3 Comments

  1. montanaro K
    19 agosto 2013 @ 09:25

    mi sa che il Sig. Tiziano Da Prà Falisse ti ha toccato un nervo scoperto tanto che oggi sei patetico!

  2. Danilo De Martin
    19 agosto 2013 @ 11:37

    @montanaro K,
    avrei altre domande da fare sulla questione generale religione-preti-gerarchie vaticane, oltre quella che vede le donne letteralmente buttate nel cesso (e siamo nel 2013). Ma vedrai che anche loro dovranno aprire alla gnocca, morigerata. Il post era scritto in bozza da marcoledì 31 luglio (ma puoi fare a meno di credermi). Era più graffiante, molto più graffiante. Affrontava il declino del cattolicesimo nel mondo occidentale, contrapposto all’evangelizzazione dei nuovi mondi (è lì dove l’alfabetizzazione muove i primi passi che il cattolicesimo morde più a fondo. Del resto sembra, dico sembra, che i più dotati intellettualmente si trovino più tra le truppe atee e agnostiche che tra quelle credenti). Ma tornerò su questi argomenti, tornerò.

    Quanto al nervo scoperto: non sarà che sono stato io, nell’articolo sull’intelligenza di atei e credenti, lì dove parlo dello sbattezzo, a toccare un nervo scoperto? Perché è venuto prima l’uovo della gallina, mi pare. Comunque, sono patetico da mo’: basta vedere tutti i miei post su spazio-laico e chiesa-vaticano che ho scritto nel tempo (alcuni post fanno parte di entrambe le etichette). E spero vivamente di poter continuare ad essere patetico, nello stesso preciso identico modo (In arrivo un articolo su una “speciale benedizione” impartita a Loreto: ma aspetto che mi tocchino un altro nervo scoperto).

  3. Tiziano Da Pra Falisse
    21 agosto 2013 @ 23:35

    Il Signor Tiziano Da Pra Falisse, ossia il sottoscritto, ritiene che queste manifestazioni di episcopi danzanti siano delle cose poco decorose e ritiene che si tratti di chiare manifestazioni della Chiesa modernista da egli poco tollerata e sopportata… In poche parole non sono una persona che ritiene che tutto ciò che porta il nome di “Chiesa” sia oro che splende…