Cadore: bilancio demografico a fine settembre 2013 a -0,37% (stima fine anno a -0,49%)

Visto che c’ero ho stilato un aggiornamento dei dati del bilancio demografico per il Cadore e le sue suddivisioni, come già visto nel 2012. I dati sono però relativi alla fine del mese di settembre e offrono quindi un quadro parziale (nove mesi) rispetto ai dati annuali: si tenga presente che la proiezione a fine anno dei dati riportata nel grafico è una semplice proporzione lineare sulla base dei dati di fine settembre, quindi non tiene conto di eventuali particolarità “stagionali” che possono influenzare sia i saldi naturali che quelli migratori.

Nel suo complesso il Cadore sta procedendo verso il proprio annientamento demografico: -0,37% a settembre (-0,49% stima a fine anno). Peggio sta il Centro Cadore che a settembre registra un -0,60%, seguito dal Comelico con -0,54% mentre la Val Boite chiude in pareggio a 0,08%. La provincia di Bolzano svetta a 1,05% seguita dal FVG con 0,83% e la provincia di Trento con 0,60% (il TAA come regione è a 0,82%). Per i dettagli valutare i singoli comuni: ci sono gli “orrori” di Lozzo con -2,15% e Borca con -2,27% e le “perle” di San Vito 2,84% e Perarolo 1,60%.

Bilancio demografico in Cadore - situazione a fine settembre 2013

2 commenti per Cadore: bilancio demografico a fine settembre 2013 a -0,37% (stima fine anno a -0,49%)