Per la Gente di Lozzo interroga il sindaco sulla non-riduzione della tariffa 'dele scoaze'

Quello che si sa è che il sindaco di Calalzo ha provveduto ad una riduzione della tariffa della raccolta e smaltimento dei rifiuti in misura del 20%. Ecco i link per avere un quadro della situzione calaltina:

A Lozzo di Cadore il sindaco si è premurato più volte di avvisare che riduzioni della “tassa rifiuti” non ci sarebbero state in ragione del fatto che il valore della medesima è fermo al 2004 (in poche parole dobbiamo accontentarci del suo “non aumento” in questi anni). Non avendo a disposizione i valori assoluti delle tariffe applicate dai vari comuni centro cadorini (ed in particolare quello applicato a Calalzo) né conoscendo la dinamica dei medesimi nel corso degli anni, non è facile inquadrare il problema con la necessaria correttezza (se, per fare un esempio, nel comune X le tariffe erano “prima” mediamente più alte del 30%, abbassarle del 20% risulta più fattibile).

Resta il fatto che a fronte di un aumento dei costi del servizio di raccolta e smaltimento vi è, da tre anni a questa parte, la diminuzione dei carichi di indifferenziato (avete presente no?, a seguito della rivoluzione dell’umido). Infatti nel corso degli anni il valore della differenziata, partendo dal 2004, è stato il seguente: 2004 – 19%, 2005 – 22%, 2006 – 24%, 2007 – 27%, 2008 – 31%, 2009 – 33%, 2010 – 50%, 2011 – 76% (valori stimati dal grafico dell’analisi riassuntiva per il 2011).

La domanda è: visto che i cittadini di Lozzo di Cadore sono stati così bravi (a seguito della già sottolineata folgorante lungimiranza dell’amministrazione di passare alla raccolta dell’umido e del secco “porta a porta”), passando in buona sostanza da un indifferenziato tra il 70 e l’80% ad uno del 20%, pur in considerazione dell’aumento dei costi di raccolta e smaltimento, che non vi sia proprio spazio per una riduzione della tariffa anche a Lozzo di Cadore così come successo a Calalzo?

Questo è il senso dell’interrogazione posta recentemente al sindaco da Per la Gente di Lozzo.

Della riduzione della tatruffa delle scoaze in relazione alla decisione del sindaco di Calalzo avevo già scritto:

Mi chiedo ora quello che mi chiedevo allora:

E la nostra banda della maglia nera, cosa farà?

 

I commenti sono chiusi