5 Comments

  1. Lorenzo De Meio
    9 Ottobre 2015 @ 14:12

    Durante il periodo di attività nel parco, il permesso di fare l’intervento ti viene concesso dal Corpo Forestale dello Stato, dal momento in cui, tutto il comprensorio di Col Vidal compreso il parco della memoria,passa di proprietà al comune, il permesso non viene più rinnovato causa respinte condizioni dell’amministrazione. Quali sono queste condizioni? Le condizioni sono “Danilo può continuare i lavori ma,rispetto a prima,dovrà assicurare sé e il comune dando in gestione i lavori a terzi ovvero a una ditta specializzata, affinché, in caso di incidenti tutti siano coperti da assicurazione.Discutiamo se la presa di posizione del comune é eccessivamente pignola, ma far passare il messaggio che comune e CAI(io)ti hanno impedito di continuare i lavori, scusami ma non mi sembra corretto. Per la cronaca io ho agito da mediatore fra Sindaco e Danilo dal momento che i due soggetti non hanno dialogo. Quando ho chiesto se potevo fare la domanda come CAI per risposta mi sono sentito dire che la domanda avrebbe dovuto farla Danilo. Credo di aver fatto il possibile.

  2. Lorenzo De Meio
    9 Ottobre 2015 @ 14:22

    Puffo,il Ciareido mi sembra tenuto bene,abbiamo svolto tanti lavori da quando sono presidente e anche le amministrazioni precedenti hanno affrontato e risolto tante spiacevoli situazioni, altri interventi verranno effettuati quando ci saranno le disponibilità economiche,non è finita qua, Comunque se ci vuoi aiutare sono ben felice,magari cavolo! Sei ben accetto!

  3. Danilo De Martin
    10 Ottobre 2015 @ 09:17

    @Lorenzo,
    non avete impedito a me di continuare a “fare Parco”, l’avete impedito ai volontari (di qualità). Ciò che hai scritto riguardo al “permesso di fare l’intervento” è fuori di una riga di case. Per tutto il resto c’è mastercard.

  4. Lorenzo De Meio
    10 Ottobre 2015 @ 09:26

    Ho raccontato i fatti non sono fuori di una riga di case, pensala come vuoi, io ho l’anima in pace, buona giornata.

  5. Danilo De Martin
    10 Ottobre 2015 @ 11:35

    @Lorenzo,
    OK. Tieni presente che quelli che chiami “fatti”, sono i “tuoi” fatti. I “miei” avrò modo di documentarli. Riguardo a ciò che hai scritto nel primo commento e che ho giudicato “fuori di una riga di case”, puoi rivolgerti a Giovanni: se non è nel frattempo diventato un umanoide, è in grado di spiegarti che “Col Vidal che passa al comune”, con la vicenda di cui parliamo, non c’entra niente (il nostro lavoro si è sempre svolto, tranne il primo anno, 2003-2004, su terreno comunale).