12 Comments

  1. bodonian
    8 Ottobre 2015 @ 14:06

    E nonostante tutte queste segnalazioni se ne sbattono. Vergogna!

  2. Giuseppe Zanella
    8 Ottobre 2015 @ 14:50

    @bodonian,
    ed io che avevo equivocato sulla zona: mi sembrava che fosse Via Loreto… Forse però è tutto strumentale e funzionale a far affluire i turisti per visionare lo scempio ed il netto contrasto tra una visione paesaggistica di alto valore e l’inserimento della nuova ‘Malagrotta’ cadorina (ora che quella romana è stata chiusa).

  3. Puffo
    9 Ottobre 2015 @ 01:26

    Generazioni di Lozzesi hanno costruito e mantenuto Ciareido,
    volontari cercansi, io ci stò!
    Ricordiamoci che il comune siamo noi, l’amministrazione comunale
    è l’espressione del nostro voto e queste foto sono l’evidenza di averlo buttato non nell’urna, bensì nel cesso o a qualche metro di distanza.

  4. Giuseppe Zanella
    9 Ottobre 2015 @ 10:18

    @Puffo,
    lodevole la disponibilità personale che va sempre apprezzata. Esiste tuttavia una considerazione di ordine generale: tra i compiti della P.A. esiste anche quello di provvedere al decoro del territorio e se questi signori l’hanno dimenticato, il problema è loro ed eventualmente di chi continua imperterrito a votarli. Fossi in lei, mediterei se valga la pena di surrogare questi pubblici amministratori nei loro specifici compiti. Tenga presente che, poi, sarebbero anche capaci di affermare che il merito di aver coordinato il volontariato è loro e del consenso che sono in grado di coagulare intorno alle loro belle persone. Becchi quindi ed anche bastonati, derisi e turlupinati. Molto meglio che la situazione degradi ancora finché, finalmente, la gente apra gli occhi e loro vengano additati per quello che effettivamente sono: sicuramente degli incapaci, senza con ciò voler infierire con altre aggettivazioni.

  5. Lorenzo De Meio
    9 Ottobre 2015 @ 14:35

    Specifichiamo, le foto riguardano la caserma di Soracrepa e non il Ciareido Una persona x che vede le foto e legge il commento di puffo potrebbe fraintendere. La caserma di Soracrepa e il rifugio Ciareido non sono la stessa cosa.

  6. Piazarot
    9 Ottobre 2015 @ 19:28

    @Puffo,
    l’ora tarda in cui hai inviato il tuo commento certamente non ti ha aiutato a riflettere mentre scrivevi.
    Non mi risulta che siano state generazioni di lozzesi a costruire e mantenere il Ciareido.
    Mi risulta invece che un gruppo di volontari (forse già iscritti al CAI) abbia pensato di trasformare quello che era diventata praticamente una stalla al rifugio che tutti noi ora possiamo ammirare.
    Una mia considerazione, forse scritta a stomaco vuoto, e con la fretta di cenare.
    Ma perché non vendono la caserma a chi ha voglia di esercitare una attività di ristorazione e alloggio ??
    Forse aspettano che diventi come la partenza della teleferica alle Spesse e poi decideranno.
    Vedremo anche la ex canonica che fine farà!!!!!
    W gli statali, W i pensionati statali, W i parolai, W i fanfaroni.
    Buon appetito a tutti.

  7. bodonian
    12 Ottobre 2015 @ 14:47

    La caserma di Sora Crepa potrà rinascere come rifugio, ristorante,casa vacanze, ecc. solo se la strada e i parcheggi saranno in grado di reggere un flusso di diverse centinaia di auto al giorno. Visto che questo è utopia, come ho già detto in altre occasioni, lasciamo perdere velleità turistiche e godiamoci la nostra monte da paesani. Poi, se si aggiunge qualcuno che osa sfidare i tornanti e le multe, ben venga, ma non sarà per questo che il paese si arricchirà. Però il comune faccia la sua parte: pulisca dove deve pulire e manutenga quello che è di sua proprietà.

  8. Pulici
    12 Ottobre 2015 @ 16:36

    @Bodoniam: com’è che Baion, Ciareido e Chiggiato “vivono” da anni?

  9. Puffo
    13 Ottobre 2015 @ 07:11

    Oops, devo avere postato nel sito sbagliato, non sapevo che questo fosse il sito di Gargamella, speravo fosse il sito della critica costruttiva.

  10. Danilo De Martin
    13 Ottobre 2015 @ 09:35

    @Puffo,
    anzi, Puppo, quella che hai postato qui era un’opinione, come la mia. Tra l’altro la mia è argomentata (quel che basta), mentre tu fai il “buonista” da quattro soldi. Vuoi che ti segnali enne attività dove potresti segnalarti come “fervido volontario”? Credi di avere la soluzione in mano andando a segare l’erba attorno alla caserma? Faresti un favore a quei quattro stallieri comunali, compresi quelli di minoranza. Ma l’anno dopo? Lo stalliere, come l’ho inteso e descritto io, supportato da anni di evidenza, è per la vita.

  11. Ostico
    14 Ottobre 2015 @ 08:46

    Buongiorno,
    probabilmente la presenza di troppa gggente andrebbe ad influire negativamente sul delicato ecosistema di Monte. Cervi e stamBecchi chissà che fine farebbero.

  12. Danilo De Martin
    14 Ottobre 2015 @ 09:07

    @bodonian,
    continui a cadere nella stessa buca. Non c’è nessuno che pensa a Pian dei Buoi pieno zeppo di auto, anche se ciò fosse possibile. In ogni caso “diverse centinaia di auto al giorno” (facciamo 3?), con persone a bordo (facciamo 2,5?), fanno 750 persone che quotidianamente razzolerebbero per l’altopiano. La “caserma” potrebbe vivere con molto meno (una parte di essa perlomeno), offrendo un servizio di qualità a chi è disposto a spendere per vivere un certo tipo di esperienza (e bisogna andare a cercarseli).