Crozza deride il referendum per l'indipendenza del Veneto (primo passo OK)

Ho letto sul CorrierAlpi che i votanti al referendum per l’Indipendenza del Veneto in provincia di Belluno sarebbero stati 160.000, praticamento il 78% dei votanti. Non mi pare che la cosa stia in piedi da sola, ma proverò a sentire quelli di plebiscito.eu. A parte questo particolare, che va chiarito, Crozza l’ha menata prendendo in giro non solo l’iniziativa, che ha radici storiche, economiche e sociali profonde, ma anche il popolo veneto (il diritto di voto non si deride mai, MAI).

Un noto aforisma di Gandhi recita: prima ti deridono, poi ti ignorano, poi ti combattono, poi vinci. Con il primo passo, quindi, già ci dovremmo essere (non è che Crozza rappresenti l’Italia, ma va già bene così).

Aggiornamento: a seguito della cortese segnalazione di @talaren: “No, Danilo, è “Prima ti ignorano, poi ti deridono…” E i passi completati sono già due…” aggiorno, di buon grado e con somma soddisfazione quanto precedentemente ed erroneamente scritto (il titolo lo lascio in versione originale…).

Un noto aforisma di Gandhi recita: prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono, poi vinci. Con il primo e secondo passo, quindi, già ci dovremmo essere (non è che Crozza rappresenti l’Italia, ma va già bene così).

3 commenti per Crozza deride il referendum per l’indipendenza del Veneto (primo passo OK)