2 Comments

  1. Cagliostro
    9 febbraio 2011 @ 16:27

    Il giornalista De Porti, a mio modo di vedere, è stato troppo soft e gentile con il nostro ‘principe del foro di Belluno’. Data la tesi sostenuta con tanta energica prosopopea a difesa del suo idolo, l’avv. Paniz non può che aspettarsi toni e giudizi molto duri: egli ha offesa la intelligenza della gente (almeno quella gente che si informa e valuta con la propria materia grigia). Spero di non aver mai bisogno di rivolgermi, nella mia vita, ad un legale; se però lo dovessi fare, certamente l’esimio avv.to non mi vedrebbe tra i suoi clienti…
    Egli può dirsi convinto fin che vuole delle sue tesi, ma quanto egli afferma è stato smentito sia dalla nota Ruby che da altri coinvolti nella vicenda. Precostituire ‘prove’ fasulle per salvare il padrone tentando la strada del Tribunale dei Ministri (sapendo che tale iter prevede un voto in parlamento per l’autorizzazione a procedere, voto certamente di rigetto) costituisce una beffa ulteriore per gli italiani onesti che credevano (e credono??) nell’uguaglianza di tutti i cittadini di fronte alla legge…

  2. Danilo De Martin
    11 febbraio 2011 @ 08:01

    Mi pare di ricordare che i voti raccolti in Cadore siano stati determinanti per far ascendere l’onorevole in questione nell’olimpo della casta parlamentare. Così, solo per ricordare il fatto …