5 Comments

  1. Interessanti queste discussioni
    16 Agosto 2010 @ 11:12

    In effetti, Danilo, l’interpretazione di “Pierin la peste” potrebbe sembrare il lancio di un messaggio del tipo: Invece di fare critica politica candidatevi, ottenete la maggioranza dei voti, governate e non fate le cose come le stanno facendo gli attuali amministratori, dato che ve ne intendete.
    Io, invece, sono dell’idea che ogni cittadino possa e debba sentirsi libero di esprimere le proprie idee con chiunque, anche tramite internet in forma anonima, per le ragioni già dette.
    Se chi amministra ha un minimo di buona volontà ed apertura mentale, accetta le critiche e, potendolo fare, modifica il proprio comportamento.
    In fin dei conti quello che viene detto e scritto su questo bloz serve solo al miglioramento del paese e non per vantaggi singoli.
    Il fatto è che i nostri conducator non sembrano avere, almeno fino ad adesso, quella dose minima di umiltà per poter accettare consigli da altri che non siano i loro protetti. Questo è il male.

  2. pierin la peste
    16 Agosto 2010 @ 23:09

    Il messaggio che volevo lanciare lo ha colto in modo esatto Danilo. Nei miei precedenti interventi, se andate a rivederli, non ho mai criticato ne l amministrazione, ne chi per mezzo di questo blog la critica. Ho sempre cercato un altra strada, quella della collaborazione tra paesani.
    Sono d’accordo con “interessanti queste discussioni” quando dice che questo bloz serve per migliorare il paese. Per quanto mi riguarda le nuove liste potranno nascere proprio grazie al bloz, con l enorme vantaggio di sapere già come muoversi e cosa c’è da migliorare. Detto questo vorrei però spezzare una lancia a favore dell’attuale amministrazione; hanno fatto anche cose positive, e se mi è permesso dire, da ignorante, non deve essere facile governare un paese. Un consiglio alle future “nuove leve”, pensateci bene e valutate attentamente se siete in grado di farlo, è una grossa responsabilità.

  3. Tutti e nessuno
    18 Agosto 2010 @ 07:52

    A fianco e indissolubile all’ostracismo c’è il potere per il potere (che sarei quasi tentato di definire … mafioso).
    Gli amici del potere possono fare quasi tutto, in barba alle regole, che hanno la copertura di questo. Guai a toccarli! Chi li tocca si scotta e rischia di brutto. Per quanti sono stati oggetto di ostracismo è diverso. Se sgarrano di una virgola sono bruciati.
    Cossiga è morto e molto probabilmente porta con se molte cose. Andreotti è vivo e sicuramente sa molte cose ma non parla. Sarà per questo che è ancora vivo?
    Chi sarà l’Andreotti di Lozzo?
    Chi si proporrà alla prossima candidatura alle comunali di Lozzo dovrà essere più puro e lindo dell’acqua distillata. Non sarà facile ma neanche impossibile. L’importante è essere ligi e trasparenti come dei bambini e abbandonare gli inciuci con il clero (Bolpar), i cacciatori e combriccole varie.
    Tutti i cittadini sono e devono essere trattati ugualmente.
    Quello che finora, da sei anni a questa parte, sembra proprio che non si sia verificato.

  4. Danilo De Martin
    18 Agosto 2010 @ 08:48

    @Tutti e nessuno: non modifico quasi mai i commenti, se lo faccio lo segnalo sempre come in questo caso. Ho dovuto apportare una leggera modifica al testo che, altrimenti, sarebbe stato facilmente oggetto di critiche più o meno gratuite. Il significato che volevi esprimere è rimasto tuttavia intatto. Sottolineo però che, nell’esrcizio del potere di cui parli, la componente “alpina” vale quanto se non di più di quella “mediterranea”.

  5. Danilo De Martin
    18 Agosto 2010 @ 10:04

    @pierin la peste,
    hai ragione, non è facile governare un paese, non lo è mai stato. Neanche tirar su una famiglia è facile, eppur ci tocca provare. Per il resto mi associo al consiglio che dai: non ve lo dice il dottore di dovervi candidare quindi, se lo fate, “pensateci bene e valutate attentamente se siete in grado di farlo, è una grossa responsabilità”.