FriuliVG: anche qui s'è rotta la linguetta...

Mentre il bimbominkia, che doveva rimanere in silenzio per due anni, a Ottoemezzo ha fatto l’unica cosa che sa fare, il bimbominkione doc, ai 5 stelle filanti s’è nuovamente rotta la linguetta (quella della scatola di tonno). Vero che i filanti hanno fatto chiudere la campagna elettorale in FriuliVG da Carelli, che ha meno carisma di Clarabella mentre dorme, ma un atterraggio sì ruinoso non era contemplato.

Nel frattempo Giggino ‘o Premièr, dando sfoggio di un’acutezza istituzionale propria di una scamorza, ha scritto che “il pd [leggi tutto …]

maialini forever

…piddini, grillini: maialini. Prove tecniche di maialismo.

(dai che Franceschini è già in crisi d’astinenza: la poltronite)

"Oggi il #PD è il pericolo numero uno del Paese".Quando Roberto #Fico diceva la sua sul Partito Democratico. #agorarai pic.twitter.com/ehhbgc5iji

— Agorà (@agorarai) April 24, 2018

 

Il M5s spiegato con una foto

Un’immagine vale più di 1000 parole (e così sia amen).

(@percesepulto)

la democrazia diretta e filante...

Più o meno come tutti gli altri, forse un filino peggio:

5 stelle filanti

Un altro contributo al bestiario della politica taliana. Messi lì come cani da guardia hanno funzionato benino. Del resto, per abbaiare non è che servono tutti ‘sti neuroni. Servono, invece, se devi costruire qualcosa, fosse anche una semplice idea di futuro. Ed è qui che li abbiamo visti rimbalzare come palle impazzite in un flipper psichedelico. In campo economico, per esempio, si sono resi protagonisti di alcune uscite che neanche i pinguini in calore avrebbero l’ardire di proporre e, soprattutto, sostenere (un conto è buttarla [leggi tutto …]

poi c'è l'ortottero astensionista attivo...

Nel bestiario messo in luce da questa tornata referendaria c’è anche l’ortottero astensionista attivo, nell’occasione compagno di merende della Sinistra italiana chi?

A fianco dell’ortottero autonomista e provincialista che invita a votare Sì ai referendum, tanto più in vista – per quanto riguarda quello bellunese – della possibilità di praticare il coitus ininterruptus per salvarci dal crollo demografico, c’è l’ortottero “mutante” che, probabilmente confuso dall’effetto lisergico dei prodotti disseminati in aria dalle scie chimiche (che respira a pieni polmoni), indossata la casacca de el pueblo astensido jamás será vencido, sollecita il [leggi tutto …]

referendum, spopolamento e coitus ininterruptus

Gli ortotteri, la tribù originaria col relativo santone, voleva cancellare dalla faccia della Terra le province italiane. Non so che aria tiri oggi su questo argomento dalle parti del burattinaio-santone, ma è bello sapere che alla periferia dell’impero c’è qualcuno che guarda all’avvenire con “aria combattiva”:

Secondo D’Incà l’autonomia che il Bellunese rivendicherà post referendum permetterà di «combattere lo spopolamento che affligge il nostro territorio. Abbiamo l’occasione per cambiare la storia»

Frotte di giapponesi stanno arrivando per copiare ed esportare nel Sol Levante il modello bellunese. Si [leggi tutto …]

l'ottavo nano: DiMaiolo

(da qualche parte in rete…)

M5S comunica che ci sono 7 candidati in corsa con Di Maio:

Brontolo, Cucciolo, Dotto, Eolo, Gongolo, Mammolo e Pisolo 

(inoltre)

tassare chi non vota! (per costringere la morale ad essere solidale!!)

Come per le mele, una al giorno toglie il medico di torno. Intendo che la lettura di una “lex iscritti” al giorno può avere effetti diuretici e indurre una certa dose di ottimismo. Insomma, si può essere indotti al sorriso, con tutti i benefici del caso.

La più meglio – al momento, ma la disamina delle lex è appena cominciata – è “Tassare chi non vota” (di tale Pasquale Napolitano da Napoli). Il tema (la sintesi del proposto provvedimento…) è un distillato – ma che dico! -, [leggi tutto …]

signora maestra, 'ha stato' l'establishment (l'ortottero storno)

Su alla UE (nel parlamento europeo) quelli del M5S facevano gruppo con l’EFDD (con cui qualcosa avevano in comune). Poi domenica il grullo ha suonato le trombe chiamando gli assatanati a votare in rete per un cambiamento di gruppo, l’ALDE (con cui, fino ad oggi, avevano ben poco da spartire). La rete (ma chi cazz’è sto ALDE?) si è espressa per il 78% a favore di quest’ultimo.

E che ALDE sia!

Ma anche no!

L’ortottero storno dal suo blogghe: signora maestra, ‘ha stato’ l’establishment!

L’establishment contro il MoVimento 5 Stelle

L’establishment ha [leggi tutto …]