5 Comments

  1. Danilo De Martin
    25 settembre 2011 @ 16:42

    Ecco una buona spiegazione del tiro al bersaglio al quale un po’ tutti ci siamo sentiti in dovere di partecipare (la strada, in fondo, era aperta, e non l’abbiamo aperta noi …) (Gilioli, Piovono Rane)

  2. tagliando a Tremonti: ‘abbiamo fatto molto più di altri ora dobbiamo fare di meno’ » BLOZ – il blog su Lozzo di Cadore Dolomiti
    25 settembre 2011 @ 17:47

    […] al livello della Gelmini dopo l’avventura di gelmino, il neutrino pendolare superluminale. Con l’aggravante che Tremonti parla in prima […]

  3. Danilo De Martin
    26 settembre 2011 @ 07:46

    Una risata aveva già seppellito la Gelmini, i neuroni e i neutrini (Corriere della Sera)

  4. Danilo De Martin
    26 settembre 2011 @ 12:53

    “Ogni mattina, un neutrino si sveglia e sa che dovrà correre più veloce della luce. Ogni mattina, la luce si sveglia e sa che dovrà arrivare al Gran Sasso prima del neutrino. Ogni mattina, non importa che tu sia neutrino o luce, ti toccherà ascoltare le minchiate della Gelmini che si è laureata a 732 km da casa e non riesce ad uscire dal tunnel.” (a fine articolo)

    Pezo el tachion del boson [comprensibile solo nel nord-est, letta sul forum di Spinoza.it] (fra i commenti) dal sito il Disinformatico di Attivissimo.

    E con queste due ultime citazioni, per la serie “gelmino, il neutrino pendolare subliminale”, che hanno movimentato il finesettimana, si torna alla vita di sempre…

  5. dispiace per il gelmino, il neutrino pendolare superluminale » BLOZ – il blog su Lozzo di Cadore Dolomiti
    23 febbraio 2012 @ 07:57

    […] per il gelmino, il neutrino pendolare superluminale A quei tempi scrissi due righe sul neutrino che pareva viaggiare a velocità superiore a quella della luce (dio, più che sul neutrino era sul […]