9 Comments

  1. @dartagnan
    23 marzo 2014 @ 18:50

    Si Danilo: al posto di froci diciamo finocchi e al posto di pompini diciamo bocchini. Torno sull’enterprise (che simpaticissima storiella!). Saluti.

  2. Danilo De Martin
    23 marzo 2014 @ 19:27

    @dartagnan,
    era tanto per dire che se uno trova su internet la cosa “x”, non è che abbia il valore supremo che potrebbe avere se proferita dal Magistrato della Federazione Inter Galattica (sarebbe poi buona cosa lincare o perlomeno descrivere tale “fonte”). Nulla toglie al fatto che lei sia libero di professare tale fede e, lo credo fermamente, sono convinto che i più siano dalla sua parte. Ma io godo solo ad essere minoranza: che gusto c’è a far parte del gregge?

  3. Lettore
    23 marzo 2014 @ 20:58

    Nel gregge i bisogni si fanno assieme.
    Da soli invece no.

  4. Dartagnan
    23 marzo 2014 @ 22:32

    @danilo il suo modo di giudicare il gregge (quindi la popolazione di Lozzo) e vergognoso. Certo non siamo tutti dei statisti come lei ma un po di rispetto dovrebbe sempre darlo.

  5. Danilo De Martin
    23 marzo 2014 @ 23:42

    @Dartagnan,
    lei dovrebbe fare lo spin doctor: in due righe è riuscito a “confondere” anche me. Il come sia riuscito a scolpire l’uguaglianza “gregge=popolazione di Lozzo” potrebbe rappresentare il quarto mistero di satira. Questo è quello che ho scritto:

    Nulla toglie al fatto che lei sia libero di professare tale fede e, lo credo fermamente, sono convinto che i più siano dalla sua parte. Ma io godo solo ad essere minoranza: che gusto c’è a far parte del gregge?

    Quelli che definisco “i più” sono parte del tutto, non il tutto. Se, per fare un esempio, mi rapporto con la popolazione di Lozzo rispetto al problema “x”, posso pensare di essere in minoranza – cioè insieme a tanti altri lozzesi – ma contrapposto ad una maggioranza di loro secondo il seguente teorema, detto del cuculo: maggioranza=”totale popolazione Lozzo” – minoranza ?? Tutto ciò sarebbe vergognoso, come lei sostiene, o rappresenta la normalità, la consuetudine?

  6. Dartagnan
    24 marzo 2014 @ 00:56

    Non mi riferivo a quella frase anche perché come già ho detto non confonda i nick…. E mi sorprende che lo faccia dato che lei vede benissimo gli ip. Mi riferisco a molte “battute” e frasi che dice. Se vuole bene al paese ogni tanto si faccia un esame di coscienza. Lo dico con un pizzico di rammarico. Ripeto, non giudico ma vorrei far riflettere (lo conosce bene questo sistema)

  7. Danilo De Martin
    24 marzo 2014 @ 10:09

    @Dartagnan,
    ok, per quanto riguarda la frase ne prendo atto. Io non mi sorprendo perché non guardo MAI preventivamente gli IP (tenuto anche conto che il 99% sono dinamici). Riguardo a battute e frasi che dico: chi mi vuole mi deve prendere così come sono, in toto, con tutto il male ed il buono che c’è (se c’è). Lei dice poi: “Ripeto, non giudico ma vorrei far riflettere“; in questa circostanza mi riesce difficilino crederle:

    @danilo il suo modo di giudicare il gregge (quindi la popolazione di Lozzo) e vergognoso.

  8. Attilio Bianchi
    24 marzo 2014 @ 23:13

    @dartagnan e @dartagnan ; attenzione alla “sindrome dell’ amanuense “, trattasi di sbilanciamento coassiale dei raggi gamma provenienti dalle recondite profondità del multi-verso. Causa uno scostamento neuronale per il quale si usa il lato opposto del cervello rispetto a quello che si usa normalmente. Chi è affetto da tale patologia pro tempore, per esempio, scrive nello stesso identico modo di un suo simile, del quale solo pochi istanti prima ne aveva criticato il linguaggio. Si consiglia vivamente, non essendoci cura a tale piaga galattica, di sforzarsi di farsi intendere senza cadere nella patologia del copia-incolla, cioè esserne tale e quale.

  9. @dartagnan e che palle
    25 marzo 2014 @ 11:18

    Sono la stessa persona. Dartagnan e’ qualcun altro.