Casini, l'eutanasia ed i barboni

Due ore fa dall’AGI. Ricordatevi solo di tirare l’acqua, perché nel cesso – questo umanoide qui – c’è già da un pezzo.

EUTANASIA: CASINI, RISCHIO BARBARIE E COLPIREBBE I BARBONI (2)

(AGI) – Firenze, 16 feb. – “Io mi chiedo, se ci fosse l’eutanasia in un paese come il nostro, chi ne sarebbe il destinatario? Sarebbe una persona magari ricca – ha proseguito Casini – che ha un tessuto familiare e che puo’ avere un’assistenza 24 ore su 24, o l’eutanasia non sarebbe alla fine il modo per regolare e selezionare, mettere a posto tanti problemi che la societa’ ha, tipo quei barboni che, poveracci, dormono all’agghiaccio e al freddo fuori dalle stazioni? Ma secondo voi – ha concluso il leader dell’Udc – l’eutanasia finirebbe per essere uno strumento per regolare i problemi dei barboni o quelli dei signori che possono in qualche modo mantenersi?”

I commenti sono chiusi