2 Comments

  1. Giancarlo
    26 agosto 2012 @ 13:14

    Si col federalismo si
    PUo ottenere qualcosa ma non e il tocca sano
    Prima bisogna eliminare dalla tesa degli italiani che l ideologia dei partiti che ci hanno fatto credere e servita solo a loro per tenere il popolo diviso e hanno innescato l odio sociale
    bisogna ritornare ad essere una NAZIONE un POPOLO civile e di UOMINI che vogliono vivere lavorare onestamente
    Fare famiglia e di poter mantenerla in modo decoroso e dignitoso non con questi stipendi e pensioni da fame e aspettare il loro momento questo per me deve essere una NAZIONE
    Resto ha vs disposizione per chi vuole approfondire il discorso
    Saluti e buona giornata
    Ramo un ITALIANO che crede nei DIRITTI e DOVERI senza nessuna distinzione

  2. sante bardini
    2 ottobre 2012 @ 07:10

    Sono, come don Sturzo, un “federalista impenitente”. Approvo totalmente il tipo di federalismo che Giannino intende realizzare in Italia: è vero perchèlegato alle tradizioni sociali e politiche di ogni regione ed alle loro economie. Contiene però già in sè stesso il germe della impraticabilità. In buona sostanza è un’utopia. I meridionali non vorranno mai perdere la generosa mammella alla quale hanno attinto per 150 anni. Al pensiero di Giannino verranno dunque apportati, con un profluvio di stupende parole (che non mancano mai per dire tutto ed il contrario di tutto), aggiustamenti, varianti, tagli, sopressioni ed aggiunte così da cambiare affinchè non cambi nulla. È un ritornello ormai bolso. In Italia una riforma ed un sigaro non si negano a nessuno. Ed io sono arcistufo.
    Sante Bardini