3 Comments

  1. talaren
    30 ottobre 2013 @ 12:49

    Non centra con l’articolo qui sopra, ma…
    Si può sapere chi è la mente sopraffina che ha deciso di lasciare il paese al buio ogni sera per circa un’ora da quasi un anno a questa parte?
    Ma più del chi, vorrei sapere il perché. Sono una persona molto razionale ed abbastanza intuitiva, ma non sono ancora arrivato a capire il motivo di questa scelta.
    E non mi si dica che è per risparmio energetico, che ogni mercoledì i lampioni rimangono accesi tutto il giorno per niente; forse accesi per un controllo delle lampadine fulminate, pratica totalmente insulsa ed inefficace visto che so di lampioni spenti da mesi…
    Ad Auronzo, ad esempio, c’è un’email apposita per segnalare i lampioni non funzionanti, magari evita alle ditte di manutenzione lampioni di farsi il giro del paese ogni settimana tanto per passarsi il tempo e fare giornata…
    Ripeto, trovatemi un motivo valido perché è già da un bel po’ che al tramonto mi monta il nervoso, altrimenti devo pensare che anche giù in palazzo sia cominciata la fuga di cervelli…

  2. Cagliostro
    30 ottobre 2013 @ 13:05

    @Talaren,
    più che altro, in quasi dieci anni, i cervelli si sono proprio atrofizzati, complice la smisurata saccente prosopopea e presunzione di onnipotenza…

  3. perché si lascia il paese al buio ogni sera per circa un’ora da quasi un anno a questa parte? » BLOZ – il blog su Lozzo di Cadore Dolomiti
    30 ottobre 2013 @ 14:03

    […] un commento di @talaren che interviene in relazione ad un problema di illuminazione […]