Centro Cadore, Comelico-Sappada, Val Boite: presenze turistiche straniere dal 2000 al 2012 per singolo comune

Dopo il grafico dell’andamento percentuale delle presenze turistiche straniere rapportate a quelle totali per i singoli comprensori di Centro Cadore, Comelico-Sappada, Val Boite e la loro unione, CC+CO+VB, ecco quello relativo alle prime sei località per numero di presenze in quest’ultima, tenuto conto che da sole coprono l’89% di quelle totali. Per Cortina d’Ampezzo una presenza su quattro è straniera così come (quasi) per Auronzo che le ha quadruplicate passando dal 5,5% del 2000 al 23,4% del 2012; S. Vito le raddoppia mentre Borca le triplica (ma ognuna delle citate località paga pegno riguardo alle presenze italiane che calano in assoluto). Sappada non è mai riuscita ad internazionalizzarsi, Comelico Superiore non c’ha mai provato. Nell’insieme il totale di CC+CO+VB passa dall’11,8% di quota stranieri nel 2000 al 21,7% del 2012.

Centro Cadore, Comelico-Sappada, Val Boite: andamento annuale dal 2000 al 2012 delle presenze turistiche straniere in rapporto a quelle totali

I commenti sono chiusi