7 Comments

  1. stella
    5 Gennaio 2010 @ 18:03

    spero tanto che questi due anni passati fuori siano serviti alla polizia locale un po di lezione per capire che abbiamo bisogno tutti di un po di liberta ma non troppa,e che un po di elasticita su certe regole ci vuole
    basta parlare prima di scrivere, comunque una guardia si ma non di parte.

  2. pagaapo
    5 Gennaio 2010 @ 18:30

    Danilo, tosàto de òro, chè che te à dito e anche i òrbe che vede.
    Avèo sentiu anche iò, ‘ntel 2004, che se ‘i avese ciapòu la cariega i avarae scòrto i vigili. E de fato e stòu proprio così! Prima i à giavòu ‘l vigile dal so posto e i lo à metù a idà ‘l tecnico (parchè con dute le ciase e i palaze nuove che i dovea fei su, al laoro era così gran che non se podèe fei autro se no tòle su ‘ncora un) daspò i à metù la guardia boschi a fei ‘l vigile e daspò i à spediu anche la guardia “vigile” a Pieve, ‘n tel consorzio.
    ‘N chesti ane, col consorzio, se à visto poco asèi la “polizia local” ‘n tel nostro paes …. e nò solo ‘n tel paes…. nanche fora pai bosche. De fato e sote ‘i oce de tute che mal metude che e le strade e i bosche come che ‘i e dude avanti ‘ndrio su dute le strade co’ le moto, co’ le gip e via discorendo. ‘Ntanto che a Loze tachea ‘l casìn ‘nte chi autre paes i tachea a metese ‘n riga come a Loze – no par nuia chi da Domege i e stade ciamàde senza Dio e senza lège. Ma se sa……….. fin che paga_apo… va ben duto. Sane a la prosima.

  3. una di Lozzo
    6 Gennaio 2010 @ 10:50

    Ho saputo da poco dell’esistenza di questo sito e della possibilità che viene data a chiunque di parteciparvi, anche in forma anonima, che è sicuramente quella più libera, anche se meno “nobile”, ma che, come già detto da altri partecipanti, ci rende immuni da possibili ritorsioni. In effetti è davvero interessante esprimersi così apertamente. Dato che l’argomento a cui lascio il mio commento in un certo senso interessa anche me, dato che anni fa ho anch’io preso una multa dalla “nostra”, di Lozzo, polizia municipale. Proprio a questo riguardo voglio dichiarare che appena l’ho ricevuta, frà me, ho imprecato e mandato a quel paese il vigile ma poi, a mente lucida e libera da altri pensieri, ho anche analizzato la faccenda e sono giunto alla seguente conclusione: perchè il vigile mi ha fatto la multa? non è forse anche quello il suo lavoro? sono io che ho fatto una cosa che non dovevo fare o è stato lui a fare una cosa che non doveva fare? la risposta è venuta fuori da sola. Noi tutti cittadini paghiamo il vigile perchè faccia rispettare le regole che altri hanno fatto. Se lui non le fa rispettare o si gira dall’altra parte tutti farebbero ciò che credono e la convivenza civile verrebbe meno. Saremmo noi stessi, per primi, a dire che così le cose non possono andare e che il vigile è un ruba stipendio. Non è quello che più o meno diciamo, o sentiamo dire, ogni giorno nei confronti dei nostri parlamentari, dei governanti in genere, anche locali? Alla fine pensano solo a fregare soldi ed a fare gli affari propri. E’ questo quello che vogliamo e che vorremmo? non credo proprio a meno che non siamo degli autolesionisti.
    Potrei aggiungere altre cose ma penso che ognuno di noi sia abbastanza intelligente da trarre le proprie conclusioni e fare altrettante considerazioni.
    Buona epifania.

  4. cagliostro
    6 Gennaio 2010 @ 12:30

    Come volevasi dimostrare! Forse il servizio di polizia municipale integrato è durato anche troppo, visti gli esiti e le deprecazioni di qualche avveduto e realista amministratore (di altri paesi però, non certo del nostro!) che ha invocato la giusta marcia indietro. A suo tempo, qualcuno fra i consiglieri aveva paventato la creazione di un carrozzone, altro che utilità per i consorziati…Ma era voce di colui che grida nel deserto. L’operazione, dal punto di vista della maggioranza, era giunta a fagiolo per liberarsi di “grane”, come dice giustamente “pagaapo”. Ed il Tigillino della compagine aveva a suo tempo evidenziato l’assoluta necessità di potenziare l’organico dell’Area tecnica e, nello stesso tempo, di risparmiare sugli oneri del servizio di polizia urbana… Infausti profeti. Ora hanno dovuto acconciarsi, visto che i numeri sono…numeri. Ultimo spunto che offro alla riflessione dei lozzesi: ma la minoranza non potrebbe presentare una interpellanza per conoscere ed avere conferma dei veri motivi della “retromarcia”? Forse l’illustre sindaco qualche ammissione sarebbe costretto a farla….Si potrebbe poi chiedere quale è il raffronto fra oneri ed introiti della gestione integrata rispetto a quelli della gestione ante 2004. Ne vedremo delle belle, a parte la qualità dei rispettivi servizi…
    Cagliostro

  5. La Befana 2010
    6 Gennaio 2010 @ 17:55

    Ieri sera prima di mettere in moto la mia scopa ho pensato: “devo stare attenta quando passo per Lozzo perchè di sicuro la Polizia Locale è di servizio”. Difatti passando ad un incrocio a velocità sostenuta, sono stata fermata ed ammonita, ma non mi ha fatto la multa. Con questa favola voglio dire che mi è capitato tempo addietro di essere stato ammonito dal vigile che mi ha fatto capire che stavo sbagliando, ma non mi ha dato nessuna sanzione. Io certe cose le ho capite ma invece c’è chi continua a sfidare la sorte ed è giusto che paghi le conseguenze. Caro Danilo io la penso come tè, sono contento di rivedere quella divisa girare per Lozzo e spero vivamente che ritorni a multare quei possessori di cani che, durante il suo periodo di assenza, hanno di nuovo ridotto il Paese in un MERDAIO iniziando dalla Via Col Vidal.

    La Befana 2010

  6. Il Capitano delle Cernide
    8 Gennaio 2010 @ 10:45

  7. Lozzo di Cadore: polizia locale, willy il coyote e road runner » BLOZ – il blog su Lozzo di Cadore Dolomiti
    25 Novembre 2011 @ 12:44

    […] pianta stabile a Lozzo, dopo l’esperimento del servizio congiunto con altri comuni:  “ho ripreso a rimettermi la cintura di sicurezza“. Sono passati quasi due anni durante i quali, salvo casi che presumo fortuiti, la polizia […]