Lozzo di Cadore: arrivi e presenze turistiche dal 2000 al 2012 (grafico)

Qui tutta la serie.

Andamento arrivi e presenze turistiche a Lozzo di Cadore tra il 2000 e il 2012

2 commenti per Lozzo di Cadore: arrivi e presenze turistiche dal 2000 al 2012 (grafico)

  • montanaro K

    ma nel 2012 son tornati i cinesi??

  • @montanaro K,
    succede che nelle “favelas” del turismo, quali sono i paesuccoli con relativamente poca attitudine all’accoglienza turistica come Lozzo (ma ce ne sono tanti altri), basta un niente per modificare le statistiche ufficiali. Fai una corsa con una commemorazione il sabato e la sgroppettata la domenica successiva e tiri su un po’ di presenze che prima non c’erano; fai un torneo di pallacanestro e ti succede la stessa cosa; ti decidi ad affittare l’appartamento xy e se ti dai da fare lo puoi riempire per 90 giorni con “n” famigliole da 3-4 persone e … voilà ecco 360 presenze (che su 2500 di base ti fanno fare il salto galattico del 14%). Se poi ci si mette anche la Guardia di Finanza che fa il giro dei locatori “turistici” denunciando a destra e manca (Lozzo e Domegge di sicuro) per omessa dichiarazione dei redditi percepiti (mi sembra che sia il 20% del corrisposto), i “dati” iniziano a ballare … Diciamo che si può iniziare a fare qualche ragionamento dalle 30.000 presenze in su: sotto siamo al cospetto, come detto, di “favelas” del turismo che, paradossalmente, possono vedere in questo periodo un aumento delle presenze indotte dal fatto che i molti che non si possono più permettere vacanze in altri luoghi più costosi ripiegano sui quelli più abbordabili (mediamente). Con la pubblicazione della serie di post sulle presenze e arrivi turistici in Cadore mi sono proposto l’obiettivo di fornire un quadro completo della situazione, dai fasti di Cortina e Auronzo alle già ricordate favelas: alla fine, naturalmente, ci sarà un post di riepilogo …

    In quanto a cinesi, a Lozzo ne abbiamo il 13% (facciamo finta che gli stranieri siano tutti cinesi, anche se sono il 60%), siamo quarti a livello provinciale con una media provinciale del 5,9%: senza i 200 “cinesi” saremmo in 1300: praticamente una “bidonville” al tramonto (per restare in tema di favelas).