cosa fanno i nostri politici in parlamento?

logo openpolis

E’ vero, sembrano cose un po’ troppo lontane dalle nostre faccende quotidiane. Invece non è così. Pagaapo, in un suo  commento sul BLOZ,  ha recentemente “glorificato” il progresso che permette, anche attraverso l’uso di internet, di rimanere aggiornati su ciò che succede sulle nostre spalle (e spesso alle nostre spalle), e soprattutto di poter esprimere la propria opinione in merito.

In questi giorni in cui il PD sta sprofondando nella me…lma, anche e solo nella definizione dei candidati alle prossime elezioni regionali, salta fuori qualche nome, come Emma Bonino in Lazio, che ho visto definire dalla stampa come “nome forte in grado di coagulare un nuovo interesse …”.

Emma Bonino mi era simpatica. Fino a quando non ho verificato la sua attività parlamentare. Il tutto è successo per caso. Naturalmente ero interessato ai “nostri rappresentanti” e volevo vedere che cosa combinavano in parlamento. Se voto un parlamentare lo voto perché stia in parlamento (altrimenti che parlamentare è), per rappresentarmi e svolgere al meglio la propria attività, che guardacaso si chiama “attività parlamentare”.

Come si fa a verificare l’attività dei nostri parlamentari? Si utilizza un servizio di openpolis che si chiama openparlamento. Su openpolis si ha un’idea generale dei politici che il nostro territorio (inteso come circoscrizioni elettorali) ha in qualche modo “prodotto” (digitando lozzo di cadore nella casella di ricerca ne saltano fuori 180, dall’europarlamento al comune, passando per camera, senato, regione e provincia).

Su openparlamento si può verificare invece l’attività dei politici che abbiamo mandato in parlamento per “rappresentarci”. L’attività è suddivisa in “presenze, assenze e missioni”. E’ chiaro che chi ha incarichi di governo ha una fetta maggiore del proprio tempo dedicata alle “missioni”. La striscetta rossa, che indica le assenze, è implacabile.

Per vostra comodità, in ordine di presenze:

Per chi poi volesse verificare la Sen. Emma Bonino (21%).

14 commenti per cosa fanno i nostri politici in parlamento?

  • pagaapo

    Danilo………… ma chè scrivesto? sesto mato a mete ‘n ciaro le robe e a ciamale col so nome? bisogna tegnì sconte zerte fati (come i vestì intimi).
    Scherze a parte….. e vero chè che te scrive ma e anche vero che no e dìto che la percentual auta de presenza ‘n parlamento corisponda a efetivo ‘ntarès e làoro dei parlamentari…. osèrva ben la television e striscia la notizia e te vedarà quante che dorme, che telefona, ‘nsoma che se fa i c…i suoi. e … pagaapo continua a onorà ‘l so nome.
    E come co’ i operai (e tu te sas ben parchè te à guarnou ‘na fabrica) e de chi che parla poco e laora come ‘n mus e de chi che leca tanto e no se guadagna gnanche l’aga che i beve. Così e anche ‘n parlamento, n’te i ufizie publici e via discorendo.
    Bon…. basta così, làso anche a chi autre a dis la soa.
    Pagaapo ha reditòu e alora al po’ parmetese de continuà a pagà ‘ncora anche par chi che no fa ‘n càso.

  • pagaapo

    Chel che te as riportou e ‘na vargogna.
    I dovarae pensa su ben su sta roba. E dènte che no rua gnanche a la fin del mes co la paga che i ciàpa e sti ca ne magna fora dute le sostanze.
    Bisogna che i riduse de almanco mède ‘l numero dei “magna a sbafo”… pagade da apo. N’òta pi de che l’autra la vedaron ben bèla su chel che podarà capità!

    No poi fèi de manco de dite che me par che e màsa poce, e sempre i stes, chi che scrive su ‘sto “trabicol”. Bisognarae zercà de ‘nformà la dènte che esiste sta roba e la posibilità de dis la soa.

    Chi de “comun” se inca…à ma almanco cà e pi trasparenza e verità che là.

    Va sempre duto ben … madama la marchesa….. anche se son ‘nte la emme fin tel còl.

    Bon, ades vado a guarnà…..

  • pagaapo

    ‘Ntanto che guarnèo me à pasou pa la testa ‘sta roba: ….ma par fei cognose a la dènte l’esistenza de sto “sito” e de la posibilità de dis la soa, no te podarae tacà fora dei avise su pai tabeloi del comun (bacheche)? …..o elo màsa sfazòu ? o polo tacà fora carte chi che vò luore (i buratinai) ?
    ‘Ntanto, no sei se te ses nacòrto, ‘ntin a l’òta i à giavou via quasi dute i tabeloi par ‘nformà la dènte. Dènte che e mèio che la rèste ‘l pì posibile gnorante così luore i po fèi che che i vò coi so buratin.
    Me sa che anche stasiera me tociarà dì a ‘mbreagame par parà via sto odor de ……… che làsa ‘ngiro zerte fazade.
    A……….le sgnàpe me le pago iò..APO

  • Caro APO,
    co sti trabicui de “blog” bisogna avé pazienza. Bisogna avela anche coi sindaci, … de conseguenza. Ei anche io calche an sule spale e ei visto pasà tante storie. Compresa chela che quan che na roba no la é, dute la domanda, quan che la é nesun la dora. Ala dente bisogna dai le nformazion e i strumente, dopo deve ese ela a decide se usali o no e come. Io no puoi de zerto pagà parchè i faze comente sul BLOZ. Pitosto me nbreagheo come che te dis tu calche ota. E da tegnì conto che sote le feste i comente i é vegneste su come i fonghe, la dente avea pi tenpo. Bisogna, me ripeto, portà pazienza. Disea chel: se son rose fioriranno, se son cachi ….

    Però ei na bela notizia. La dente che vien a vede al BLOZ e senpre de pì. Parchè la mesura del interese de la dente non e i comente (i comente misura l’interattività …) ma le pagine viste e al tenpo che la dente pasa sul sito. Vegno al dunque: i siti à la posibilità de usà servizie de statistica delle visite. Ben, son partiu da zero, ovio, e credeo de podé fei conto su 30-40 BLOZzisti, tra amiche e nemighe. Le statistiche a un dato che se ciama “visitatori unici”: nte sto ultimo mes al BLOZ à avesto 612 visitatori unici. Poco prima de Nadal, l dì del solstizio, ei pasou i 500 e me son dito “da ades crese la luse, speron che crese anche i BLOZzisti”. Par ade é propio così. Chisti 600 non vien dute le siere a vede al BLOZ: i fedeli e un nucleo de 120 persone che, ntel giro de tre dì, i vien senpre a vede algo.

    Se dopo, anche in virtù de la libertà che i a co l’anonimato, i se siente de lasà do n comento sula vita del so paes … tanto meo … io me contento che i liede. Se i continua a crese, algo de bon i ciata. Fin che ei voia.

  • Le statistiche le vardo na ota a la stemana, ma par curiosità son desto a vede le ultime (dati relativi all’ultimo mese):

    628 visitatori unici
    5755 visualizzazioni di pagina
    4′ e 47 ” di permanenza sul sito
    43 persone hanno visitato il BLOZ ieri ……………… essendo un blog di “nicchia”, anzi nicchia-della-nicchia, me contento.

  • adriana

    cari politici perche’ non vi diminuite i salari almeno del 5% per aiutare la nostra povera italia ? e dare qualche incentivo ai poveri pensionati che guadagnano come me 459 euro al mese? per fortuna non pago l’affitto

  • adriana

    non viene pubblicata perche’ da fastidio sentire la verita’

  • adriana

    mi da fastidio sentire che anno zero ha un bum di ascolto elevato non si accoge la rai che ascoltiamo per sentire quante cattiverie ci propina con i soldi del canone che paghiamo noi utenti.non e’ forse ora di smettere e parlare di cose piu’ utili senza parlare sempre male del governo berlusconi ? una nota io non voto berlusconi

  • Cara Adriana,
    nessun fastidio, ero semplicemente fuori sede.

  • […] “nostri” parlamentari ne avevo già parlato in cosa fanno i nostri politici in parlamento? del gennaio 2010; in termini di presenza in parlamento, a parte Fistarol che scende dal 77 al 74%, […]

  • fabio

    fanno letteralmente schifo i nostri politici sono stanco di vedere questi
    sorprusi nei riguardi della povera gente fra poco me ne vado dall’ italia
    mi vergogno di essere italiano per colpa dei nostri parlamentari non hanno
    un minimo di pudore…………..