Rewind: il delirio di Monti sull'euro e la Grecia

Dicevo poc’anzi: “Monti sembra un pensionato “gasato”: ci manca di vederlo in giro coi jeans, il matusalemme, ragioniere da quattro soldi, profeta europeista dei miei zebedei“.

E riguardo alle sue profezie sull’euro, le profezie del ragionier Monti, ripropongo qui un video che avevo aggiunto come allegato ad un mio articolo del 16 novembre 2011 (quindi, verrebbe da dire, in tempi non sospetti): il delirio di Monti sull’euro e la Grecia.

Speravo ancora, a quel tempo, pur con tutti i distinguo che già avevo messo in campo, che il legnoso e robotico professore ne sapesse qualcosa di economia. E invece Nono Tino l’avrebbe sovrastato, il ragioniere polveroso. Già: scuotendolo un poco si è materializzato il vero Monti, ragioniere da quattro soldi, profeta europeista dei miei zebedei.

A voi il ragionier Monti in una puntata dell’Infedele su La7 del 26 settembre 2011:

“Oggi secondo me, stiamo assistendo, non è un paradosso, alla manifestazione del grande successo dell’euro. E quale è la prova più concreta del grande successo dell’euro? La Grecia..”

Poi la Grecia – qualche mese dopo- è saltata per aria , in compagnia di Irlanda, Portogallo e Spagna (il famoso caso di scuola). Che dire? Ma va a fffangà .. va!!

 

I commenti sono chiusi