12 Comments

  1. Pettirosso
    7 Dicembre 2010 @ 16:41

    Trovo lo stile davvero apprezzabile. Inoltre, molto bella appare la sottile ironia nella descrizione di luoghi, persone, immagini e ‘poetiche’ analogie nel commento alla tronfia descrizione fatta sul propagandistico foglietto. Quello che però più conta è la morale che si può trarre dallo scritto di Cagliostro. Anche nel nostro caso locale, si può intravvedere una tecnica di comunicazione cara ad un certo tycoon televisivo della Brianza. Si fanno annunci virtuali, si inneggia alle magnifiche sorti e progressive di Sora Crepa, si evita di parlare di tutto ciò che le scelte operate possono palesare di negativo, ci si compiace di quanto fatto e si tace su quanto si è evitato di fare di buono per la Collettività. C’è solo da augurarsi che, analogamente al tycoon nazionale, anche il nostro ‘duo’…si faccia del male da solo…Speriamo soltanto che nel 2014 dalla padella non si cada nella brace.

  2. Lozzese curioso
    7 Dicembre 2010 @ 17:13

    ….pose feive na critica?
    secondo me se masa filosofe con dute kiste papire che scrivè:parchè no zercà de fei pi i fate e manco bla-bla?…fareve na lista par al Comun,o no?

  3. Cagliostro
    7 Dicembre 2010 @ 21:38

    Caro lozzese curioso,
    le critiche sono sempre accettate di buon grado, solo che devono essere ben argomentate. Tu non puoi dire che si sta facendo bla,bla,bla quando si cerca di informare e documentare la gente con questo unico mezzo che ci è dato usare. Fare una ‘lista’? A parte il fatto che devi attendere il 2014, ma credi che sia facile farlo a Lozzo, con tutto il disinteresse che si è ‘volutamente’ cercato di creare intorno alla gestione della Cosa Pubblica? E poi bisogna essere del ‘giro’ per contare ed essere eletti! Bisogna avere l’appoggio dei ‘benpensanti’, dei cattolici integralisti ossia dei depositari della verità, di certi ambienti chiusi e refrattari ad ogni innovazione, insomma non è facile mettere insieme le persone giuste ed ottenere consenso.
    Con l’elenco mi fermo qui. Lozzese curioso, tu che critichi, perché non inizi da te e ti poni in gioco? Nessuno scrive ‘papiri’ per il gusto di scriverli ma chi lo fa lo fa per amore del proprio paese, un paese che si sta degradando sempre di più, la cui gente lascia fare e delega il suo destino ad alcuni personaggi che amor di patria mi impedisce di etichettare… Incomincia a leggerti i ‘papiri’, medita ed informati in modo compiuto e vedrai che hai qualche cosa da imparare sul tuo paese e sarai veramente “curioso” di saperne di più sulle sue magagne e su chi le ha messe in campo.

  4. simpatizzante_caserma_sora_crepa
    7 Dicembre 2010 @ 22:44

    a proposito di lista…forse de rossi si candida come sindaco di lozzo!!

  5. Danilo De Martin
    8 Dicembre 2010 @ 12:59

    Caro (o cara) biancaneve,
    non posso pubblicare il tuo telegrafico quanto legittimo commento perché va contro l’unica regola (dichiarata) che vale la pena di rispettare. Se, infatti, come ricordavo in un articolo precedente, iniziamo a supporre che dietro uno pseudonimo ci sia tizio, il quale usa magari altri pseudonimi ecc. ecc., la discussione si avvita su se stessa senza portare da nessuna parte. Biancaneve sostiene che dietro a pseudonimi diversi vi possa essere un medesimo soggetto, che identifica. Così come è configurata attualmente la gestione dei commenti, la cosa è assolutamente possibile, da parte di chiunque, come noto da tempo. Che questa “cosa” sia un bene o un male è da valutare non tanto per il fatto che si possa fare, quanto per il contenuto dei singoli commenti (da chiunque essi siano scritti).

  6. Uccelli di rovo
    9 Dicembre 2010 @ 17:15

    Caro Danilo,
    contano i contenuti e la loro valutazione o conta la mano che li verga? Si vuole guardare alla luna oppure al dito che la indica?
    Biancaneve…Biancaneve! Vai nel bosco a trastullarti con i sette nani…

  7. simpatizzante_caserma_sora_crepa
    13 Febbraio 2011 @ 18:38

    Cari Lozzesi eccomi di nuovo qui con voi!
    Dopo un periodo di assenza dai commenti, argomenti che non erano molto interessanti per me, impegnato nella lotta politica in provincia di padova, spalleggiando il partito Veneto Libero, sono tornato qui da voi per comunicarvi che ho avuto l’incarico di aggiornare il sito della caserma di soracrepa e a quanto pare, come sempre, il sindaco vi tiene all’ignoranza dei fatti! Forse è l’unico strumento per farsi rieleggere?mah…
    cmque ecco qui per voi delle NEWS!! a voi i commenti!!

  8. Caserma di Soracrepa: il progetto SETI ha intercettato un messaggio proveniente dalle profondità della galassia. De Rossi ricorre in appello! » BLOZ – il blog su Lozzo di Cadore Dolomiti
    14 Febbraio 2011 @ 12:22

    […] Soracrepa (prima era simpatizzante di Pian dei Buoi, ma poco importa …)  si rifà vivo con un commento all’articolo “Enafasi fuori luogo“, mai titolo fu più […]

  9. i numeri gonfiati del piano Tremonti e la caserma di Soracrepa » BLOZ – il blog su Lozzo di Cadore Dolomiti
    2 Ottobre 2011 @ 09:11

    […] dell’immobile detto (ex) Caserma di Soracrepa. Ad un anno di distanza, l’enfasi così ben descritta da Cagliostro, era o non era fuori […]

  10. Caserma di Soracrepa: a 100 anni dal progetto il degrado e l’incuria danno l’idea di una stalla di stampo sovietico » BLOZ – il blog su Lozzo di Cadore Dolomiti
    23 Marzo 2012 @ 17:56

    […] è entrato nel suo pieno possesso, cosa comunicata con fanfare (ma forse è meglio dire con … una fanfaronata?), giubilo ed esultanza dal sindaco di Lozzo di Cadore nel bolcom del novembre 2010 detto, per […]

  11. commenti al Bol-Com di fine 2012 » BLOZ – il blog su Lozzo di Cadore Dolomiti
    11 Gennaio 2013 @ 07:53

    […] già fatto per il passato vedi, ad esempio, “Enfasi fuori luogo”), mi permetto di svolgere alcune considerazioni in merito alle modalità di realizzazione […]

  12. CASERMA SORA CREPA-NUOVE ESTERNAZIONI MANFREDIANE » BLOZ – il blog su Lozzo di Cadore Dolomiti
    14 Giugno 2013 @ 14:57

    […] Poi Ella entra nel merito della questione e delle ultime vicende della nota controversia “De Rossiana” rilevando che i patrocinatori del Comune esprimono cauto ottimismo sul fatto che la interposizione di appello da controparte sia stata tardiva e pertanto inammissibile. I legali, tuttavia, segnalano la esigenza di costituzione in giudizio al fine di poter sollevare l’eccezione sulla stessa validità del ricorso. E fin qui, nulla di eclatante nella sua cronistoria. Personalmente, insieme con il primo cittadino, formulo l’auspicio che la tesi dei patrocinatori trevigiani sia del tutto accolta. Noto tuttavia, come ben sottolinea anche il redattore del Bloz, una certa attuale cautela da parte del sindaco, cautela che si contrappone all’enfasi di cui si è dato sfoggio nel passato, all’epoca del noto annuncio sul Bol-Com (vedasi mio intervento e commenti vari). […]