3 Comments

  1. Giuseppe Zanella
    9 Ottobre 2015 @ 11:33

    @Danilo,
    che bel confronto!! tra giuristi d’alto rango, veri costruttori del futuro della nazione (teniamo presente come allora eravamo..) e le attuali eccelse figure di giureconsulti da strapazzo, autentici legulei di Preture di periferia, gente che di ‘pandette’ non consce neanche l’abc. Ed i risultati si vedono già ad occhio nudo: stanno distruggendo le fondamenta della democrazia e della Nazione. Nell’elenco dei ‘riformulatori’ si distinguono comunque i capicordata: tali Verdini, Lotti, Picierno ect. e, soprattutto, il ‘Bomba’ di Rignano all’Arno, colui che non ha mai lavorato e che ha fruito dei contributi INPS a carico della Provincia di Firenze (tutto legale, per carità!). Dal padre putativo (l’Arcoriano, ex pregiudicato) al figlio degenere, che usa allo stesso modo gli strumenti distorti di una Politica inqualificabile. Povera Italia di “dolore ostello, non donna di provincia ma…”

  2. Giuseppe Zanella
    9 Ottobre 2015 @ 11:42

    @Dall’elenco degli autori della Carta mancano nomi del calibro di Paratore, Mortati, Ruini ecc., nomi che riescono ancor di più a marcare l’abisso che esiste tra i nostri Padri Costituenti e gli attuali inqualificabili ‘riformaroli’.

  3. Giuseppe Zanella
    9 Ottobre 2015 @ 14:15

    @PIETRO CALAMANDREI/MATTEO RENZI, ovvero il gigante vs il protoplasma della mosca.