1 Comment

  1. Attilio Bianchi
    19 Maggio 2015 @ 15:09

    A dire il vero, con senso di contraddizione che un po’ mi angustia, ritengo sempre auspicabili e più democratici questi obblighi calati dall’ alto ( non dall’ aato sia chiaro ). A prova di tutto ciò rammento infatti la famosa trasparenza amministrativa che ha obbligato il nostro comune, poco incline alla trasparenza e molto incline all’ insabbiamento, ad adeguarsi e ritornare all’ albo pretorio online….. uso “ritornare” perché ricordo che questa pratica era già in uso all’ epoca dell’ amministrazione del Sindaco Alessandro Da Pra, che ovviamente non aveva nulla da nascondere ed era sempre pronto ad argomentare le scelte fatte, sia poi decaduta con l’ avvento del duo nitro-phoska.