Bressa, il ddl Delrio e 'facce ride'

Bressa è stato nominato sottosegretario al ministero degli Affari regionali. In questo articolo, dopo essersi vestito da clown con il chiaro intento de facce ride (tutti i bellunesi ma non solo), il sottosegretario alza il gomito e frigna, in buona sostanza, che col decreto Delrio la provincia “avrà più poteri e funzioni” e che “Quando c’è la specificità l’elezione diretta è secondaria“.

Dal BARD gli ricordano che le sue sono solo fregnacce. In poche parole TUTTO FALSO ! Notare la perfetta velenosa perfidia del primo punto (mi par di vedere Bressa col nasone rosso da clown: chi? come? dove? quando? perchè? Ve le immaginate – vero – le Autonomie speciali di TN e BZ guidate dai sindaci … ?):

Quello che afferma l’on. Bressa è falso per almeno 2 motivi:

  • se l’elettività non serve a nulla, proponga lo stesso trattamento anche per la Provincia di Bolzano (in cui è stato eletto)
  • Il DDL Delrio serve per depotenziare le Province, in attesa dell’eliminazione definitiva dalla Costituzione. Compresa Belluno, ha rimarcato nella sua ultima visita.

A noi invece servono istituzioni forti ed autorevoli, ‪#‎elezionisubito‬ ed ‪#‎autonomia‬.

falsobressa

2 commenti per Bressa, il ddl Delrio e ‘facce ride’