3 Comments

  1. Cittadino di Lozzo
    21 maggio 2010 @ 14:01

    Vedi Danilo che hai già materiale REALISTICO su cui suffragare tutte le tesi delle “mongolfiere”. Einstein rabbrividirebbe solo ad immaginare simili soluzioni…. ma si sa…., come già scritto da precedenti interlocutori, un prof. ed un milit. superano Einstein.
    Lozzo diverrà famoso non solo per essere “quelli del codice” ma anche per “l’alta ingegneria”!

    Continua così che li demolisci!

  2. ghino di tacco
    21 maggio 2010 @ 17:13

    Foto veramente emblematiche della conduzione tecnico-amministrativa di una Amministrazione penosamente imbelle. Speriamo che non si verifichino incidenti alle persone e danni alle cose (con possibili “brentane”). Immagino perfino il disagio dei poveri dipendenti costretti ad operare in tal modo.
    E’,forse, questo il combinato disposto della lungimiranza e capacità tecnica di un assessore ai lavori pubblici emulo dell’Arch. Piano, di un vice-sindaco
    accondiscendente alle pressioni di clientele più o meno vicine al botanico Palazzo, di un sindaco sensibile e prodigo verso “seguaci” più o meno elettoralmente presentabili? Ma è così che, con la scusa di risparmiare, si spendono i (pochi) pubblici denari? Io spero che “Cittadino Lozzese” abbia veramente ragione e che la “lobby” venga presto demolita (o si autodemolisca).

  3. in esclusiva le ultime foto del modellino per lo studio dell’erosione dei suoli » BLOZ – il blog su Lozzo di Cadore Dolomiti
    10 giugno 2010 @ 11:40

    […] a Lozzo di Cadore un modellino per lo studio dell’erosione dei suoli. Una sinergia tra lavori … […]