Brunetta o limoncetta? (tre mesi dopo)

Lo scorso 10 agosto non mi sfuggì il delirio del ministro Brunetta che coagulai nell’articolo Brunetta o limoncetta? (Per fare le riforme bastano tre mesi) che qui ripropongo in toto, tanto era coagulato:

Una persona normale cose del genere non le direbbe neanche sotto tortura. Ma il ministro Brunetta è di un altro mondo. Immondo!

Da il Giornale (10/08/2011):

Ministro Brunetta, questo famoso governo del fa­re, se non ora quando?  «Non c’è alcun dubbio: ora».

Non crede sia tardi? «A parte che in questi anni non è che siamo stati pro­prio con le mani in mano, non è mai troppo tardi. Anzi, le dirò di più».

Dica… «Non soltanto abbiamo il dovere del fare per salvare il Paese dalla crisi, ma è la nostra grande occasione per in­vertire il vento e avviarci a rivincere le elezioni nel 2013 ». […]

Ovviamente … limoncetta!

Piovono rane, senza alcuna pietà, ci rammenta della prossima fatidica scadenza: Meno otto giorni. E non v’è dubbio che trionfa ancora … limoncetta.

Foto: Piovono rane

2 commenti per Brunetta o limoncetta? (tre mesi dopo)