7 Comments

  1. frank
    22 maggio 2013 @ 07:24

    @cagliostro
    …noi siamo da secoli
    calpesti e derisi
    perchè non siam popolo
    perchè siam divisi…
    mentre il sud America cresce, noi prendiamo il posto tra le repubbliche delle banane; ricordo che il partito di maggioranza in Italia non è PD, PDL, M5S è quello degli astenuti (37%)

  2. Cagliostro
    22 maggio 2013 @ 07:46

    @frank,
    effettivamente la citazione del poeta coglie nel segno. La vera colpa del nostro degrado non sta tanto nel Caimano e nella sua corte di inqualificabili ma nella ignoranza crassa dei molti che ancora lo votano fideisticamente, senza uno staccio di informazione e documentazione. Peccato proprio non poter emigrare, magari in uno dei paesi oggi definiti Brics (Brasile, Russia (?), India, Cina, Sud Africa). Io, potendolo fare, propenderei proprio per il Brasile…

  3. la decrescita infelice dell’Italia /2 » BLOZ – il blog su Lozzo di Cadore Dolomiti
    22 maggio 2013 @ 08:30

    […] spunto da un commento di @frank che accenna allo scivolamento dell’italica unità verso le repubbliche delle […]

  4. Viva la Puglia
    22 maggio 2013 @ 15:59

    Indovinello x i lettori:
    sapete dirmi in che partito militano, in prevalenza, evasori, bancarottieri, falsari di bilanci, prostitute, mafiosi, tangentari, corrotti e corruttori, vecchi lestofanti, pedofili, induttori alla prostituzione???

    Altro indovinello:
    A favore di quale ‘signore’ sono stati emanati i sottoelencati provvedimenti di legge??
    Decreto Biondi (1994), Lg Tremonti (1994), Lg salva Rete4 (1999), Depenalizzazione falso in bilancio (2002), Lg Cirami (2001), Lodo Maccanico/Schifani (2003), Lg Ex Cirielli (2005), Condono fiscale (2002), Condono per i coimputati (2003), Lg Pecorella (2006), Lg Frattini, alias pseudo ‘Conflitto di Interessi’ (2002), Lg Gasparri 1 (2003), Berlusconi Salva Rete 4 (2003), Lg Gasparri 2 (2004), Lg Decoder di Stato (2004), Lg salva Decoder di Stato (2003), Lg Salva Milan (2002), Lg salva Diritti TV (2006), Lg Tassa di successione (2001), Lg autoriduzione fiscale(2004), Lg su plusvalenze esentasse (2003), Lg condono su villa abusiva (2004), Lg Ad Mediolanum (2005), Lg Ad Mondadori 1(2005) Lg Ad Mondadori 2 (2005), Lg sull’indulto (2006), Lg Lodo Alfano (2008), Lg sul mandato di cattura Europeo (2001)…
    NB E poi i soliti calunniatori di sinistra hanno l’ardire di affermare che il Parlamento non ha lavorato!!! E sotto le denominazioni dei presentatori di tali ddl si nasconde, quasi sempre, una bocciatura della Corte Costituzionale. Ma gli effetti perversi si sono comunque avuti (ad es. le prescrizioni), senza contare i danni di immagine e gli indiscutibili danni di natura politica e di detrimento delle Istituzioni…

  5. frank
    23 maggio 2013 @ 05:37

    Ecco un breve passaggio del noto romanziere

    “Apologo sull’onestà nel paese dei corrotti”. Di Italo Calvino

    “…C’era un paese che si reggeva sull’illecito. Non che mancassero le leggi, né che il sistema politico non fosse basato su principi che tutti più o meno dicevano di condividere. Ma questo sistema, articolato su un gran numero di centri di potere, aveva bisogno di mezzi finanziari smisurati (…) e questi mezzi si potevano avere solo illecitamente cioè chiedendoli a chi li aveva, in cambio di favori illeciti. Ossia, chi poteva dar soldi in cambio di favori, in genere, già aveva fatto questi soldi mediante favori ottenuti in precedenza; per cui ne risultava un sistema in qualche modo circolare e non privo d’una sua armonia. Nel finanziarsi per via illecita, ogni centro di potere non era sfiorato da alcun senso di colpa, perché per la propria morale interna ciò che era fatto nell’interesse del gruppo era lecito; anzi, benemerito: in quanto ogni gruppo identificava il proprio potere col bene comune; (…) Avrebbero potuto dunque dirsi unanimemente felici, gli abitanti di quel paese, non fosse stato per una pur sempre numerosa categoria di cittadini cui non si sapeva quale ruolo attribuire: gli onesti…”.

  6. Cagliostro
    23 maggio 2013 @ 08:05

    @frank,
    il mio plauso per la dotta citazione che rende perfettamente l’idea sulla tristissima condizione della nostra società, sulle sue strutture e sovrastrutture politiche, sul degrado morale in cui siamo immersi ormai, forse, in modo ineluttabile. Le ragioni del cuore mi suggeriscono, comunque, di sperare ancora, nonostante tutto…; quelle della mente sono, ahimè, molto più pessimistiche. Cordialità.

  7. Cagliostro
    23 maggio 2013 @ 08:37

    @Viva la Puglia,
    integro il tuo dire ed i tuoi indovinelli con la elencazione della
    GALASSIA/COSTELLAZIONE BERLUSCONIANA DI 1° GRADO:
    Santanché, Biancofiore, De Girolamo, Comi, Alfano, Gasparri, Schifani, Nitto Palma, Cosentino, Micciché, Cicchitto, Capezzone, Brunetta, Gelmini, Bernini, Formigoni, La Russa, Polverini, Romani, Dell’Utri, Scajola, Alemanno, Storace, Caliendo, Minetti, Fiorito ect.ect.

    Sulle qualità e sulle capacità tecnico-politiche, sull’etica, sull’aspetto umano, sulla concezione delle Istituzioni, sui curriculum professionali di ciascuno degli appartenenti alla ‘costellazione’ ogni lettore può farsi una sua personale idea…Sul conto poi del capo-galassia ogni riferimento alle ‘doti’ richiamate appare del tutto superfluo: entra in gioco soltanto l’intelligenza ed il grado di informazione dei lettori!!