l'intreccio positivo tra il sistema della Magnifica Comunità e l'evoluzione del capitalismo molecolare ... vo cercando

Sul valorizzare “le enormi risorse del territorio (aria, boschi, acqua, ambiente, turismo), rendendole funzionali alla competizione attuale.” non ho niente da dire. Solite cose, sentite all’inizio degli anni ’80, e poi all’inizio dei ’90, del nuovo millenio e all’inizio del 2010. Se prendi un tricheco e gli fai il corso, dopo tre giorni ti dice le stesse cose.

Quello che non riesco a capire è che cosa tale Aldo Bonomi intenda intendere dicendo:

[…] C’è stato un intreccio positivo tra il sistema della Magnifica Comunità e l’evoluzione del capitalismo molecolare, che ha garantito, tra l’altro, la coesione sociale. Questa è un’eredità che bisogna valorizzare e non misconoscere. Adesso, però, è necessario adottare nuove strategie che tengano conto della metamorfosi della crisi, valorizzando le enormi risorse del territorio (aria, boschi, acqua, ambiente, turismo), rendendole funzionali alla competizione attuale. E’ questo che io intendo per green economy e per sviluppo intelligente della montagna bellunese».

Quale sarebbe, di grazia, l’intreccio positivo tra “il sistema della Magnifica Comunità e l’evoluzione del capitalismo molecolare?? (e il dubbio è sia sull’intreccio che sul positivo). Ma, più propriamente, facendo un piccolo passo indietro: quale sarebbe (ma anche “sarebbe stato”) e in cosa consisterebbe il “sistema della Magnifica Comunità??

Esiste?

Ed è un sistema? Non me n’ero accorto e non sono in grado di capire (non vedo le articolazioni del sistema e quindi non riesco ad immaginare come possano interagire … a quale parte dell’A.D. ci stiamo riferendo? … C’è qualcuno che le vede? Me le può indicare?).

Che poi “questo sistema” abbia anche garantito, tra l’altro, la coesione sociale, be’, qui siamo nella criptostoriografia (lì, dove il supposto sistema della Magnifica Comunità non c’è stato, tumulti?, barricate? o semplicemente lieve disagio sociale??) . Da tutto questo un vantaggio comunque c’è: un altro giacimento (oltre a quello che già ci siamo garantiti) di fuffa da cui pescare.

 

I commenti sono chiusi