9 Comments

  1. Plinio Calligaro
    14 settembre 2011 @ 17:11

    Rilancio a titolo nazionale…

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/09/14/lo-sapevate-che-l%E2%80%99alto-adige-e-%E2%80%9Cpuntellato-dai-masi%E2%80%9D/157248/

    Questa è la “casta” da noi non votata (leggasi porcellum!!!) e quello che ne consegue…

  2. grd1153
    15 settembre 2011 @ 08:44

    Faccio un esempio se tu prendi la metroA a Roma: bella, super moderna e ti senti annunciare le stazioni in italiano ed inglese ma sbagliate cosa fai? scendi subito dicendoti che hai sbagliato direzione e poi ti accorgi che non è così. Se tu vai in giro per Roma o Tivoli e trovi per terra cartaccia e altra sporcizia cosa pensi? Se tu vai a Ischia o a Capri e poi scopri che le acque sono iquinate cosa fai? Se tu vai sulle Dolomiti e non trovi alberghi e i prezzi sono da nababbi cosa pensi? Si dice a Roma: -oggi mi hai fregato ma da domani non mi freghi più! e ti faccio una bella pubblicità!-
    Certo come facciamo ad essere battuti dai francesi è un mistero che sono di un’antipatia unica peggio degli Alto Adigiani verso di noi terroni.
    Buona giornata.

  3. Danilo De Martin
    15 settembre 2011 @ 09:20

    @gdr1153, pensa che nel 1970 la nostra cara Nazione (parlare di Stato, si sa, mi crea qualche problema), l’Italia, era prima al mondo in fatto di arrivi turistici. Vi è stato poi un lento declino da parte italiana ed un rapido recupero da parte delle altre nazioni che, ovviamente, non stanno a guardare. Nel 2004 eravamo già quinti. Da allora siamo rimasti quinti ma abbiamo perso annualmente arrivi. Un’analisi spiccia, un po’ troppo forse, ma tanto per capire, sottintende proprio quello cui tu ti riferisci nel tuo commento: da una parte l’incuria nel gestire il territorio (a partire dalle cartacce per terra …) e dall’altra la propensione a … spennare i malcapitati, soprattutto nei ristoranti. Ovvio, lo ho già detto, che la cosa è un pochino più complessa di come l’abbiamo prospettata, ma la verità … è lì vicina. E’ poi vero anche per me quello che dici riguardo ai francesi: l’antipatia che si portano dietro è pari solo alla “vostra” simpatia. Però a Parigi e in Bretagna ci sono andato.

  4. grd1153
    15 settembre 2011 @ 10:55

    Non sei ancora venuto a Roma? Devo dire la verità che da tempo la sporcizia la fa da padrone ma una volta che l’hai vista bene non c’è Londra o Parigi o Vienna che gli stanno a testa.

  5. Danilo De Martin
    15 settembre 2011 @ 11:36

    @grd1153, ho uno straordinario ricordo di Roma che però si perde di là negli anni, viaggio scolastico pre-maturità. Dopo di allora l’ho vista (comunque tanto tempo fa) “filtrata” nei film di Fellini, Sordi e Verdone. Sei riuscito, tuttavia e purtroppo, a darne una descrizione “veritiera”. Suppongo che l’alternanza di “destri” e “sinistri” al potere nella città non abbia dato luogo a grandi differenze, almeno credo: sono altre le cose a cui tengono …

  6. grd1153
    15 settembre 2011 @ 15:21

    Debbo dirti la verità fino al secondo Rutelli e un po’ del primo Veltroni Roma è stata bella pulita poi del secondo Veltroni è iniziato lo sbrago. Quello che ci rovina è la mancanza di profesionalità. Stiamo in tiro per quello che serve ma poi arriva il “ma chi ce lo fa fà”. Ci vorrebbero molti più giovani sia in politica che nei posti dirigenziali. Idee fresche, voglia di lavorare ma soprattutto staccati dalle vecchie ideologie di partito. Ciao

  7. impiega la tua vacanza per conoscere la tua magica Germania » BLOZ – il blog su Lozzo di Cadore Dolomiti
    16 settembre 2011 @ 10:12

    […] la tua vacanza per conoscere la tua magica Germania Un commento di Plinio sull’articolo Il turismo del Bel Paese: solo quinti (che delusione) rimandava ad un articolo sul FQ in cui si parla del portale del turismo italiano voluto dalla […]

  8. Italia: tra i paesi UE solo l’Austria la sceglie come principale luogo di vacanza » BLOZ – il blog su Lozzo di Cadore Dolomiti
    16 febbraio 2014 @ 13:28

    […] luogo di vacanza (2013). Dopo Francia e Spagna essa è tuttavia la terza nazione per visite … la quinta nel mondo. Negli anni ’70 era la prima al mondo, poi sono diventati sempre più […]

  9. turismo internazionale: l’Italia scivola, è scivolata, scivolò al quinto posto » BLOZ – il blog su Lozzo di Cadore Dolomiti
    15 agosto 2014 @ 12:42

    […] resto qui sul BLOZ lo si era già fatto presente con tanto di […]