Super Padrin e i broccoletti

Roberto Padrin è il nuovo presidente della Provinciazza. Il nostro s’è subito tirato su le maniche e s’è messo sotto (o sopra, o sottosopra, fate voi). Ecco il carrello dei bolliti: 

«Mi sento una bella responsabilità, perché ho ricevuto un mandato importante da parte dei miei colleghi sindaci. Un mandato che mi impone di lavorare fin da subito»
«La prima scadenza, impellente, è quella del referendum consultivo del 22 ottobre.
Poi c’è Veneto strade. Anche questa una questione urgente, perché il 2018 è alle porte e la Provincia [leggi tutto …]

Provinciazza, il circo Barnum dell'autonomia provincialoide /1 (o del sindarendum)

La chiamo Provinciazza da quando l’ente è nei piedi dei sindaci (fosse nelle loro mani non andrebbe molto meglio). Lo Stato governato dal PD voleva distruggere le province, ed ha fatto la cosa giusta: le hanno fatte sgovernare dai sindaci. Testa da sindaco, e hai detto tutto. Basta guardare al bimbominkione, altrimenti conosciuto come il coglione di Rignano. Testa da sindaco, intendiamoci, perché non hanno visuale, fanno fatica ad andare oltre il tombino, l’asfaltatura della strada, l’inaugurazione della passerella. E’ connaturato nel ruolo di sindaco, [leggi tutto …]

PIL pro capite 2014 in €: BZ 40.500, TN 34.500, BL 31.000 (tutti i dati UE a livello provinciale)

Altro ottimo lavoro di Davide Mancino, che già ci aveva messo a disposizione i dati per il 2013. Qui siamo al 2014, dati UE a livello provinciale, PIL pro capite (ai prezzi di mercato corrente) a parità di potere d’acquisto (parità: per quanto possibile!). Provincia autonoma di Bolzano 40.500 euri, provincia autonoma di Trento 34.500, Bellunopia 31.000. Valeva per i dati 2013 e vale per quelli 2014: non siamo così malmessi (i magnaradice trevisane, con 29.800 euri, se la passano un pelo peggio 🙂 ).

VI 31.000, [leggi tutto …]

lo stallone altoatesino (trovato da dove salta fuori quello strano +1,4%)

Dicevamo qualche giorno fa, ne lo stallone altoatesino e il record di nascite, che quell’ 1,4% proposto come tasso di natalità per l’Alto Adige non trova posto nelle statistiche Istat.

La provincia di Belluno è afflitta dal fenomeno dello spopolamento. A pochi chilometri da noi, nell’Alto Adige, sta succedendo il contrario. Infatti il tasso di natalità è del +1,4% il più alto d’Italia.

Con ogni probabilità quel +1,4 (tra l’altro, ecco da dove viene quel “+” che mi sono permesso di “criticare”, se riferito al tasso di [leggi tutto …]

lo stallone altoatesino e il record di nascite

Inizia così un articolo pubblicato su Bellunopress dal titolo Nascite record in Alto Adige, ecco perché: 74 milioni e mezzo nel 2016 alle famiglie con figli:

La provincia di Belluno è afflitta dal fenomeno dello spopolamento. A pochi chilometri da noi, nell’Alto Adige, sta succedendo il contrario. Infatti il tasso di natalità è del +1,4% il più alto d’Italia.

Se il tasso di natalità è dell’1,4% (lasciamo stare il +, ché se il tasso è di natalità può essere al minimo zero, a meno di non rapportarlo a [leggi tutto …]

PIL pro capite 2013 in €: BZ 40.000, TN 33.800, BL 29.000 (tutti i dati UE a livello provinciale)

Dopo la variazione del Pil nel periodo 2008-2014, diamo un’occhiata al Pil pro capite a parità di potere d’acquisto del 2013 (qui la mappa dettagliata) nelle diverse “province” della UE (la suddivisione NUT3 corrisponde al livello provinciale). Provincia autonoma di Bolzano 40.000 euri, provincia autonoma di Trento 33.800, Bellunopia 29.000: non siamo così malmessi (i magnaradice trevisane, con 28.700 euri, se la passano un pelo peggio; la media europea del Pil 2013 vale circa 26.000 euri). Certo, avendo la disponibilità dei dati disaggregati si potrebbe capire [leggi tutto …]

Veneto Strade, il blocco dei treni e l'augurio di Osho

Domenica scorsa sulla prima del CorrierAlpi campeggiava – in riferimento alla situazione di Veneto Strade e alle intenzioni dei sindaci – un titolo quasi bolscevico:

La proverbiale rabbia dei nostri sindakos m’ha fatto tornare alla mente un episodio che li ha visti protagonisti, una buona parte di loro, all’epoca del black out. Un episodio da Cuor di Leone se per celebrare il loro coraggio giunsi a confezionare questo titolo: black out in Cadore: ‘i sindaci: denunciamo tutti’ (o del ruggito dei conigli).

Com’è andata a finire lo sapete: [leggi tutto …]

vaccino TBE: Piccoli interpelli gratuiti...

Dei due tromboni – quello di Fotti Italia (FI) e quello dei Poveri Deficienti (PD) o, in alternativa, Partito Delinquenti o anche Psico Dramma collettivo – pensavo che a suonare per primo sarebbe stato quello di area piddona e bimbominkiona (vedi le ultime dallo strenzi storno) . Invece no: a stracciarsi le vesti per la gratuità del vaccino per la TBE s’è intanto fatto sentire quello di Fotti Italia.

“Vaccini gratuiti per la Tbe come in Friuli. Regione e Governo devono garantire gli strumenti finanziari”. E’ [leggi tutto …]

vaccino TBE: e fatti 'sta dose! (costa solo 140,99 euri)

Dicevamo che i sanitari bellunesi (no, non i bidè) se stanno a preoccupà perché la populescion è restia a farsi vaccinare per la TBE da zecca (quest’anno si contano, finora, sette casi). Nel video si parla di 1900 dosi nel 2009 e di 1300 dosi l’anno scorso. Questa preoccupazione li deve aver spinti a dare il buon esempio: il direttore del dipartimento prevenzione dell’ULSS 1 s’è fatto riprendere mentre glielo conficcavano nel muscolo (l’ago).

(sottotitolo: vedi com’è facile, lo fa anche il direttore!)

Nel servizio di Telebelin [leggi tutto …]

e il Piave mormorò: 'Provinciazza, fottiti!'

Quell’accozzaglia di sindaci che costituiscono la Provinciazza, nominatisi e non eletti come ben sappiamo, ha approvato (6 voti a favore, 3 astenuti e un contrario) un ordine del giorno in cui auspica:

che si soprassieda ad ogni decisione sul passaggio di Sappada, che indebolirebbe ulteriormente l’intero territorio provinciale, incentivando altre richieste di esodo nelle Regioni speciali contigue

Nel 2010 il consiglio provinciale si espresse con dolore ma con favore al distacco di Sappada. La presidenta della Provinciazza ha affermato che dal 2010 “il mondo è cambiato”. Lo [leggi tutto …]