anche il commissario della Provincia di Belluno Vittorio Capocelli ... /4

Penso sempre ai cugini auronzani ed al motto di alcuni di loro in tema di referendum “Mai coi Puster”. E poi mi viene da ridere. E rido di gusto. Comunicato stampa della giusta della Provincia Autonoma di Bolzano (io mi leggerei con attenzione anche il pdf lincato a fondo pagina; ad ogni buon conto, è singolare che il tutto – in Alto Adige – sia escogitato per “sostenere il mercato dell’auto …”):

Tributi sull’auto, Bizzo: “In Alto Adige

le famiglie risparmiano 200 euro”

Meno tasse, più risorse per famiglie e imprese. Questo l’obiettivo di fondo della politica portata avanti dalla Giunta provinciale in tema di tributi sull’auto. “Grazie alla riduzione di bollo auto, imposta sulle assicurazioni e IPT – ha spiegato l’assessore Roberto Bizzo – una famiglia media altoatesina risparmia 200 euro l’anno, la metà di quanto spende per pagare l’IMU”.

[…] Per la Provincia ciò significa da un lato rinunciare a una parte di entrate tributarie, ma dall’altro sostenere il mercato dell’auto grazie ad una crescita delle immatricolazioni provocata proprio dalla riduzione della IPT”

I commenti sono chiusi