4 Comments

  1. Cinese
    26 ottobre 2013 @ 20:23

    Pel Confucio, scusale me se non sclivo bene, ma se olgani giudicanti tlovano qualche cosa che non va e fanno il lolo lavolo e applicano le le leggi, noi che mandalino stiamo facendo? vogliamo folse sostituilci ai magistlati? lasciamo che tutti facciano pel il meglio il lolo lavolo e alla fine si vedlà! Non salà mica pel il fatto che uno pelchè è sindaco può fale quello che vuole, non è anche lui un essere umano soggetto alle leggi dello stato in cui lisiede?
    Abbiate pasienza solo alla fine si vedlà come andlà a finile.
    Cin cin a tutti e a lileggelci a plesto.

  2. Cagliostro
    27 ottobre 2013 @ 09:55

    @Cinese,
    pultloppo sì, calo cinese: un sindaco può fale quello che vuole sopla tutto quando tlova compagni di coldata che lo lasciano fale. Ola poi, non ci sono contlolli da palte del Co.Le.Co e opposizione conta come due di bliscola. Cin Cin e a lileggelci alle plossime elezioni.

  3. andamento stagione turistica dolomitica (situazione a fine luglio 2013) » BLOZ – il blog su Lozzo di Cadore Dolomiti
    29 ottobre 2013 @ 14:37

    […] e che aveva un sindaco in servizio permanente effettivo, forse alla Regina conviene che Franceschi resti in esilio e che la baracca vada avanti col Pompanin; ma forse l’individuata correlazione potrebbe […]

  4. Cortina d’Ampezzo: spezzeremo le reni ai fiancheggiatori del crimine » BLOZ – il blog su Lozzo di Cadore Dolomiti
    14 dicembre 2014 @ 15:28

    […] No dico, a me è sempre sembrata una misura sproporzionata ai presunti fatti oggetto d’indagine, comunque la magistratura gli ha negato la dimora a Cortina per più di un anno. Non solo, per tre volte, nei ricorsi fatti dal sindaco contro tale misura, la magistratura ha ribadito – ogni volta – il no alla dimora di Franceschi a Cortina: per tre volte. […]