alla giunta comunale di Lozzo di Cadore il primo premio nella categoria Antiche Fioriere


Quest’anno le vallate cadorine saranno vivacizzate dall’iniziativa “Cadore in fiore“, primo concorso floreale per balconi e giardini, da aprile al 31 agosto (ma le iscrizioni sono state chiuse il 31 maggio).

Vi partecipa, fuori concorso, anche la giunta comunale di Lozzo di Cadore, nella categoria Antiche Fioriere. Si sa già che ha vinto il primo premio, stracciando gli sprovveduti avversari. Imbattibili.

Intervistato da un giovane redattore del neonato progetto editoriale “Il Giornalino di Nerino“, alla domanda “Ma cosa avete fatto per vincere” il sindaco, vinta una iniziale ritrosia, ha risposto: “Sembrerà strano, ma non abbiamo fatto niente, niente di niente, assolutamente niente”.

Straordinario, NO?

Il merito va alle Antiche Fioriere dell’ex brolo de Sior Tita, che di seguito fanno bella mostra di sé. Insieme al cogoluzo de erba segnalato in questo articolo, sono risultate l’attrattiva turistica di maggior pregio fra quelle presenti nelle varie adiacenze della Roggia dei Mulini di Prou.

5 commenti per alla giunta comunale di Lozzo di Cadore il primo premio nella categoria Antiche Fioriere

  • Mauro

    Sono certamente le più originali di tutto il Cadore!
    Anche questa volta ci distiunguiamo per l’originalità delle insolite composizioni floreali.

  • Tizia, amica di Caia

    Par me a da ese normale na roba del genere par chi del BOTANICO palazo, se no no l sarae BOTANICO….ha ha ha!!!
    Ma anche atorno de la ciasa del capo dei botanici e na “fioreria” del genere.
    Ciao ciao

  • Attilio Bianchi

    In primis la flora locale….me par giusto.

  • Pagaapo

    Bòna sera a dute. Ei apena finiu dornada e èi dòu ‘n ociada a le notizie, chele vere, che se ciàta solo ca sul bloz.
    Me à colpiu ‘nte na maniera ‘mpresionante le case da morto fotografade dall’EROICO Danilo.
    Penso che pì de così non se pòse, no se abie e ne se deve ruà, nò solo pai turiste ma pa la dignità de la dènte da Loze.
    No èi autre parole.
    Ma, forse, e ‘na spiegazion: i à da sparagnà par pagà ‘l giaron e l’ asfalto che i à biciòu su pa la strada che da la Manadoira va ‘n Val.
    A da èse proprio così……..Pagaapo anche ‘cuoi à dito la soa…..e saveu agnò che vado adès……’n piaza a beveme ‘na sgnapeqa che a vede zerte scoaze e autre robe me vien da bicià sù.
    Sane a la pròsima.
    Tanto…….Pagaapo, solo e sempre Pagaapo.

  • Fox Mulder ( X-Files)

    Salve a dute! Bisognarae che inte le fioriere nasese kalke cariol! alora si che i le metarae a posto par pode’ fei presto a ciapali! Vivon ben noi Lozzesi allo stato brado!la natura no ne mancia. Saluti