consultazioni Bersani-M5S: umiliazione in diretta ...

Per un certo qual senso del pudore non mi sembrava il caso di “mettere in mostra” il video delle consultazioni fra Bersani ed il M5S. Non certo per la placida ostinazione del M5S ed il loro cortese ma fermo NO, quanto per la questua messa in scena da Bersani, un’avvilente e sconfortante umiliazione andata in diretta streaming.  Se avesse avuto i voti avrebbe fatto lo sborone, ovvio; ma se i voti non li hai te li devi “comprare” o, perlomeno, devi agevolare il loro avvicinamento, ovvio anche questo.

Guardate che se dovessimo assistere ad un qualsiasi consiglio comunale, pur di basso livello, anche in presenza dei sindakos bellunesi, lo sconforto sarebbe molto ma molto più contenuto.

Si assiste ad una calata di brache del segretario-anguilla che tenta disperatamente ed indecorosamente di corteggiare il M5S come se fosse nei panni di uno di quei marocchini che ti vogliono vendere un tappeto a tutti i costi e ti martellano partendo da 100 euri, per poi scivolare più o meno viscidamente fino a giungere a 20 (questo è il senso).

La trasparenza, lo streaming delle sedute sono una bella cosa, ma se questo è quello che dobbiamo sorbirci, meglio tornare alle sedute a… porte chiuse. Per guardarlo per intero ci vuole un bel po’ di stomaco, anche se bastano i primi 6-7 minuti; se ve la sentite:

I commenti sono chiusi