ideologo e braccio armato della prematura caduta della Provincia”:

Quelle ricette strampalate per salvare la provincia, proprio da chi la fece cadere. Carbogno: ” Paniz che promuove incontri ferragostani tra ministri, e il fu capogruppo in provincia Addamiano che sollecita il commissario per il bene dell’ente, ovvero l’ideologo e il braccio armato della prematura caduta della provincia

Recentemente è tornato a picconare (grassetto mio) ma l’ideologo è diventato regista:

Per questo già un anno fa qualcuno avrebbe dovuto pensarci non una ma cento volte prima di dare il là a quella caduta della provincia che, appare oggi di tutta evidenza, è servita solo al capriccio di pochi, ma per le nostre vallate è stata assai dannosa.

Come dissi già tempo addietro, se agli esponenti del centrosinistra va comunque data l’attenuante di essere stati forza d’opposizione all’interno della vecchia provincia e di aver semplicemente profittato dello sbandamento politico della maggioranza, rimane invece per me inaccettabile l’atteggiamento di parte del Pdl, che scelse non per ragioni politiche ma un po’ per livore e un po’ per invidia.

Chi materialmente col proprio voto dichiarò la fine di quell’esperienza ha già avuto modo di pesare il suo gradimento alle ultime elezioni amministrative; chi invece ne fu il regista ancora per qualche mese potrà godere della nomina a parlamentare.

Vedremo nei prossimi giorni cosa accadrà nel centrodestra, cosa nascerà dalle ceneri del Pdl, ma soprattutto chi saranno i rappresentanti locali delle nuove forze nascenti. In queste settimane di incontri, le parole che Belluno Protagonista ha raccolto tra la gente con più frequenza sono state “sconcerto” per quello che sta succedendo e “speranza” di cambiamento.

Vedremo se ci sarà un nuovo slancio o ci si affiderà ancora alle solite vecchie facce. Una cosa comunque è certa: il nostro voto non andrà mai a chi ha contribuito allo sfascio del territorio. (Michele Carbogno)

Non sappiamo né se, dove e con chi il regista correrà per un altro scranno parlamentare, ma se lo dovesse fare noi siamo pronti al ciak si gira (consiglio comunque al regista di pietire un collegio blindato). E ce la metteremo tutta per fare in modo che il ciak sia sommamente gradito, su questo non ci piove.

berlusconi in atteggiamento "ieratico"

(Foto: Satiro)

 

I commenti sono chiusi