9 Comments

  1. Peppe er tosto
    4 febbraio 2013 @ 09:59

    @Cagliostro,
    analisi più che condivisibile. Ricordo le promesse stratorferiche sulla scivania (di ciliegio) dal maggiordomo Vespa:
    Meno tasse per tutti (Totti), Nuovo miracolo italiano (sic!), Un milione di posti di lavoro, Grandi opere (Salerno-Reggio Calabria, Ponte sullo Stretto) e via di questo passo…

  2. Peppe er tosto
    4 febbraio 2013 @ 10:02

    Poi ai vecchietti promise: “Non pagheranno il cinema, la partita, il viaggio in treno, l’ingresso ai musei”. Infine, lanciò l’Operazione sorriso: gratis le dentiere per gli anziani!!! Ed il popolo credette…

  3. Puore noi
    4 febbraio 2013 @ 10:05

    Oggi il Prof D’Alimonte scrive:
    “Quella del Cav è una mossa disperata, di chi ha poche carte da giocare. Deve fare qualche cosa di eclatante, ma ha una bassa credibilità”….

  4. Puore noi
    4 febbraio 2013 @ 10:42

    Il prof. Paolo Bernasconi (similcognome!!!), ex procuratore capo di Lugano, avvocato, notaio, docente universitario a Zurigo ed alla Bocconi, grande esperto di dinamiche finanziarie internazionali, così argomenta:
    “Accordo con Berna? Servirebbero 4/5 anni, le cifre sono aleatorie e va messo in conto anche un possibile referendum. Mi sembra una proposta del tutto ONIRICA anche perché viene da un ex premier il cui ministro dell’Economia (Tremonti, ndr) ha sempre visto come fumo negli occhi un patto fiscale con la Svizzera”.
    Ed oggi il Prof. Ricolfi argomenta sulla Stampa in modo dettagliato e giunge alla conclusione che “il programma del Centro-Destra in materia fiscale ed economica non è attuabile e Berlusconi non potrà mantenere le promesse che fa”

  5. frank
    4 febbraio 2013 @ 12:26

    @cagliostro
    concludevi, un po’ sconsolato, con un auspicio “Che Iddio ce la mandi buona”.
    Il vecchio Bismarck ai suoi tempi ci definiva una “Karneval nation”. E, per “buona” sorte, la campagna elettorale si “scalda” proprio in tempo di carnevale. Che sia un segno del destino?
    Concludo, condividendo il tuo stato d’animo, con un adagio biblico “niente di nuovo sotto il sole”.

  6. Puore noi
    4 febbraio 2013 @ 13:49

    Ogni giorno ha la sua invenzione (per me, la sua pena). Adesso il Caimano ha ‘spifferato’ l’ennesima trovata: nuovo condono fiscale!!! Evviva!! Caro Frank, hai proprio ragione: “niente di nuovo sotto il sole”. Abbiamo il Festival e da noi, è proprio vero, E’ SEMPRE CARNEVALE….

  7. Cagliostro
    4 febbraio 2013 @ 14:06

    @Frank,
    grazie per la condivisione. Fa sempre piacere leggere che c’è ancora qualcuno che manifesta buon senso e valuta le Cose della Politica con capacità critica ed il dovuto…disincanto. Bismarck sarà stato un ferreo conservatore ma non era certo uno che mancava di acume ed il suo giudizio su di noi non era, ahimè, campato per aria. Tali eravamo e tali siamo. Chissà che, almeno il 24 ed il 25 Febbraio, possiamo manifestare un minimo di rinsavimento.

  8. Viva la Puglia
    4 febbraio 2013 @ 15:15

    E'”salito” Berlusconi ed è “salito” pure lo Spred. Siamo solo agli inizi. Intanto i ricchi gongolano: restituzione Imu e nuovo condono fiscale tombale!! Avanti siori e siore, venghino, venghino alla fiera della demagogia… Dicevano i nostri vecchi: “All’osteria della Landrona, se magna, se beve e se….”

  9. Danilo De Martin
    4 febbraio 2013 @ 16:49

    @Viva la Puglia,
    quando ci vuole ci vuole ma non si può sempre vedere Berlusconi dappertutto. Se si seguono gli spread di oggi si vede che sono saliti per tutti i paesi e quello italiano non è neanche il più alto. In questo caso la colpa è da andare a cercare in Olanda, a seguito della nazionalizzazione della Sns Reaal. Poi è chiaro che la cosa va seguita giorno per giorno.