Capitan Zaia e il loop autonomistico

(in risposta, presumo, alla solita domanda-nenia del bellunatico di turno: quando ci dà un po’ più di autonomia, signora maestra?)

“Si dà l’autonomia nel momento in cui ce l’abbiamo”. [dice il Capitan]

L’avremo nel momento in cui ce la daranno. [diciamo noi]

(…si dà l’autonomia nel momento in cui ce l’abbiamo. L’avremo nel momento in cui ce la daranno. Si dà l’autonomia nel momento in cui ce l’abbiamo. L’avremo nel momento in cui ce la daranno. Si dà l’autonomia nel momento in cui ce l’abbiamo. L’avremo nel momento in cui ce la daranno. Si dà l’autonomia nel momento in cui ce l’abbiamo. L’avremo nel momento in cui ce la daranno. Si dà l’autonomia nel momento in cui ce l’abbiamo. L’avremo nel momento in cui ce la daranno. Si dà l’autonomia nel momento in cui ce l’abbiamo. L’avremo nel momento in cui ce la daranno…

Così, ad infinitum, o finché non si rompe qualcosa.)

5 commenti per Capitan Zaia e il loop autonomistico

  • frank

    @danilo
    Sembra che la Regione Lombardia non abbia “tatarato” con Sondrio fin dal luglio 2015, c’è di sicuro una Commissione paritetica Provincia-Regione.
    http://www.altarezianews.it/2015/05/22/dal-1-luglio-2015-la-provincia-di-sondrio-sara-autonoma-a-statuto-speciale/

  • frenk

    Regione Lombardia, con l’approvazione della Legge di riforma del sistema delle autonomie in Lombardia, ha riconosciuto la specificità dei territori montani e trasferito alle Provincia di Sondrio sostanzialmente tutte le funzioni nella propria disponibilità. Tanto per fare qualche esempio, la Provincia di Sondrio (unica Provincia a statuto ordinario in Italia) gestisce i soldi del demanio idrico, ha la titolarità per il rinnovo delle concessioni idroelettriche delle dighe e partecipa direttamente alla formazione delle leggi regionali con un apposito Comitato paritetico costituito da rappresentanti della Regione e della Provincia.
    Le leggi regionali di settore prevedono disposizioni particolari, in ragione della specificità della Provincia di Sondrio, nei seguenti ambiti di materia:
    a) governo del territorio;
    b) risorse energetiche;
    c) miniere, acque minerali e termali, torbiere;
    d) viabilità e trasporti;
    e) foreste, caccia e pesca, agricoltura e alpicoltura;
    f) sostegno e promozione delle attività economiche;
    g) valorizzazione dei beni culturali e ambientali, promozione e organizzazione di attività culturali;
    h) istruzione e formazione professionale;
    i) usi civici;
    j) turismo e industria alberghiera;
    k) aree sciabili attrezzate e professioni sportive inerenti alla montagna.
    FRAZ

  • frenk

    Ed infatti entrate consuntivo 2016

    Provincia Belluno 21,15 milioni €
    Provincia Sondrio 60 milioni €

  • @frenk,
    va detto che mentre le popolazioni delle province di BL e SO sono sostanzialmente equivalenti, la Lombardia ha il doppio degli abitanti del Veneto e il suo PIL è circa 2,5 volte maggiore. Poi bisognerebbe vedere se fra le deleghe attribuite a SO vi sono quelle che BL ha rifiutato (perlomeno temporaneamente), per esempio quella relativa alla “difesa del suolo”, per manifesta incapacità di poterle gestire (la totale colpa è da attribuire ai sinistri del governo e alla legge Delrio che ha lasciato in mutande i bilanci delle province).

  • frenk

    @danilo E’ che la regione Lombardia ha passato risorse e competenze alla provincia di Sondrio (oltre alla commissione paritetica che ha parere vincolante sulle proposte di legge del consiglio regionale in materie di competenza della Provincia, prima che queste possano passare in votazione)

Lascia un commento

 

 

 

Puoi usare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

code