55 Comments

  1. arty ciasa del beo
    11 Febbraio 2011 @ 14:24

    FARE UNA LOTTA CONTRO GENTE CHE NON HA NESSUN INTERESSE PER IL PAESE SIA DEI CITTADINI E DEGLI AMMINISTRATORI E’UNA CONSEGUENZA DI PERSONE CHE VERSO IL TURISMO E IL TERRITORIO NON HANNO NESSUN OBBIETTIVO,STA DI FATTO CHE SIAMO GEMELLATI CON MANZANO CITTA’ DELLE SEDI.
    E PURTROPPO IN 50 ANNI SONO AL COMANDO SEMPRE LE STESSE FAMIGLIE AMICI DEGLI AMICI.

  2. Cagliostro
    11 Febbraio 2011 @ 14:45

    Caro Gianluigi,
    ti ho sentito stamane, su Radio Cortina, denunciare la nota situazione di degrado che riguarda, in particolare, la tua borgata e le pertinenze della tua casa, situazione che può però essere riferita grosso modo all’intero paese.
    Hai fatto bene! Non mollare l’osso con quel personaggio che promette e non mantiene (sai a chi rassomiglia? Sono modelli di stretta attualità!!…). Visto che ci sei, domenica porta la giornalista a fare un giro verso la zona di via Loreto, località ‘Lago’ e soffermati a rimirare certe abitazioni e le loro pertinenze…

  3. sloz
    11 Febbraio 2011 @ 16:25

    Gigi, ca son dute da la toa!
    No te as domandou la luna, ma solo de fei chel
    e al dover de dute le aministrazion de comun.
    Noi da Loze pagon le tase e rispeton le leggi,
    ma pretendon de vive n’ten minimo decoro.
    Se chi che avon votou no i e boi de aministrà, i puo feise da parte
    e lasà al posto a autre!

  4. arty ciasa del beo
    11 Febbraio 2011 @ 17:07

    Bravo Gigi andiamo avanti così chi pecora si fà il lupo la mangia…
    vuoi che organizziamo una gita e portiamo i ns. amministratori in qualche località dell’austria,svizzera,francia,baviera o sudtirol per insegnarli come il decoro di un paese e di un territorio deve essere fatto….

  5. Cagliostro
    11 Febbraio 2011 @ 18:23

    @sloz,
    non è che lorsignori siano solo incapaci di amministrare; è molto peggio: oltre alla incapacità, vige il criterio di punire chi dà fastidio, chi cioè si vede costretto ad usare i giornali e la radio per richiamare gli ‘amministratori’ a compiere il loro dovere…
    Vedrete ora come il Conducator girerà la frittata: “la nostra volontà è di fare i lavori necessari, ora però non ci sono i fondi, appena arriveranno vedrete che manterremo la parola. Noi siamo gente seria, non era necessario fare propaganda negativa e rovinare l’immagine del paese: questo è disfattismo”.Forse la ‘punizione’sarà ancora più subdola, con altre scuse ed altri rinvii…
    Un commento solo: ci vorrebbe il forcone dei tunisini e degli egiziani…

  6. pulici
    14 Febbraio 2011 @ 14:06

    Sono un lozzese che ha vissuto praticamente sempre lontano dal paese natio. Non manco comunque di tornare almeno una volta l’anno per pochi giorni. Una cosa che mi ha sempre incuriosito di Lozzo è la quantità “de femene con la scoa”. Molte svolgono l’attività scopereccia con frequenza inaudita, anche in mancanza reale di bisogno, ma in questo modo possono curiosare di continuo e trovare l’occasione di fare qualche pettegolezzo con chi passa. Ho scoperto anni fa da una di queste signore, mia vicina di casa, che nel mio paese natio non esiste la pulizia delle strade (figuriamoci delle aree limitrofe, mi richiamò infatti a ‘netà la cuneta de continuo senò le porcarie le dea a finì davante ciasa soa’. Le risposi che mi aspettavo che la pulizia della strada fosse fatta dal comun; ”e no caro” la me rispose, però, da alora, davante ciasa mea la neta sempre ela, così la à un ulteriore angolo de visibilità, forse sarae meo dì, de curiosità.
    Morale caro Gigi, te à solo la sfortuna de abità inte un luogo poco mondano. Sane.

  7. Apolitico
    14 Febbraio 2011 @ 18:25

    Complimenti GIGI per la “disceza in campo”, racconti gia’ solo quello che ti “comoda”

  8. Cagliostro
    14 Febbraio 2011 @ 19:22

    @Apolitico,
    già il tuo pseudonimo puzza di anacronistico e di non reale vista la chiara presa di posizione sintetizzata in una sola riga…
    Anche il re di denari si serve delle varie Santanché per farsi scudo dagli attacchi dei suoi ‘detrattori’. Vuoi essere la Santanché lozzese? Fuor di metafora:
    che cosa avrebbe mai detto Nardei per raccontare solo quello che gli ‘comoda’? A mio modo di vedere, egli ha solo dimostrato di non volerci stare ad essere preso per i fondelli con promesse che fin qui non sono state mantenute. E sappiamo quanto il Negus sia bravo a girare le frittate od a parlare d’altro (quando gli conviene), e ne ha dato prova anche con la giornalista che lo intervistava da Cortina.
    NB Complimenti per l’ottimo uso della lingua italiana: “disceza in campo” e “ti comoda” (voce del verbo ‘comodare’? Una volta la comoda aveva un uso…molto igienico). Saluti alla ‘cricca’.

  9. Cosa Nostra
    14 Febbraio 2011 @ 22:19

    @Apolitico,
    lei è un cafone!!! e fa parte di questa società che ha distrutto il paese, la fermeremo…

  10. Attilio Bianchi
    15 Febbraio 2011 @ 00:57

    Complimenti Gigi, soprattutto per la pacatezza. Mi rammarico perché penso sia stata persa un occasione. Rammento infatti quando, nella tarda primavera del 2009, fervevano i piccoli lavori pubblici pre-elettorali.
    In quella occasione vennero in via Padre Marino degli operai a segnare la strada poiché un cittadino aveva bisogno dell’ allacciamento del Gas. Il giorno dopo il comune asfaltò la strada coprendo i segni e le misurazioni dei poveretti che, ritornando nei giorni a seguire, pensavano di terminare l’ opera. Dovettero ahimè ripetere le misurazioni e dovettero ri-segnare l’ asfalto per poi romperlo…..ovviamente quello appena fatto…… Sprecando così l’ asfalto poi penso sia difficile che ce ne sia per tutte le esigenze. Ciao e viva la M.C.C. Unita ed Autonoma.

  11. Nardei Gianluigi
    15 Febbraio 2011 @ 06:41

    Caro apolitico vieni in via Broilo a trovarmi, ti faro’ vedere alcune “COMODITA'” gentilmente offerte dalla nostra amministrazione (SECONDO MANDATO!) comincia dal parcheggio di fronte al campanile, controlla bene i porfidi ammira la ringhiera ! la parte bassa del parcheggio è ancora parcheggio oppure come vedo io è una piazzola dell'”ECOMONT”, ci sono N.8 cassonetti circondati da spocizia, un cumulo di terra, un cumulo di porfidi, segui la strada a fianco dell’ex postino e fermati di fronte alla fontana che trovi davanti alla casa di “CORRADINO” ammirala in tutto il suo splendore ! continua a scendere a fianco la casa “DE ARCADIO” quarda bene lo stato dell’asfaltatura e i metri cubi di ghiaia che se va tutto bene verra’ raccolta in “GIUGNO” potrai poi ammirare la “MITICA RINGHIERA” di fronte “CHI DE POCIESA”vero e proprio reperto storico ! con a fianco “L’ORDINATO DEPOSITO” personale dell'”UCRAINO” tu apolitico dici che racconto quello che mi comoda, ma il sindaco non era in aula a Pieve , io si, è vero che non abbiamo ricevuto nessun risarcimento ma per quella “DISCARICA” è stata comminata una seconda sanzione di euro 2000,00 da sommare alla prima di euro 800,00 quado è venuta la “GUARDIA FORESTALE” per portare via un camion con rifiuti di ogni genere, (batterie d’auto, pneumatici, tubi dell’acqua, lavandini, lavatrici, i vecchi serramenti d’alluminio del bar centrale!calcinacci) quell’area è ancora uno schifo, ma a momenti L’autorevole Sindaco sembra che la voglia tutelare! non ha fatto nulla di sua iniziativa per eliminarla, adesso ha il coraggio di dire che dopo le nostre denunce sara’ piu’ difficile sistemare la faccenda, io penso che gli manca la voglia di sistemarla ! ha forse paura ! non credo, bisogna darsi da fare, questi sono i problemi che abbiamo! non siamo a londra siamo a lozzo! apolitico buona ” DISCEZA ” te spieto ! Saluti.

  12. Danilo De Martin
    15 Febbraio 2011 @ 07:49

    @Cosa Nostra,
    l’uso del Lei conferisce al commento una eleganza quasi leggiadra. La risolutezza mussoliniana con cui chiude questa Sua breve apparizione è a dir poco esemplare. Lo dico con serietà. Farà parte dei migliori commenti che animeranno un libro a cui sto pensando da tempo. Il titolo potrebbe essere “Cronache BLOZziane”.

  13. arty ciasa del beo
    15 Febbraio 2011 @ 13:01

    Bravo Gigi ha descritto correttamente la via Broilo,la Piazza Tiziano è decisamente uguale,in 40 anni è rimasta tale vedi ringhiera FONTANA SCOTTIN,asfaltatura non ricordo,ma ricordo negli anni 70 mio padre era assessore con sindaco Luig Piazza ed avevano appaltato la nuova illuminazione alla Ditta Pison di Ponte nelle Alpi,venivano tolti i fili e veniva rifatta la nuova linea per via terra,oggi si vedono ancora le tracce degli scavi che io gli chiamo ora crepacci che vanno verso ENERSTINA E ARDUO CARULI e nel versante sud verso i POCIESA,dove è anche rimasta una vecchia porcellaia,una vera indecenza…
    Allora dico:è possibile che in zona con ben 14 seconde case parlo solo della piazza,ho calcolato che in un anno lasciamo al comune 5000/6000
    euro di ICI,e qui parlo di federalismo comunale,abitando in un comune che l’ICI per la primacasa è stato tolto e tanti di Lozzo non lo pagano e tanti di fuori SI,abbiamo versato circa in 20 anni 100.000 euro,di questi quanti sono stati investiti nella mia zona…e senza calcolare
    gli oneri di ristrutturazione vedi Ciasa del Beo,Scottin,Borca, Managia e Milanesi.Caro Gigi se hai a cuore il decoro e la pulizia del paese non vuole dire che sei per la DISCEZA IN CAMPO come ha scritto l’APOLITICO perchè in democrazia ognuno di noi ha il diritto di esprimere le proprie idee …
    Forse e lui che non ha idee perchè non si firma e non ha le palle,forse è uno quelli che ha mangiato tanto dalla politica e dallo stato e ha paura che la coperta oramai sia corta…
    ARTY CIASA DEL BEO

  14. talaren
    15 Febbraio 2011 @ 14:16

    Sinceramente, mi sarei aspettato un articolo sul Gazzettino un po’ diverso…

  15. Gigio
    15 Febbraio 2011 @ 14:25

    Te as proprio reson Arty, te sesto acorto che chi de comun a fato taia la pianta davante la botega de to pare! speron che i lase la zoka almanco fin a stautono cosi to darman Giani ne fa un bon risoto coi ciodin! ! ! Saludo ….

  16. Gigio
    15 Febbraio 2011 @ 14:57

    Talaren, ke te saraesto spietou, Alex Swazer che magna kinder pingui’ in medo a una verde valada !!! su mo !!!

  17. Cosa Nostra
    15 Febbraio 2011 @ 15:06

    Ma parchè Sindaco no te da le dimission pi de chel no te vede !!!la giunta e come ese ale feste de ARCORE con Lele Mora e Fede almanco luore e Berlusconi vedea in tin de pilu………………

  18. arty ciasa del beo
    15 Febbraio 2011 @ 15:20

    @GIGIO
    Ti invito volentieri a cena a settembre festeggiamo l’asfalto le ringhiere nuove e la discarica messa a nuovo,preparo polenta ciodin de Pocesa e salsicce nostrane de pocesa in cui tengo un maiale nella porcellaia di fianco.

  19. Danilo De Martin
    15 Febbraio 2011 @ 16:53

    @Apolitico,
    nella definizione di “negus” si dovrebbe cogliere l’aspetto più strettamente “politico” ad essa legato (come in quella di gatto e volpe, di Conducator ecc.), ovviamente contestualizzandolo alla realtà odierna. Non vi è alcuna intenzione, Cagliostro lo potrà confermare, di rappresentare con essa una offesa personale. Cosa che invece sarebbe ovvia con l’utilizzo di KOGLIOSTRO nei suoi confronti. Tanto per capirci, non sarebbe consentito a nessuno usare un epiteto come “Coglionello”, non avrebbe niente di satirico e potrebbe risultare offensivo anche se usato “amichevolmente”. Prendiamoci pure per i capelli, ma entrando nel merito delle cose, come hai fatto tu nel tuo intervento spiegando le tue ragioni. Spero di essere stato chiaro.

  20. talaren
    15 Febbraio 2011 @ 15:53

    @Gigio
    a sto punto, sarae de spietase de duto…
    Anche parché, duti savon che l’é crucco, parchè alo de specificà “mi trovo qui in alto adige”? Me sa ‘n tin de publicità ‘ntela publicità…
    Kuan che i vien a fei publicità a Tai, i skuerde par ben al paesaggio, e i se varda ben dal dì agno che i é…

  21. Apolitico
    15 Febbraio 2011 @ 16:14

    Ho ascoltato l’intervista, GIGI ha solo dimenticato di dire che la
    “discarica” è su terreno privato e che avendo denunciato il proprietario, Gigi ha perso la causa, e che il comune era intervenuto ad asportare materiale da quel terreno e quindi non se ne era completamente disinteressato. Queste notizie in piazza circolano.
    Gigi sapeva che sono stati già appaltati i lavori di
    sistemazione delle aree adiacenti alla piazza compresa quella intorno al campanile, ma se le avesse dette non aveva più senzo la telefonata o rischiava l’accusa di collusione col nemico.
    Io per averlo, solo, ricordato sono sicuramente colluso, contenti voi!!
    Colgo l’occsione di dire a quel simpaticone che chiama “negus” il sindaco, che io chiamero’ il simpaticone KOGLIOSTRO, senza neanche il problema di
    schirarmi ma riconoscendolo come senso civico.

  22. Nardei Gianluigi
    15 Febbraio 2011 @ 17:45

    Carissimo apolitico, io non ho perso nessuna causa, e come ho gia’ detto non è stato riconosciuto alcun risarcimento danni alle parti civili, l’ucraino è stato sanzionato con una forte ammenda e questo dopo la mia segnalazione alla procura della repubblica alla ussl e al sidaco! se io non facevo questo l’amministrazione comunale non sarebbe mai intervenuta ! ! dillo alla piazza ! il problema non sono io ! ma lo è l’amministrazione che se ne frega di curare il nostro paese ! ci sono anche altre zone del paese “MALATE” di degrado urbano apri gli occhi e non giustifichiamo tutto, non hai ancora capito che il mio è un vero disagio, non mi diverto a sollevare polveroni a caso! per anni sono andato in comune con il cappello in mano chiedendo un po di ascolto, ma nulla si è mai mosso ! se adesso forse faranno qualcosa, sara’ sempre troppo tardi! (meglio tardi che mai). Saluti.

  23. Cagliostro
    15 Febbraio 2011 @ 18:41

    Sono costretto anch’io a una “disceza” in campo per dire quello che forse non “comoda” (non è un accessorio indispensabile del bagno!)ad un certo ‘Apolitico’. Questo signore, forse, si è risentito per il mio intervento di ieri (ore 19.22-vedi sopra). Non mi sembrava di essere stato offensivo, anzi mi sembrava di essere stato molto garbato nei toni, anche se non mancavo di far capire come uno che si definisce ‘apolitico’ in realtà appariva ed appare schierato a difesa di una nota e precisa lobby.
    Vorrei però far capire a questo signore (ma si tratta proprio di un “signore”?) che le sue offese non mi toccano minimamente perché credo di usare sempre modi ‘urbani’ quando mi rivolgo alle persone civili.
    Se ho urtato la suscettibilità di detto “signore” con l’uso del nome ‘Negus’riferito al nostro primo cittadino, vorrei precisargli che non sono stato io a coniare questo nomignolo al sindaco; si tranquillizzi poi l’interlocutore giacché, se anch’io ho usato quel nome, credo che la cosa non suoni offensiva per il sig. Manfreda, anzi! Vorrei far rilevare che, a parte la indiscutibile rassomiglianza con il personaggio storico, credo che il sindaco possa essere onorato di essere paragonato ad un imperatore, che tanto lustro aveva irradiato con la sua figura carismatica (ricordo che era considerato erede di una gloriosa dinastia, che faceva risalire le sue origini alla Regina di Saba), senza contare il tatto politico e la moderazione che avevano sempre caratterizzato il personaggio. L’unica nota stonata nell’accostamento al grande imperatore con la figura del nostro sindaco sta proprio, forse, nella diversità di tatto politico e, forse, nella diversa concezione in ordine all’uso della ‘moderazione’. Per il resto, il sindaco Manfreda non può che dirsi onorato dell’accostamento a cotanto personaggio il quale, per inciso, la sua moderazione l’aveva pure dimostrata con gli italiani (già usurpatori del suo trono).
    Se poi tale ‘apolitico’ crede di avermi offeso storpiando in modo dispregiativo il mio pseudonimo, si sbaglia di grosso… sia perché l’aggettivo-sostantivato riferito alla mia persona risulta oggettivamente immeritato, sia perché dei miei contraddittori apprezzo sempre l’intelligenza e l’indipendenza di giudizio, non l’emissione di fiato(che rassomiglia molto al rumore di un noto quadrupede…). Se vuole, l’esimio ‘apolitico’ continui pure a chiamarmi “Kogliostro”, certamente,così facendo, si sentirà soddisfatto ma non si eleverà oltre i suoi ‘attributi’ (posto sempre che ce li abbia).

  24. Conastro
    15 Febbraio 2011 @ 18:42

    @Apolitico: DE “APOLITICO” NO TE A PROPRIO NIENTE E TE NE LO A FATO VEDE A DUTE….CAMBIA NICKNAME PAR COERENZA ALMANCO….’N PIAZA CIRCOLA TANTO SPORCO E DUTE I COGOLUZE DE NEVE NEGRA…..E UNO SCHIFO DAPARDUTO.
    WELCOME TO ZOZZO DI CADORE…..

  25. neutrale e curioso
    16 Febbraio 2011 @ 18:02

    Leggendo di questa vicenda mi sorge spontanea una domanda :di cosa stiamo parlando?
    Parliamo della cosidetta “discarica dell’ucraino”:io non sono a conoscenza della vicenda ma credo che se è vero che il comune è intervenuto portando via del materiale, non sò quanto sia corretto trattandosi di un’area privata, e se il giudice ha già addirittura sentenziato credo che al Sindaco spetti ben poco altro da fare, ma sono ignorante in materia e quindi magari voi potete correggermi su questa mia convinzione.
    Parliamo degli asfalti:da quanto dicono i lavori sono stati programmati ed anche comunicati.Non credo che aspettare la primavera per l’esecuzione dei lavori sia una tragedia, anche perchè da quanto ho letto sarà comunque sempre troppo tardi ,anzi,meglio tardi che mai.
    Parliamo delle ringhiere e pavimentazioni varie: da quanto mi risulta, non solo a me, ma a chiunque segua un pò quello che programma il Comune, verranno eseguiti vari interventi che comprendono anche i siti oggetto delle segnalazioni di Gianluigi Nardei.
    A questo punto mi sorge un dubbio: non è che qualcuno possa pensare di creare tutto questo trambusto ben consapevole che gli interventi verranno eseguiti a breve, puntando magari sull’ignoranza del cittadino medio che non è a conoscenza dei tempi burocratici e di programmazione a cui devono sottostare gli enti pubblici, per poi dire “aveu visto chè che ei fato fei al comun”.Personalmente, forse sono un ottimista, ma credo che siano ben pochi i cittadini cosi ignoranti, percui chi agisce eventualmente con quest’intento è destinato inevitabilmente ad una figuraccia.
    Concludo facendo un’altra domanda: questo blog è destinato solo alla critica o c’è la possibilità di trovare anche qualcosa di positivo sull’operato di questa amministrazione? Oppure non sono mai stati riportati commenti positivi perchè effettivamente l’amministrazione non ha mai fatto niente di buono?
    Saluto tutti scusandomi anticipatamente con i puristi della lingua e della sintassi che frequentano questo blog, che sicuramente troveranno parecchi errori in questo mio scritto.

  26. Danilo De Martin
    16 Febbraio 2011 @ 19:02

    @neutrale e curioso,
    se cerchi, trovi qualcosa di buono dappertutto. Vuoi non trovarla qui, sul BLOZ, luogo di quasi solo spirito?

  27. Cosa Nostra
    16 Febbraio 2011 @ 19:06

    @ Neutrale e curioso
    Se vuoi un bloz che parli bene del ns.paese organizzalo tu !!!
    In alternativa attualmente leggiti “il bolcom” ovvero il bollettino
    comunale,abbinato al “bolpar” ovvero bollettino parrocchiale,la critica è il sale della democrazia,in unione sovietica dicevano che andava tutto
    bene,oppure per essere più attuali il ns. presidente del consiglio dice
    che siamo i migliori al mondo.

  28. talaren
    16 Febbraio 2011 @ 19:07

    @ neutrale e curioso
    quando si parla di degrado urbano si intende sia aree comunali che private, e il comune ha il dovere di far rispettare alcune regole sul decoro.
    Può impedirti di installare antenne paraboliche sui terrazzi, o pannelli solari troppo impattanti, qualche amministrazione costringe i cittadini a mantener l’erba tagliata sui terreni di proprietà, perché non dovrebbe impedire la creazione di discariche, anche private, soprattutto quando sono in bella vista? Ci sono giardini in mezzo al paese con l’erba alta più di un metro, e non è la prima volta che vedo pantegane e bise metter fuori la testa per poi rinascondersi all’interno: questo forse per te è normale? E i dipendenti comunali ti rispondono che loro non possono farci niente. Già, convinti loro…
    I lavori sono programmati? Mi pare che anche l’anno scorso erano programmati. Facciamo affidamento semplicemente su quel che dicono? Anche perché le carte si sono sempre dimostrati un po’ restii a mostrarcele.
    Comunque, niente sarebbe più bello che vivere in un paese dove ci si possa complimentare con l’amministrazione per il buon lavoro svolto… qui manca la materia prima: il buon lavoro svolto.
    Tranquillo, nessuno ti dirà niente per i tuoi eventuali errori d’ortografia, vengono fatti notare soltanto a chi arriva qui pensando di sapere tutto e spara a zero su tutti quanti, soprattutto gente intrisa d’ipocrisia.

  29. neutrale e curioso
    16 Febbraio 2011 @ 20:22

    Scusa Cosa Nostra, non avevo capito che questo era un sito di esclusiva critica, perdonami avrei dovuto capirlo ma purtroppo non sono molto perspicace.Vorrà dire che non interverrò più, poichè credo che ognuno di noi abbia le proprie capacità e le proprie lacune e che sia giusto tenere in considerazione sia le une che le altre.Oltretutto credo che chi amministra non lo faccia per interessi propri o per boria ma io la assimilo a qualsiasi altra forma di volontariato in nome di un qualcosa verso cui si prova un certo legame e amore.Naturalmente parlo di amministrare a livello dei nostri comuni e non a livelli superiori.Percui apprezzo chi mette a disposizione il suo tempo in qualsiasi forma di volontariato.Datemi dell’ingenuo, ma io la penso cosi’.
    Prima di salutarvi definitivamente vorrei riformulare la domanda a cui mi ha già dato una risposta “talaren”ma che vorrei approfondire per una mia cultura personale:se il giudice ha già sentenziato sulla questione della discarica immagino abbia già stabilito le eventuali sanzioni sia pecuniarie che acessorie, tipo ad esempio il ripristino dello stato dei luoghi.In questo caso il Sindaco cosa deve fare in più? Deve verificare che il trasgressore ottemperi agli obblighi stabiliti dal tribunale? Perchè se cosi non è credo che cadano comunque tutte le accuse mosse sul suo operato in merito a questo caso specifico.
    Grazie per gli eventuali chiarimenti e addio!

  30. Gianluigi Nardei
    16 Febbraio 2011 @ 20:42

    neutrale e curioso, rileggiti quello che ho scritto il giorno 15 febbraio 2011 alle ore 06,41 percorri con attenzione i tratti di strada da me descritti e poi mandaci un tuo commento. Saluti

  31. Cagliostro
    16 Febbraio 2011 @ 21:07

    Egregio ‘Neutrale e curioso’,
    sicuramente non intervengo in qualità di “purista della lingua e della sintassi”, qualifica che non mi arrogo anche perché il mio modo di scrivere può ben risentire della mancanza di un mio pregresso passaggio in quel di Firenze al fine di una “sciacquata di panni in Arno” di manzoniana memoria. Il suo, invece, sembra (al di là di ogni possibile modestia)un periodare alquanto sciolto, con l’uso di una certa proprietà di linguaggio e di analisi. Nel merito, mi consenta però di manifestarLe una mia intima convinzione che mi son fatto leggendola:il suo modo di porre i quesiti, il suo elegante modo di fare ‘introspezione psicolologica’ lascia intravvedere e fa sorgere – mi permetta la franchezza- più di qualche dubbio sulla sua professata qualifica di “neutrale”; l’altra qualifica poi, quella di “curioso”, appare del tutto retorica, stante lo stile argomentativo di conoscitore (parziale) della vicenda qui evocata. Certe sfumature, certe sottigliezze, se da un lato palesano buone basi culturali, dall’altro lato mettono in luce una certa qual sibillina maestria comunicativa ed anche quasi una “beffarda perfidia” (metto tra virgolette l’aggettivo-sostantivato per addolcire l’impatto, il tutto però al fine di chiarire meglio il significato delle domande da lei formulate).
    Chi vuole che sia a Lozzo così machiavellico da agire ‘ex-ante’ (con segnalazioni pedisseque ed inutili) al fine di precostituirsi (ex-post) il merito di aver smosso l’amministrazione ad operare nel modo auspicato? Forse G.Luigi Nardei? Suvvia, non credo proprio che il suddetto signore sia malignamente capace di tanto e lei non lo può trasformare, da ‘vittima’, in emulo del pensatore-politico toscano! Forse il sottoscritto? Le assicuro che non ho una mente così contorta da architettare un piano così ‘ardito’; non ho poi nessun interesse in campo se non quello di pungolare l’amministrazione ad una maggior cura dell’interesse collettivo in senso lato (alias una operatività più attenta ed incisiva a beneficio dei cittadini).

    E veniamo ad una altra fondamentale considerazione traendo lo spunto da quanto Ella afferma. Come cittadino attento e consapevole, ho fin qui trovato ben poco di commendevole tra quanto messo in campo da questi esimii amministratori, e le relative doglianze (mie e di altri) sono state ben documentate su questo bloz. A suo modo di vedere (posto che Ella sia documentata e doverosamente informata sugli atti del nostro Comune), Le sembra positiva la mancanza di trasparenza fin qui messa in luce (vedi pubblicazioni on-line delle determine e delle delibere di Giunta e di Consiglio fin qui evitate)? E l’operatività relativamente alla vicenda caserma, pur nella sua indubbia complessità, non ha forse dato motivo di notevoli perplessità per una miriade di ragioni? E la svendita di certi immobili? E la gestione della Tarsu (con relativa maglia nera per più anni)? E la soluzione dell’annosa vicenda ‘terreni di uso civico’ non ha forse manifestato carenze di ogni tipo in ordine alla cura dell’interesse collettivo? E l’acquisto di certi terreni a Velezza, per la nota centralina, avvenuto a prezzi da molti considerati esorbitanti e con modalità non certo trasparenti? E l’intera gestione della ristrutturazione di Palazzo Pellegrini (qualcuno disse: ‘l’era tutto un fare ed un disfare’)? E l’entità delle spese legali e consulenziali (cifre esorbitanti, pur in presenza di una numerosa compagine dirigenziale interna)? E mi fermo qui per carità di patria.

    Per quanto concerne le valutazioni e le sue domande specifice, preciso che:
    a) Un sindaco è responsabile, in senso lato, della sicurezza nell’ambito del territorio comunale, ed anche delle problematiche inerenti gli aspetti igienico-sanitari riguardanti la cittadinanza. Pertanto egli può e deve intervenire (ancor di più se su input della magistratura) per rimettere in pristino aree (anche private) degradate o adibite a discariche illegali. Può irrorare sanzioni (secondo regolamento), può rivalersi (tecnicamente si parla di ‘ristoro’) sui colpevoli di inosservanze relativamente alle spese sostenute dal Comune. Può emettere ordinanze specifiche, magari dopo aver esercitato il suo potere di diffida ed ingiunzione.
    Come vede, il sindaco può fare molte cose, diversamente da quanto Lei afferma.
    b) Ancora nel merito. Nella fattispecie, sono oltre due anni che si fanno promesse al sig. Nardei e fin qui nulla è stato fatto per mantenere tali promesse. Se a Lei consta che le opere in questione siano state già programmate (suona beffardo quel ‘già’), prendiamo atto; ma ciò non impedisce un certo pessimismo sulla loro effettiva cantierabilità prossimo futura, stante appunto le pregresse istanze sempre disattese.
    Ricordo che il sindaco ha spesso fatto riferimento alla mancanza di fondi al fine di una decente opera di arredo urbano. Ma come mai allora, per interventi di minore urgenza ed utilità, le risorse sono state reperite e, sovente, investite con dovizia di…sprechi?
    Chiudo con un riferimento alle sue domande retoriche e provocatorie sui commenti che, su questo Bloz, sarebbero sempre stati negativi in merito all’operato della Giunta Comunale. Si vorrebbe, come cittadini, poter dare atto di qualche cosa di positivo messo in piedi da questa estemporanea compagine; mi creda però che, con tutta la buona volontà, riesce difficile scovare questa positività, stante le recondite motivazioni e non commendevoli verità che ogni atto fin qui analizzato sottende.

  32. Attilio Bianchi
    17 Febbraio 2011 @ 00:27

    Carissimo “Neutrale e curioso”,
    Lozzo ha una cosa che ci invidiano tutti e che non possono nemmeno copiare poiché ci vuole ASSAI intelletto ed altre doti…..IL BLOZ !
    Non ci invidiano i Pannelli Solari da 400.000 euro posti sopra il plesso scolastico, no, Domegge li ha messi quasi gratis….BRAVO LINO PAOLO!!
    Calalzo non ci invidia la nostra biblioteca (ex appartamento del bidello). MARIO I DASTO STO BENEDETO PALAZZO PELLEGRINI A FEI LA NUOVA BIBLIOTECA, CENTRO STUDIO MULTIMEDIALE etc…etc… SI O NO? ANIMIAMO QUESTI PALAZZI VUOTI SI O NO?…..continuando………. E’ assai sconveniente, caro Neutrale, gettare fango sulla vecchia giunta dalle pagine dei giornali senza la possibilità del contraddittorio.COME VEDI IO NON RIESCO A TROVARE ASPETTI POSITIVI A QUESTO ” IMMOBILISMO ” DI CONVENIENZA TIPICO DEL 28 DEL MESE E SPERO INVECE CHE TU RIESCA A DONARMI QUALCHE ASPETTO POSITIVO COSI’ DA POTER LENIRE QUESTO MIO PENSIERO: ” COME CHE SE SON RIDOTE TOSATE”. GRAZIE IN ANTICIPO.
    Potrei continuare ben oltre ma non avendo la capacità letteraria dell’ esimio Cagliostro non vorrei tediare i lettori.
    Viva la MCC unita ed autonoma, Sane.

  33. neutrale e curioso
    17 Febbraio 2011 @ 00:50

    Egregio Sign.Cagliostro,
    mi ero ripromesso di non intervenire piu’ in questo blog, per i motivi che sopra spiegavo, ma devo ammettere che stò gongolando per il fatto che la mia sintassi non sia stata bocciata da un maestro del suo calibro, percui non ho resistito.
    Effettivamente rileggendo quanto ho scritto è difficile credere alla mia neutralità.Infatti io propendo a pensare che tutto sommato l’operato di questa amministrazione non è sicuramente perfetto, ma è sicuramente buono.Credo che come me la pensino la maggioranza dei lozzesi ma è una convinzione basata su dati non tangibili e non quantificabili percui lasciano il tempo che trovano.Secondo me la bacchetta magica per risolvere tutto non ce l’ha nessuno tantomeno in questi periodi in cui le casse degli enti locali languono.Può anche darsi però che io mi sbagli e che gli attuali amministratori siano veramente degli incapaci.Ma di questo non mi preoccupo più di tanto perchè sò che eventualmente le prossime elezioni potranno contare su dei cittadini che frequentano questo bloz e che sembrano avere le idee molto chiare.Io frequento da pochissimo però mi sembra che gli asessorati ai lavori pubblici, al turismo e all’ambiente potrebbero godere dell’operato di esperti in materia.Naturalmente i rimanenti ruoli potrebbero occuparli i numerosi “tuttologi”.Percui guardo al futuro con speranza auspicando che tali capacità siano palesate e non si tratti soltanto di millantato credito.
    Questa volta saluto definitivamente tutti e vi faccio i migliori auguri per un corretto uso di questo blog, che dovrebbe avere nei suoi intenti il bene del nostro amato paese, sia agli occhi nostri che di chi ci vede da fuori.

  34. Danilo De Martin
    17 Febbraio 2011 @ 08:53

    @neutrale e curioso.
    E’ davvero un peccato che tu ti sia ripromesso di non intervenire più su questo blog. Ci vuol poco a capire che sei un fine (e forse nobile) fiorettatore e non un ruvido barbaro capace di dare soltanto una unica (e vana) clavata per poi dileguarsi. Ma la risolutezza della tua ultima frase ci lascia con poche, se non nulle, speranze. Grazie anche per gli auguri: cercherò di camminare sulla retta via. Tieni tuttavia conto del fatto che, ad oggi, non ho il conforto della fede e, quindi, qualche peccatuccio potrei anche farlo su questa strada che non so quanto lunga potrà essere.

  35. Arty Ciasa del Beo
    17 Febbraio 2011 @ 08:10

    @Neutrale e curioso
    Più che neutrale lei è curioso,leggendo il suo intervento vorrei darle
    un consiglio,ogni cittadino ha il diritto di esprimere le proprie idee,
    qui non si attribuisce tutte le colpe a questa amministrazione,ma è una conseguenza di mal gestione del territorio ereditata anche dalle altre.
    La zona che Nardei ha sollecitato,essendo anche un caro amico in 40 anni
    non ha mai avuto una particolare attenzione dalle varie amministrazioni.
    Nel 2011 perchè alcuni cittadini di cui uno sono io,solleviamo un particolare problema sul degrado e la pulizia del paese,si scatena una guerra mediatica.
    Mi dica lei,se non nota queste cose vuole dire che lei vive in un stato di degrado e allora non si accorge di nulla,e per quanto riguarda il bloz,fino a quando abbiamo qualcuno che ci permette di esprime le proprie oppinioni ben venga,perchè la libertà è partecipazione.

  36. lozzese curioso
    17 Febbraio 2011 @ 10:19

    Bondì a dute!….ve deo n’consiglio se volè cambià algo in tel paes de Loze:finila de divide le persone n’destra e sinistra.Le persone val par ke ke le e parke ke le a fato e basta!….ke centra Mussolini e Che Guevara?te digo a ti Dany par primo!

  37. lozzese curioso
    17 Febbraio 2011 @ 10:22

    CMQ:AL Primo cittadin de Loze a dito ke al problema de Loze e al UMIDO!!!!!!!……e i lo a belo risolto!….ca no savon se e pì da ride o da piande? ke disto tu,Tilio?

  38. Cagliostro
    17 Febbraio 2011 @ 11:23

    Egregio “Neutrale e Curioso”,
    grazie per la Sua cortese lettera, la quale merita però un riscontro con doverose puntualizzazioni. Innanzi tutto è da rimarcare il tono vagamente paternalistico ed apparentemente sopra le parti (il Bloz da un lato e la P.A. dall’altro),che fa molto pensare ad un qualcosa di simile ad un sermone del buon parroco, con invito alla pace ed alla concordia all’interno della comunità. Trascuro di sottolineare la contraddizione fra queste caratteristiche dello scritto e la qualificazione di ‘neutrale’ inserita nello stesso pseudonimo, attributo che, per Sua stessa ammissione, appare di difficile credibilità. Al sottoscritto interessa però mettere in risalto come Lei, in pratica, asserisca di voler star fuori dalla contesa dialettica e, nello stesso tempo, prospetti valutazioni, sull’operato della P.A., di carattere generale (e generico) dal vago sapore ‘assolutorio’; il tutto per poi affermare che tali valutazioni ‘possono lasciare il tempo che trovano’.
    Per giudicare in modo esaustivo e corretto – me lo hanno insegnato perfino certi preti – bisogna conoscere. E la Sua conoscenza si ha la netta sensazione che sia molto tenue (o che Lei voglia spacciarla per tale).
    Come un prete non dovrebbe mai legarsi ad una fazione all’interno della sua comunità (anche se taluno lo fa), così un sindaco non dovrebbe mai essere espressione di una lobby e tutelare prevalentemente gli interessi della medesima, la quale lo ha portato magari sugli spalti con finalità inconfessabili, (tipo, ad esempio,una azione che ‘assolva’ e ‘copra’ pregresse marachelle), e neppure dovrebbe avere un occhio di riguardo per interessi particolaristici (decenza impone a questo punto di evitare precisi riferimenti).
    Amministrare il bene pubblico non significa avere una cognizione delle logiche del poteri tali per cui certe gestioni delle risorse possano avvenire senza un consenso, una ponderata valutazione ed una cura che il codice definisce “del buon padre di famiglia”. Chi è preposto ad un pubblico ufficio dovrebbe avere sempre esatta consapevolezza del suo ruolo di servizio e la carica che detiene per mandato popolare non dovrebbe mai essere intravvista come esclusivo trampolino di lancio per ipotetiche evoluzioni carrieristiche.
    E Lei non può usare un linguaggio criptico ed allusivo per dire, in sostanza, ai frequentatori del Bloz: “Vedremo cosa sarete capaci di fare voi, se ed in quanto in grado di farvi eleggere, voi che tanto giudicate negativamente gli attuali amministratori”.
    Lei sa benissimo che a Lozzo di lobby basta ed avanza quella che già c’è, quella il cui potere è difficile scalfire dato il modo come è strutturata e considerato il fatto che essa, lobby, gode del sostegno di gente che non viene informata, non si informa e neanche vuole informarsi, gente che valuta le persone cui conferisce la delega su parametri anacronistici (“quella è persona dabbene, la vedi sempre in chiesa”, come se frequentare la chiesa fosse garanzia di correttezza e preparazione…). Lei inoltre sa anche che in paese non esiste, purtroppo, molto ‘materiale’ umano per un giusto ricambio.
    Proprio su questo fatto (e su altro ancora) la lobby attuale conta per perpetuare il suo potere, potere privo di inventiva, pieno di prosopopea autoreferenziale. Quando C. Atlee vinse le elezioni del 1945, battendo Churchill, questi ebbe a dire con sarcasmo:”A Downing street è giunta un’auto, è sceso il nulla: era C. Atlee”. Questa è la plastica raffigurazione della nostra attuale compagine che siede nel botanico palazzo.

  39. talaren
    17 Febbraio 2011 @ 12:09

    @lozzese curioso (qualche parentela con neutrale e curioso? Scherzo, visto lo stesso cognome…)
    Al problema de Lože l’é l’umido e duto chel che i vien davoi: reume, muffe…

    Il problema del Bloz, invece, è secondo me la mancanza di un contraddittorio, una o più persone di pensiero contrario che si prendano la briga di rispondere a tono, magari argomentando anche quello che dicono.
    I commentatori abituali tendono a darsi sempre ragione l’uno con l’altro, e visto dall’occhio di un visitatore esterno potrebbe veramente sembrare il raduno di un ristretto clan che ha tra i suoi cardini quello di criticare l’attuale amministrazione. Anche se non è così.
    Finora quelle poche evanescenti apparizioni di contestatori, del tipo “tira la pèra e sconde al bražo”, erano delle semplici fiammate senza senso, in gergo “flame”, spesso neanche degne di risposta; poi, come sono venute, così se ne sono andate, di solito si tace quando non si hanno più argomentazioni con cui rispondere.
    Dall’amministrazione, poi, non aspettiamoci interventi… che sia paura?
    Penso che tutti noi non crediamo di avere sempre ragione, anche se questa mancanza dalla parte avversa ci dà solo conferme…

  40. Cagliostro
    17 Febbraio 2011 @ 16:26

    @Talaren,
    il tuo è un discorso ispirato a moderazione e buon senso che è generalmente da apprezzare. Una cosa ritengo meriti una particolare riflessione: quella che tu affermi essere la quasi totale assenza di contraddittorio, soprattutto da parte di Lorsignori. Io la spiego così: tattica e strategia politica: sopire, lenire, non curarsi di chi non condivide modalità di agire e scelte. Si tratta di emuli del nostro detto: ‘Un bel tacer non fu mai scritto’, oppure: ‘Guarda e passa e non ti curar di loro’, in senso dispregiativo, naturalmente. Questi hanno l’appoggio dei benpensanti, gente forgiata al fideismo, gente che non si informa e non chiede di essere informata. Leggiti la mia risposta a ‘Neutrale e curioso’ e capirai molte cose. Ma soprattutto leggiti quanto questo nuovo visitatore del Bloz scrive (e come lo scrive)e capirai molte cose… Non ti pare che quella penna sia autorevole e molto, troppo maliziosamente coinvolta??!!

  41. batadoira
    17 Febbraio 2011 @ 16:54

    Penso scrivendo:
    La domanda che ognuno di noi dovrebbe porsi è:
    Cosa sta facendo l’amministrazione comunale per la vita futura del nostro paese?
    Un amministrazione comunale che avesse a cuore il futuro del paese dovrebbe capire quali sono le esigenze dei cittadini tutti ed in particolare quelle dei commercianti, artigiani e di quei pochi industriali del mondo dell’occhialeria che sono soprovvissuti fin ora,dico di queste tre categorie perchè sono il fulcro sul quale gira l’economia del territorio (paese).
    La giunta dovrebbe far proprie le esigenze ed elaborare delle idee, certamente insieme ai diretti interessati, gente che sta giornalmente in trincea, che per sopravvivere deve aguzzare l’ingegno, gente che non dorme la notte perchè non sa se riuscirà a pagare gli stipendi ai dipendenti, le ricevute a fine mese, l’affitto dove svolge la propria attività. GENTE CHE SE SBAGLIA PAGA DI TASCA PROPRIA!
    Questa non è gente con lo stipendio o la pensione accreditata in banca al 27 di ogni mese.
    Non è gente con baby pensioni e/o super pensioni, non è gente che può permettersi di chiedere l’aspettativa per andare a fare l’amministratore pubblico.
    E’ gente che battaglia tutti i giorni per poter sopravvivere e che è stufa di sentire solo chiacchere.
    Gente alla quale devi dare una speranza per poter credere nel domani.
    Questo dovrebbe fare un amministrazione, indirizzare, supportare, aiutare in tutti i modi tutte le persone che intendono far qualcosa perchè il paese torni a vivere.
    E cosa stanno facendo perchè i giovani rimangano in loco?
    Si sono attivati con le varie associazioni di categoria per capire quali potrebbero essere delle oppurtunità da sviluppare in loco per il loro futuro lavorativo?
    Ci sarà qualcuno che pensa che il turismo possa essere la panacea a tutti i nostri mali, io sinceramente la vedo molto dura, per far turismo ci vogliono soldi, ma tanti, non abbiamo bisogno del turismo mordi e fuggi e non si fa turismo nè con la tombola nè con le fritole!
    Non mi interessa niente se hanno speso soldi pubblici per comprare il gatto per battere il tracciato per le ciaspe o per lo sci d’alpinismo, non mi interessa niente se questi amministratori sbandierano ai quattro venti del lusinghiero risultato, quanti soldi hanno lasciato questi sportivi ai commercianti di Lozzo?
    Non mi interessa niente che in estate ci siano centinaia di auto che salgono a Pian dei Buoi e non si fermano in paese neanche a bere un caffè. Però noi ci sentiamo in dovere di tenere la strada agibile (ultimamente anche questa lascia molto a desiderare).Prima o poi quella strada ci costerà qualche migliaio di euro visto lo stato in cui versano i muri sopra e principalmente sotto strada. Dove andranno i nostri amministratori a battere cassa? Come giustificheranno la spesa? Non sarebbe meglio pensare a far pagare da subito i parcheggi sull’altopiano? Forse con gli incassi potrebbero pagare le spese per il mantenimento della strada…
    Mi è capitato di transitare lungo il tratto di strada davanti l’abitazione della compianta prof.ssa Amalia, per questa amministrazione sarà una viuzza di poco interesse ma a me sembra abbia bisogno di qualche intervento.
    Carissimi amministratori datevi una mossa o meglio una scossa, non attorniatevi solo dai vostri amici per sentirvi dire che siete bravi.
    Egregio Signor Sindaco, vederLa transitare per la piazza a testa bassa e con lo sguardo truce significa che che ha ben capito che la gente ha proprio piene le tasche del vostro modo di amministrare.
    LASCI PERDERE LE ALTRE “CARIEGHE” e torni a fare solo il Sindaco che avrebbe già “peta asei e anche a sette)

    Sane e grazie

    P.S.prima delle vacanze estive avevo lasciato un compito riguardante l’ex canonica ma ho visto che nessuno lo ha preso sul serio. Pensavo magari che dai sguarniti banchi della minoranza …..
    Ora ve ne do un altro ” MULTI FISIC LAB costi e benefici” (scusatemi se ho sbagliato a scivere il nome, comunque si tratta di quel bellissimo stabile situato a Vallesella da dove avrebbero dovuto uscire ….)

  42. talaren
    17 Febbraio 2011 @ 17:27

    @Cagliostro,
    quel che tu dici è vero, ma un’oculata amministrazione degna di rispetto dovrebbe capire che si tratta di una tattica e strategia ormai anacronistica, la gente oggi è diventata più intelligente (spero…) e non si accontenta più di sapere che ci sono persone che lavorano nell’ombra per il nostro bene, vuole sapere anche cosa fanno. Soprattutto in tempi di magra.
    Un po’ quello che succede con la chiesa, una volta ti dicevano che una cosa era così perché di sì, punto e basta. Questo doveva bastarti. Oggi invece, se non mi spieghi il perché di quella cosa (soprattutto quando dici una cosa e ne fai un’altra), smetto di crederti.
    Intendo dire che alla fin fine ci rimettono loro, perché tutte le persone con un po’ di sale in zucca che conosco ritengono inammissibile che vengano utilizzati soldi senza renderne conto alla popolazione, più che mai quando le realtà sono piccole come la nostra.
    Oggigiorno il rispetto non è più legato all’età, alla professione, al titolo di studio o al presenziare alla messa domenicale, bensì da ciò che quella persona ha fatto, ciò che fa e dal suo atteggiamento.
    Oppure siamo noi un po’ troppo antesignani, e dobbiamo attendere ancora qualche anno?
    Per quanto riguarda l’autorevolezza della penna che ci ha da poco lasciato, sì, me ne ero già reso conto anch’io…

  43. Arty Ciasa del Beo
    17 Febbraio 2011 @ 17:59

    @batadoira
    Condivido in pieno l’analisi fatta da lei,l’amministrazione comunale ha bisogno di una scossa,si spera con la nuova centralina !!!

  44. Cagliostro
    17 Febbraio 2011 @ 18:11

    @Talaren,
    le considerazioni che tu fai sono l’essenza stessa di questo Bloz…Dissento sul fatto “…che alla fine ci rimettono loro”. Quelli, intanto, sono lì e sono senza controlli (ti pare che l’attuale minoranza sia incisiva sotto questo profilo?). Vivono alla giornata, ma ‘buscano’ il secondo stipendio (emolumento) sia il ‘gatto’ che la ‘volpe’ ed i loro feudatari (assessori?!). Anzi, mi correggo, ora il ‘gatto’ dal Comune prende solo i rimborsi, ma stando lì può sedere sulla ben più remunerativa sedia del BIM… Alla faccia di chi attende provvedimenti che promuovano e migliorino la società lozzese carica di problematiche.
    NB Complimenti perché sulla penna che ci ha lasciato condividi la mia idea. A buon intenditor…

  45. Cagliostro
    17 Febbraio 2011 @ 18:22

    Egregio Batadoira,
    e poi qualcuno magari ci accusa di essere autoreferenziali…Ma come si fa a non esprimere complimenti per la tua diagnosi? Sono cose che ribadisco da quando scrivo su questo Bloz. Una amministrazione seria, con la crisi gravissima che morde soprattutto alle nostre latitudini, dovrebbe preoccuparsi, dovrebbe avere inventiva, cercare soluzioni innovative ai problemi della gente. Ed invece immobilismo assoluto; e poi ora abbiamo un certo ‘Neutrale’ che ci viene a dire che l’operato della nostra amministrazione gli appare ‘buono’ e che la maggioranza dei lozzesi la pensa così… Da che pulpito viene la predica!!?? Se la situazione è questa, ripetiamo il detto storico: “Ogni popolo ha il governo che si merita”. Meglio però il detto popolare dei nostri vecchi:’gusti e gusti disèa chel che se ciuccèa le ciauze”. E par ‘quoi par mé basta così! Me son belo ‘nsoreou assei. Sane.

  46. Attilio Bianchi
    17 Febbraio 2011 @ 20:15

    @batadoira: complimenti per lo scritto che condivido in toto ed è sintomatico del mio stato d’ animo. GRAZIE.
    @Lozzese..: speron che ‘l sindaco ne lase ‘n tin de umido pal 2 de aprile ko brusaron la vecia, che no sea masa seco,a parte che ‘st’ an dovarae ese belo duto ‘n amo e ko l’ erba verda. Adè me son ciatou ‘n obi, di a vede dute le siere su da le scole quanta corente produse i paneli da 400.000 €. Adè e zero, ma no sei se ie bèlo tacade, comunque i va solo con la luse dereta del sol.Un leasing da 180.000 € che va a le banche derete…….che no sea kela tranche de sconto che la banca a fato par la caserma? De solito le banche no fa sconte.Son curioso de vede se almanco i se paga i oneri finanziari ‘nte vinti ane.
    viva la MCC unida e autonoma…sane.

  47. frank
    17 Febbraio 2011 @ 20:21

    Il degrado è degrado (è purtroppo una condizione estesa anche a qualche paese vicino) sia che si veda con l’occhio destro che con l’occhio sinistro. Ma, scusate: la vostra amministrazione non è caduta dal cielo. L’hanno scelta i lozzesi una prima volta e…una seconda volta. Capisco che “errare humanun est” ma perseverare

  48. Danilo De Martin
    18 Febbraio 2011 @ 08:08

    @frank,
    cogliendo la vena ironica del tuo intervento:

    Io li ho votati la prima volta. Ho aspettato tre anni che le pere maturassero. Ho vissuto qualche piccola esperienza personale sulla qualità morale dei “birilli al potere”. La seconda volta non li ho votati. Non potevo votare ciò che io percepisco come il NULLA. Quindi, anche se fossi stato l’unico a non votarli, la legge naturale (non costituzionale) mi dà il diritto di dire quello che penso, ed è quello che sto facendo e continuerò a fare (finché, a parte ciò che di più grande ci riserva il destino, tutto ciò mi darà godimento, anche intellettuale).

    Lozzese xy: io li ho votati anche la seconda volta. MI avevano promesso la possibilità di fare una “legnera”. Poi sono sorti problemi, non me l’hanno data ed allora ho cambiato idea.
    Lozzese xz: anche io li ho votati la seconda volta. MI aspettavo un impegno più concreto nel campo del ….. Ebbene si, ho sbagliato. E allora? Potrò cambiare idea?
    Lozzese xw: anche io li ho votati e non stanno facendo male. Ci sono però dei particolari che “non mi tornano” e quindi mi interessa “pungolare” ….
    Lozzese …

    E poi mi sembra che gli ultimi commenti qui sul BLOZ siano altrettanto eloquenti.
    Solo i diamanti sono “per la vita”.

  49. Danilo De Martin
    18 Febbraio 2011 @ 10:34

    @frank,
    grazie per le tue parole. Non so se il BLOZ sia una fortuna per Lozzo, ma di sicuro un elemento in più per osservare ciò che ci frulla attorno. Approfitto di questa occasione per chiarire che il NULLA cui accennavo nel mio precedente commento va riferito all’ANIMA dell’amministrare, non tanto alle “cose fatte” in senso generico, giacché anche i comuni commissariati qualcosa producono, quindi a maggior ragione quelli che sono nel pieno dei loro poteri.

    A parte queste cose, credo che tu abbia mirabilmente individuato IL MALE che affligge le nostre comunità:

    Di questi tempi, nei nostri luoghi, non percepisco più grandi ideali o grandi idee o grandi progetti o grandi speranze …

  50. frank
    18 Febbraio 2011 @ 10:07

    @danilo
    la tua risposta va nel senso della mia provocazione, si completano. Se la mia è una vena ironica, è ironia sofferta, amara. Forse condita da un po’ di pessimismo. Di questi tempi, nei nostri luoghi, non percepisco più grandi ideali o grandi idee o grandi progetti o grandi speranze, senza contare che sono rimasti pochi mezzi finanziari disponibili e la vita sociale è sempre più complessa e conflittuale. C’è il lozzese xy, xz, xw che tu ben tratteggi (ma è il caso del calaltino o dell’auronzano, ecc) che “sceglie” attraverso le sue piccole “cose” (ma la somma di tante piccolezze non fa mai una grandezza), in questo modo può affidarsi prevalentemente alla sorte per assicurarsi buoni dirigenti. O delega acriticamente (la % di essere eletti per chi si ripropone è altissima) e quindi mi sto convincendo che il difetto maggiore sia nel manico. Lozzo però ha una fortuna: il bloz. Ci fossero il bloc, il blov, il blol, il blop: i nostri paesi avrebbero maggiori possibilità di maturare il senso critico.

  51. avio baldovin
    20 Febbraio 2011 @ 16:43

    ciao a tutti ho letto con molto piacere i blog sul mio paese e ho notato subito che la maggior parte di loro si firmano con nomi strani o incompleti tipo:cagliostro,lozzese curioso,talaren,batadoira,frank,casa nostra,neutrale e curioso,conastro,pulici,apolitico,sloz e chissa quanti altri ancora.la liberta’ di espressione è la liberta’ di tutti perchè allora non scrivere per esteso nome e cognome dell’articolo’.se vedon.

  52. Lozzese curioso
    21 Febbraio 2011 @ 09:06

    …..dopo 40 ane de ocial avon al ciou da ocial!….e i risultate si i vede!

  53. frank
    21 Febbraio 2011 @ 12:19

    @avio baldovin
    non è una eccezione che i “blog” e i “forum” usino nickname.
    Ecco 2 esempi:

    http://www.cattoliciromani.com/forum/showthread.php/siti_blog_cattolici-1917.html

    http://forum.panorama.it/f16/osanna-incessante-della-nullita-t19663/

  54. Nives (inconsapevolmente) salva (a metà) il sindaco di Lozzo di Cadore da una gaffe clamorosa » BLOZ – il blog su Lozzo di Cadore Dolomiti
    1 Marzo 2011 @ 09:12

    […] di Radio Cortina aveva riservato al sindaco di Lozzo in apertura di intervista (la replica all’intervento di Gigi Nardei sul degrado urbano che vive Lozzo di Cadore ed in particolare la borgata di […]

  55. ora che hai visto la situazione a fianco del ‘Tempio della Cultura’, ti farò vedere altre comodità … » BLOZ – il blog su Lozzo di Cadore Dolomiti
    2 Marzo 2011 @ 17:39

    […] sempre riferimento al commento di Gigi Nardei per accompagnare degnamente le immagini: … segui la strada a fianco dell’ex postino e […]