per cinque ottavi faccia di culo...

Leggendo queste righe di Malvino, chissà perché, mi sono venuti in mente alcuni personaggetti (alla De Luca-Crozza) che popolano le ubertose valli centrocadorine e che, anch’essi, si lamentano “ci sia chi gli fa mancare il «bene, bravo, bis» che gli spetterebbe di diritto ogni volta che si affacciano al balcone“.

Tuttavia, per loro non valgono certo i due ottavi di scilinguagnolo, ché in realtà non sanno né parlare né tacere, ottenendo come conseguenza che tale porzione vada ad ingrassare la faccia di culo, mantenendo ben rappresentata [leggi tutto …]

in totale sicurezza... (precisazioni tecnofilosofiche d'inizio estate)

Er Comune segnala che “i sentieri e gli anelli di Lozzo di Cadore potrebbero non essere percorribili in totale sicurezza“. Precisazione tecnofilosofica d’inizio estate: in totale sicurezza – tante altre cose al mondo ma in particolare “i sentieri” – non sarebbero percorribili neanche se fossero asfaltati.

Date retta: “percorribili in totale sicurezza” è frase neologistica, priva di qualunque fondamento, che è meglio non si faccia strada tra le tante dicerie con le quali ci riempiamo la bocca al punto da assumere, col tempo, i contorni di [leggi tutto …]

'Oltre-Cortina': io non c'ero e se c'ero dormivo

La storia è questa, grossomodo (neretto mio):

Indagati per peculato 19 appartenenti alla polizia locale di Cortina oltre a 6 funzionari e amministratori del Comune di Cortina d’Ampezzo, tra i quali il sindaco Andrea Franceschi, accusati di omessa denuncia. […] La Guardia di Finanza ha scoperto che era pratica diffusa di vari vigili di trattenersi le somme riscosse in contanti, pur in presenza dell’obbligo di versarle sul conto corrente del Comune a scadenze prestabilite: […] Vari agenti, invece, non hanno versato tempestivamente le somme riscosse, sottraendole, [leggi tutto …]

può un uomo così, albergare nel proprio cuore dispiacere, risentimento o cattiveria? /2

Può un uomo che ha costruito un terrario per seguire i rituali d’accoppiamento dei ragni, e che catturava mosche vive da dare loro in pasto, e che metteva in una capsula di petri ragno e mosca assieme e stava ore al microscopio stereoscopico per gustarsi in quel tripudio 3D il momento in cui il ragno l’avviluppava pappandosela … può, un uomo così, albergare nel proprio cuore, fino a riempirlo, sentimenti quali il dispiacere, il risentimento e la pura cattiveria?

Davvero può?

(foto: Jurgen Otto – qui tutta [leggi tutto …]

può un uomo così, albergare nel proprio cuore dispiacere, risentimento o cattiveria? /1

@CIACOLE ha rovistato nel suo armamentario di fuffetta ed ha lasciato un messaggio sul BLOZ:

Danilo ei ciatou un proverbio nostran giusto par te “no se può s-ciupà dolze co la bocia trista” tradotto: non si può essere dolci e gentili se si è pieni di dispiacere, risentimento o cattiveria

(nota tecnica: no se può è forma sbagliata, a meno che tu non provenga da Laggio; quella lozzese è no se puó, con l’accento acuto, non grave!)

Se vuoi psicanalizzarmi davvero vieni a trovarmi e prova ad entrare [leggi tutto …]

quadrilogia blozziana (3): tutti i colori fuorché il nero

Ieri sera il BLOZ è stato visitato da @informatissimo che, se non fosse per il tema incalzante del commento, potrebbe concorrere al premio trolletto dell’anno. Dice il nostro:

Vi agitate tutti per niente, Manfreda ha aspettato inutilmente la preannunciata e temuta visita di Danilo. Danilo non è potuto andare per mancanza di tempo, e allora Manfreda gli da ancora cinque anni di tempo perché lo possa andare a trovare in comune, se questa non è democrazia !

Ovviamente c’è una spiegazione alternativa. Un sindaco non ha la [leggi tutto …]

@dartagnan e una disputa moraleggiante di carattere lessicale

@dartagnan, appena sceso dall’Enterprise, dice che il Supremo Magistrato della Federazione Inter-Galattica ha stabilito che il termine frocio “e’ recentemente passato da sinonimo poco raffinato di omosessuale a insulto con possibili conseguenze legali“. Non ho alcun motivo di dubitare che tutto ciò non sia veritiero. Egli giunge poi alla conclusione che l’utilizzo di tale parola (nel contesto dato: vedi per esempio qui) non trattasi di “evoluzione del linguaggio” ma di “involuzione del livello di educazione”. Suppongo che il mio destino sia ora legato a ciò [leggi tutto …]

@dartagnan, davvero sono così grezzo?

Va detto che @dartagnan mi giudica perdonabile, bontà sua, ma solo perché sono “grezzo”, mentre nei confronti di “uno che vuole rappresentare chichessia” si dimostra intransigente (neretto mio):

Pensa che ci sono dei politici navigati, con rapporti con PARLAMENTARI(!!), che girano le nostre vallate interrogando la gente sui loro piu’ intimi problemi e poi se ne escono con espressioni che sono perdonabili a quel grezzo di Danilo ma non certo a uno che vuole rappresentare chichessia.Sono sposato, figli, e vado anche a messa ogni tanto, non [leggi tutto …]

Lozzo di Cadore e quelli del 65%

(premessa: i numeri giusti sono (mi sembra di ricordare) 67% e 33%, ma qui faccio uso e riferimento a 65% e 35%, ma potrebbe essere 70% e 30%, il ragionamento che segue cambierebbe di poco: metteteci voi i numeri che vi paiono più consoni).

Dedicato, con tutto l’amore del caso, a quelli del 65%, secondo i quali una volta espresso il voto il votante dovrebbe tornarsene a cuccia, acciambellarsi, e aspettare così l’arrivo della tornata successiva. Tipo: “Ma che cazzo dici tu, che Yoghi e Bubu [leggi tutto …]

tra metafore 'canossiane' e metafore 'pantegane' (del biasimo del BLOZ)

Me ne ero proprio dimenticato, “di chiarire il mio punto di vista in relazione a quanto limpidamente argomentato con nota e proverbiale sagacia” da Cagliostro nell’articolo Cagliostro: tra stipsi letterarie e umiliazioni canossiane del 24 ottobre 2013 (come passa il tempo …).

Cagliostro, infatti, della vicenda della “stipsi letteraria del sindaco” ha dato una sua personale interpretazione ricorrendo ad una “metafora” storica di grande suggestione,  “Una specie di Canossa con l’imperatore prostrato ai piedi del pontefice” :

[…] Sotto il profilo psicologico, tutto rientra in un gioco [leggi tutto …]