7 Comments

  1. Attilio Bianchi
    7 Maggio 2010 @ 12:08

    Purtroppo, caro Danilo, la nostra Ladinità, come la nostra storia Cadorina (MCC), sembrano essere l’ ultima delle priorità invece che essere la prima delle opportunità di rinascita sia culturale che di coesione sociale….Amen….sane e bona autonomia con ” trasparenza ” a dute

  2. l’amministrazione di Lozzo di Cadore in ginocchio da Brunetta » BLOZ – il blog su Lozzo di Cadore Dolomiti
    8 Maggio 2010 @ 08:49

    […] Legge 482 e tutela della nostra minoranza ladina: se ne sa qualcosa? […]

  3. Danilo De Martin
    9 Maggio 2010 @ 08:06

    Ho letto che per il 2010 la legge 482 è stata rifinanziata (nel senso di rinpinguata). Non è stato chiarito di quanto, ma la notizia mi allieta: nel caso il nostro comune abbia fatto una qualsivoglia domanda per la tutela della nostra minoranza. In caso contrarioo andrò a festeggiare dagli amici Cimbri e Mòcheni (o forse solo semplicemente dai Ladini di Pieve di Cadore).

  4. Barnabo canon
    9 Maggio 2010 @ 10:14

    grazie al comandante de sto blog, noi autre podon savè algo che senò pasarae da sconto. Sprero tanto de sbagliame ma son convinto che al caporion de comun e ala so brigata, no intesesa niente del mondo Ladin.
    Autra roba sarae se fose un bando par la coltura dela basa, basa taliana.
    Chel che me da fi fastide e che la dente de Loze no se “ntaresa pi de niente, i vota e daspò i lasa fei che che i vò.
    Se volon che le robe le cambie, avon prima da cambià al sistema, tornà ala vecia e almanco le decision pi importanti ciapale co la votazion dei Cape famea.
    La vera democrazia la era na ota, ades dodese de luore, se podarae anche dì 2 che comanda e 10 che auza la man e no fa autro, no può rapresentà la volontà de un paes così piciol.
    Me piasarae savè se calchedun è da la mea.

  5. frison
    9 Maggio 2010 @ 16:05

    Caro “Barnabo Canon”,
    io, per esempio, son da la toa. Bisogna però che te capise che la “cricca” la puó sta tranquilla; la dente no se ‘ntaresa de niente. A votali va chi che no é ‘nformade e gnanche i vò ‘nformase. Basta che un vade ‘nte Cesa e se faze vede devoto, che subito ‘l deventa ‘n brao on. Se pò chesto ‘l é anche furbo e svelto, ‘l dogo ‘l é fato. Dopo, da la cariega no i se descola pì. Sasto parché? Parché su chela cariega, ades che no é pì controle serie (CORECO) e no é pì ‘na minoranza che li tampina, i puó fei i sò comodi, i se fa elege su autre carieghe pi reditizie e…. i ride sora ‘l “popolo bue” (come se disea ‘na ota). Ades avon anche delegou l’aministrazion a ‘na serie de persone che a Loze, par i ane pasade, no se avarae gnanche sognou de candidase. Sasto quante foreste o mede foreste che é ‘n Consiglio? La magioranza. No é question de razismo, ca é question che neautre son massa ‘ndrio e no podon pretende che chi che no cognose ‘l paese e i sò problemi e la sò dente i sea sensibili e i sappie ministrà co ‘ntin de chela che se dis ‘nte la zucheriera. Credo de eseme spiegou. Sane ‘ncamò

  6. frison
    9 Maggio 2010 @ 16:21

    Caro Barnabo Canon,
    me desmenteo del pì. Sarae bel tornà alle Faule, ma duto e complicou da la legge sui Enti Locali. Ma se anche se volese e podese tornà a ‘ntin de democrazia diretta co la consultazion dei capi famea, ma tu te imagineesto come che se podarae fei con chesti ca che i tien duto sconto, tanto che i se refiuta de pubblicà i atti su Internet (se i podese no i esponarae neanche le delibere all’albo, tanto i é trasparenti). Al vero remedio é cambia le zucie de la dente ma anche chesto é ‘n problema sempre pì gran.
    Bisogna contà solo sul fato che i fade tante capele da desedà veramente la dente dal torpore de ades.

  7. Lozzo di Cadore: ‘trovare i soldi necessari per questi interventi non è stato facile’ » BLOZ – il blog su Lozzo di Cadore Dolomiti
    30 Maggio 2011 @ 08:08

    […] sulla legge 482 sulla tutela delle minoranze linguistiche (vedi miei articoli per il 2009 e per il 2010). A proposito, il 30 aprile di quest’anno, se la routine non è cambiata, scadranno i termini […]