5 Comments

  1. Matteo
    19 Gennaio 2016 @ 10:42

    Autore e fonte inseriti nell’articolo dell’onorevole pentastellato.

  2. Danilo De Martin
    20 Gennaio 2016 @ 12:39

    @Matteo,
    grazie, grazie del buon cuore. Voglio dire: meglio di niente. Mi corre tuttavia l’obbligo di segnalare la tua avarizia. Non mi passi neanche un po’ di succo? Io non ho messo un nofollow al link pentastellato, né l’ho filtrato attraverso archive.is o donotlink (tu sai di cosa parlo).

    (Dirò di più: se mai (per ipotesi fantascientifica) si rendesse obbligo di legge l’avere una liberatoria per usare su un sito le foto di tizio o di caio, non esiterei un attimo a concedere tale liberatoria al M5S, mentre me ne guarderei bene dal farlo con il PD (per dire). Per inciso, non sto sposando la causa del M5S (non è facile capire quale sia); ritengo che le ombre che avvolgono il Movimento siano ancora tante (e su certi temi sono – ora come ora – per me inconciliabili), ma tutti i giorni do una mia piccola benedizione al Movimento, che vedo come unico argine al merdume dilagante del PD) (io morirò liberista, libertario e indipendentista)

    Insomma, mettere un lozzodicadore.eu come fonte (peraltro senza link attivo) è come gettare un osso a un cane rognoso che si lamenta. Dicevo: meglio di niente.

    (ma non ci sono più i webmaster di una volta)

  3. Matteo
    21 Gennaio 2016 @ 11:21

    “Mettere un lozzodicadore.eu come fonte (peraltro senza link attivo) è come gettare un osso a un cane rognoso che si lamenta” …ma tu sei un “cane rognoso che si lamenta” 😉
    Succo concesso.

  4. Danilo De Martin
    21 Gennaio 2016 @ 12:27

    Così è meglio. Grazie. Si, sono un cane rognoso che si lamenta, ma ogni tanto mi capita di fare anche qualcosa di buono (almeno credo).

  5. Matteo
    22 Gennaio 2016 @ 10:48

    Mai messo in dubbio, anche perchè altrimenti non sarei qui.