4 Comments

  1. adpt
    14 luglio 2009 @ 20:36

    quelle che sono scritte sono solo alcune delle “sfaccettature” che hai riscontrato; le strade esterne (per intenderci le silvo pastorali) sono pressochè tutte lasciate in balia degli eventi; la canalette di scolo sono talmente piene di materiale che in alcuni punti non si vedono più nemmeno le canalette, da tanto che sono coperte. ma lì, la maggior parte dei cittadini, non passa – quindi occhio non vede e cuore non duole. duolerà il portafoglio del cittadino al momento degli interventi, se mai li faranno, per quella che verrà definita manutenzione “straordinaria”, che saranno pronti a dichiarare essere la conseguenza di “imprevedibili” eventi.
    ciao

  2. un uomo di Chiesa non può essere intercettato senza che il Vaticano lo sappia » BLOZ – il blog su Lozzo di Cadore Dolomiti
    23 maggio 2010 @ 08:53

    […] dalla faccia della Terra. L’unico rammarico è che dovrà farlo sotto il sole; alberature, nonostante l’impegno del sindaco, non se ne vedono (non ancora […]

  3. Bossi e Tremonti alla chiesetta della Madonna di Loreto, sulle orme del papa » BLOZ – il blog su Lozzo di Cadore Dolomiti
    20 agosto 2010 @ 07:53

    […] Nel 2007 il luogo fu calpestato anche dai passi del papa che qui si fermò a pregare. Tale evento ha poi ispirato anche il nome al riqualificato luogo che, se la Santa Sede non avrà niente da ridire, sarà intitolato a Benedetto XVI°. […]

  4. il commissariamento della Provincia di Belluno e le alberature particolari di Loreto » BLOZ – il blog su Lozzo di Cadore Dolomiti
    10 giugno 2011 @ 08:13

    […] Cadore, subito dopo le elezioni amministrative (giugno 2009), così aveva pontificato (vedi anche questo articolo): […] «Un altro progetto, che speriamo si concluda entro agosto, comprende la valorizzazione […]