14 Comments

  1. elettore
    28 Maggio 2011 @ 22:22

    Nella passata legislatura nel gruppo di minoranza gli scissionisti si
    dichiararono “pentiti”, questa volta nel gruppo di minoranza ci sono i dissociati, gli stracci volano, e per di più scende in campo “azzeccacarbugli”.
    Elettore senza più aggettivi.

  2. Danilo De Martin
    29 Maggio 2011 @ 08:04

    @elettore, il sostantivo elettore qualifica una persona che ha importanza nel solo momento del voto. Il sostantivo cittadino qualifica colui che, anche se non ha votato, ha il diritto di intervenire come e quando vuole nello svolgimento della vita pubblica. Per l’elettore il mondo non cambia fino all’arrivo della successiva tornata elettorale, per il cittadino la vita può cambiare ogni giorno (ed è per questo che bisognerebbe avere le antenne sempre in ascolto). Nespoli ha detto, di ritorno dallo spazio, che la Terra vista da lassù è come una modella che si cambia d’abito ogni mezz’ora. Spesso il cambiamento si accompagna ad un miglioramento delle situazioni. Auguriamoci che sia così.

  3. Cagliostro
    29 Maggio 2011 @ 09:01

    @elettore,
    in tre righe e mezza, quante inesattezze!!! Intanto non si trattava di scissionisti, ma semmai di uno solo. L’altro si è aggiunto dopo, subentrando a Bastianon (con ben due/tre presenze in Consiglio Comunale). Nessuno ha mai usato il termine ‘pentiti’, si tratta solo di parto della tua sfrenata fantasia. Quanto poi ad ‘azzeccacarbugli’ (si scrive ‘azzeccagarbugli’, quando si fa una citazione cerchiamo di essere almeno precisi!) non si capisce cosa significhi tale aggettivo-sostantivato ed a chi tu ti riferisca. Ha proprio ragione Danilo: per certe persone ed in certi casi: “un buon tacer…”,con quello che ne consegue.

  4. elettore
    29 Maggio 2011 @ 18:06

    Si potrebbe modificare il detto in “è la seconda gallina che canta che ha fatto l’uovo”

    Mi piacerebbe conoscere un elettore che non sia anche cittadino.

  5. Danilo De Martin
    30 Maggio 2011 @ 07:45

    @elettore, quando vi ha fatto comodo è andata bene anche la prima gallina. In ogni caso, gallina vecchia fa buon brodo…
    Per la seconda sentenza: capacità astrattiva niente eh?

  6. Cagliostro
    30 Maggio 2011 @ 08:03

    @elettore,
    fatti spiegare da tuo padre come nel pollaio ci possano essere anche prime e seconde faraone (non brillanti in fatto di intelligenza).
    In quanto alla differenza fra elettore e cittadino, Danilo te l’ha spiegata molto bene. Sei tu che non riesci a capire o non vuoi capire.
    Un elettore è soggetto che agisce solo nel momento della espressione del voto (colui che delega e poi, magari, si disinteressa della Polis), un cittadino può anche non essere elettore, ma può (e deve) sempre interessarsi delle vicende della Polis, è insomma una sua prerogativa poter dire la sua in ogni momento. Ti può bastare? Un auspicio: studia un pò di più e meglio…Tu comunque, se lo vuoi, puoi essere elettore-cittadino: come vedi l’aggettivazione ci potrebbe stare ma capisco che questo potrebbe essere un concetto troppo complicato per taluno…

  7. cittadino
    30 Maggio 2011 @ 20:55

    Questa volta sono daccordo con Elettore e capisco il suo stato d’animo.
    In una comunità così piccola come la nostra le notizie girano con facilità ed anche abbastanza velocemente. Vedere ora aggirarsi vecchi personaggi che nulla hanno a che vedere con la lista iniziale non credo che faccia piacere a chi almeno aveva qualche speranza.
    Chiedo troppo all’Onnisciente, se potesse osservare un turno di riposo?
    Grazie

  8. Cagliostro
    31 Maggio 2011 @ 07:59

    @cittadino,
    dall’alto dei tuoi giudizi speculativi, forse non ti accorgi di esagerare un pochino? Se ti riferisci a me, guarda che hai sbagliato indirizzo e ci vogliono ben altri ‘personaggi’ per zittire il sottoscritto. ‘Vecchio personaggio’ e la qualifica di ‘Onnisciente’ denotano solo il tuo livore ammantato da una falsa educazione e da un ‘garbo’ ipocrita che non ti fa certo onore. Non debbo certamente a te l’autorizzazione a scrivere od a parlare. A te, semmai, resta solo la facoltà di fare a meno di leggermi, se ti do’ tanto fastidio. Io mi accontento di altri lettori e sono confortato dal numero di ‘accessi’ che Danilo può sempre documentare. E poi, simpatico ‘cittadino’,la libertà è un bene incommensurabile che tu, da come ti esprimi, dimostri di non apprezzare e, perfino,forse di non conoscere. Io non pretendo di essere simpatico a tutti, certamente non sono nè maleducato, nè uno zoticone, come chi tenta di dileggiarmi. E con ciò, credo di poter chiudere con te ogni dialogo per me impossibile. Usami la cortesia di eludermi del tutto e di non leggermi più (se ti è possibile).

  9. Cagliostro
    31 Maggio 2011 @ 08:45

    Caro Danilo,
    capisco che in un Blog si possa ‘incontrare’ qualsiasi tipologia di persone, quelle ‘perbene’, quelle che conoscono i dettami di Mons. Della Casa e quelle che non sanno stare in un consesso civile e non sono in grado di dialogare senza infarcire i loro sgangherati discorsi con offese, insinuazioni malevoli e quant’altro. Sono proprio curioso di vedere quanti hanno il coraggio civile di condividere la sostanza del mio intervento sopra riportato, quale definitiva risposta a ‘cittadino’.
    Certi personaggi ‘imberbi’ possono conseguire titoli accademici a iosa ma resteranno sempre quello che sono, con il ‘portato’ del loro DNA…
    E si sa che oggigiorno, certe lauree sono conseguite lavorando non di cesello bensì con l’accetta (e lo dimostra anche lo stile…letterario e la evidenziata qualità della sintassi) per non parlare poi della dimostrazione che già è stata data nell’ambito politico locale: se queste sono le nostre ‘speranze’, gli attuali amministratori possono dormire su due guanciali.

  10. Cittadino
    1 Giugno 2011 @ 22:02

    Non so perchè si è arrabbiato in quel modo, eppure, ONNISCIENTE è scritto
    in modo corretto.

  11. Cagliostro
    2 Giugno 2011 @ 08:31

    Ha parlato l’ermetico Quasimodo di Lozzo (o di Padova?).

  12. Analisi
    3 Giugno 2011 @ 00:32

    @Cittadino: ” LA VELOCITA’ DELLE NOTIZIE NON E’ DIRETTAMENTE PROPORZIONALE ALLA VERIDICITA’ DELLE MEDESIME “. Dare a Balsamo ciò che è di Balsamo ti eviterà future lavate di capo… Consiglio ai lozzesi……..”APPROFONDITE GENTE APPROFONDITE”….

  13. Danilo De Martin
    3 Giugno 2011 @ 08:13

    Giuseppe Balsamo , noto con il nome di Alessandro, conte di Cagliostro.

  14. d.h.
    3 Giugno 2011 @ 21:35

    ciao Danilo puoi dirci chi era il conte di Cagliostro?
    grazie