28 Comments

  1. Griso
    18 Dicembre 2010 @ 09:37

    Winston Churchill, dopo gli indubbi meriti conseguiti con la vittoria nella IIa guerra mondiale, perse le elezioni ed un suo primo commento fu: davanti al numero 10 di D. Street si è fermata un’auto, è sceso il nulla: era Clement Attlee! (avversario laburista che aveva vinto le elezioni). Ieri sera ho casualmente seguito una parte della trasmissione
    la ‘Voce delle Istituzioni’ su Tele Belluno. C’era il sindaco di Lozzo che disquisiva con la solita ampollosa prosopopea. Alla chiusura della trasmissione mi sono chiesto: “che cosa ha detto di concreto nella sua concione?”.
    E mi è venuto subito in mente W. Churchill e la sua beffarda frase rivolta all’avversario… Pardon, una cosa di concreto Manfreda l’ha anche detta: ha fatto gli auguri di buone Feste alla sua Comunità ed all’intera comunità provinciale…

  2. grd1153
    22 Dicembre 2010 @ 13:42

    Cari amici, ho visto un video su FB, fatto da O. Moretti, girato il 20 dicembre a pian dei buoi. Ho visto che al Ciareido c’era un elicottero: siccome ho letto che tra i percorsi con le ciaspe c’è il pian dei buoi ciareido baion e ritorno la domanda è per arrivare a pian dei buoi c’è bisogno dell’elicottero? la strada da Lozzo è chiusa?
    Comunque, da turista sono contento che finalmente anche il Cadore, seppur timidamente, si stia muovendo incontro ai turisti.
    Buon Natale a tutti
    favorevoli e contrari.

  3. Rifugio Ciareido? NO GRAZIE!
    22 Dicembre 2010 @ 23:17

    sono auronzano e un mosito mi ha avvertito del commento di grd1153. conosco bene il problema motoslitte in val da rin, risolto solo in parte dai divieti. adesso arriva anche l’elicottero. troppi motori in val d’ansiei, di tutti i generi, non è questa la via giusta per fare turismo. Che sia con le motoslitte o con altri mezzi, per me e i miei amici auronzane e mosite il motto resta (e vale per tutti i rifugio a partire dai nostri) rifugio ciareido? no grazie.

  4. MAZARUO
    23 Dicembre 2010 @ 09:44

    CARO GNOCCO OGNI MEZZO MOTORIZZATO CHE CORE E FA RUMOR SUI TROI FA FASTIDIO ANCHE A MI, COMUNQUE CO PASA L ELICOTTERO NO HEI DA CORE A TIRAME IN PARTE PUPE E CIAN PAR NO ESE INVESTIU.RIGUARDO AL MODO DE FEI TURISMO NEANCHE AL VOSTRO NO VA A ZENTO A L ORA CON MEDO AURONZE VENDU A FORESTE CHE TIEN LE CIASE SERADE DIESE MES A L AN.SALUDO

  5. rampichino
    23 Dicembre 2010 @ 14:51

    cari lettori hò avuto triste modo di leggere che la maggior parte dei commenti sia negativa ad ogni qualsiasi ebvento (motosiltte ,elicotteri ecc) invito gli autori di questi articoli a fare di più ad impegnarsi a fare un qualcosa per il cadore invese che solo criticare ..da decenni i cadorini criticano ma quanti scendono davvero in campo e fanno fatti veri?
    Troppo comodo solo0 criticare? e basta….. volete davvero fare un qualcosa per il turismo uneti mettete da parte invide campalinismi e mentalità bigotte per voi e per i vostri figli….

  6. rampichino
    23 Dicembre 2010 @ 14:58

    se vi danno davvero fastidio gli elicotteri e mezzi vari io un aproposta gia fatta su nuovocadore.it l’hò fatta …vi creiamo una riserva chiusa per fatta per gente ignorante bigotta e invidiosa dfatta di falsi cristiani che la domenica vanno in chiesa e fuori criticano con malignità e logore invidia la gente che prova a fare turismo che lavora che ci crede a tutta questa razza in estinzione chiediamo una riserva cosi possano ritrovarsi con i loro simili predicando idiologie bigotte frutto delle menti più strane e senza istruzione un adeguata spesso alimentata da invidie scarsissima istruzione .

  7. MAZARUO
    23 Dicembre 2010 @ 15:10

    UN PO CATTIVA MA OTTIMA IDEOLOGIA RAMPICHINO ! ! !

  8. Uccelli di Rovo
    23 Dicembre 2010 @ 16:28

    Certo, la grammatica e la sintassi (come del resto l’aritmetica) non sono una opinione!! Difficile capire certo frasario…; la punteggiatura poi!!…
    Ma nella riserva chi dovrebbe mai andare?

  9. mitico
    23 Dicembre 2010 @ 17:09

    @Uccelli di Rovo,
    risposta di grande efficacia. Il problema è, se posso permettermi: riuscirà rampichino a percepirne l’essenza? Ti consiglio, rampichino, almeno una camomilla. Fai un gran bel respiro e poi riscrivi tutto da capo. Magari riusciamo a capire quello che volevi dire.

  10. rampichino
    23 Dicembre 2010 @ 19:35

    emmh scusate era scritta di fretta e la tastiera era con tasti piccolissimi …( cellulare)nella riserva tipo quella degli amisch in america dovrebbe andarci chi è sempre contrario a tutto a priori senza capire cosa c’è dietro senza immaginarsi che se nessuno “fà niente non succede niente” sono decenni che la maggior parte dei cadorini criticano evidenziano le cose negative ma quanti poi fanno in pratica qualcosa? quanti propongono nei fatti iniziative? gli amisch per scelta sono tornati alle carrozze con i cavalli, alle lanterne a petrolio ,rifiutando ogni genere di tecnologia …benissimo mandiamo la gente che la pensa cosi con loro ! Non è possibile che ogni volta c’è un inziativa dalle ciaspe, all’elicottero ,al gatto delle nevi ecc ecc ci sia una polemica costruita su invidie ,e semplice ignoranza .
    Ma quale essenza …? quella di essere sempre contrari a tutto? ….rileggetevi quello che scrivete c’è sempre nei vostri discorsi negatività e critica …..sul 90 % dei vostri post….ma per favore!
    Sparlate tanto di amministrazioni e non che non fanno e come mai allora quando ci sono le nuove elezioni comunali nessuno scende in campo per migliorare il vostro paese o il cadore? come mai ogni volta molti comuni sono a rischio commissariamento? tutti troppo impegnati a criticare soltanto? ma quale camomilla …ad alcuni (quantomeno chi scrive sempre in negativo) consiglio delle fiale di “sviluppina” ( prima e dopo i pasti )cosicchè forse …possano vedere il mondo a colori anziché in bianco e nero!
    Forse costoro non hanno capito che uno (ma non l’unico ) dei grandi mali del cadore è proprio questo atteggiamento bigotto!

  11. rampichino
    23 Dicembre 2010 @ 19:48

    All ?utente e a chi la pensa come lui che all’inzio danno fastidio motoslitte ,elicotteri e quant’altro …vorrei ricordare che se vuole la comunità degli amisch è sempre aperta a tutti……
    Ci sono stati all’estero che fanno soldi a palate sia con le motoslitte e con gli elicotteri in montagna! senza stravolgere o inquinare nulla …..e qui si discute ancora su queste cose e poi si parla di fare turismo? con cosa? a piedi? Guarda caso poi questi signori che sono sempre e sottolineo sempre contrari a tutto anche se ci fossero “gli elicotteri e le motoslitte elettriche ” si scoprono essere per la stragrande maggioranza cacciatori una semplice casualità?

  12. rampichino
    23 Dicembre 2010 @ 20:01

    Chi parla nei termini sopracitati uccide il turismo e chi ogni giorno ci crede, ci prova , e lo fà con entusiasmo e spesso guadagnando poco o niente…crede che qualcuno debba per forza fare e cominciare qualcosa…uscendo delle sole chiacchere e facendo fatti veri! Quest’ultima pratica comporta sacrificio,voglia di fare ,entusiasmo …( non stare al bar a chiaccherare bere e fumare sul canton del banco…)ma se vogliamo davvero fare qualcosa …dare un vero inizio alla montagna al turismo a dei rifugi ecc la giusta strada è questa….
    Se alcuni non capiscono ,o “fanno finta di non capire” poco male libertà di pensiero a tutti ci mancherebbe …ci consoliamo del fatto che in confronto ad un esercito di giovani e meno giovani che ci credono siete una esile minoranza (per fortuna) .buone feste a tutti

  13. talaren
    23 Dicembre 2010 @ 23:08

    Caro Rampichino
    venire a parlare di bigottismo e a “criticare” questo blog (guardacaso, anche tu stai criticando…) mi pare eccessivo.
    Da come parli mi sembra tu non sia di Lozzo, e neanche tu lo conosca molto, quindi probabilmente non sai nemmeno di cosa stiamo parlando.
    Tu dici che gran parte dei post di questo blog è critica, ma cosa possiamo farci se la nostra amministrazione sbaglia nella maggioranza dei casi? E guarda bene che non sono mai critiche campate per aria, ma sempre corredate da motivazione, e gran parte penso siano indiscutibilmente valevoli.
    Quel che io penso è che tu sia partito dal forum di NuovoCadore e, puntando sull’argomento delle ciaspe, tu sia giunto qui, abbia visto un articolo che parla male del suddetto argomento e ti sia quindi infervorato.
    Mi sembra che finora nessuno abbia scritto una sola riga di sprezzo verso questa iniziativa. Anch’io ne sono favorevole, e leggendo il post di Danilo mi son fatto due risate, perché il tono sarcastico era riferito a quanto scritto sul gazzettino, non all’iniziativa in sè. Come quando in tv mostrano i giornalisti che dicono castronerie.
    Ben vengano le ciaspe, che portino un po’ di turismo sui nostri monti spesso ignorati…
    Riguardo all’elicottero, personalmente, non penso sia il mezzo ideale per un via-vai verso pian dei buoi. L’altro giorno c’era un elicottero che continuava a fare su e giù per monte, e devo dire che aveva rotto abbastanza…
    Posso essere daccordo con te sul fatto di creare delle riserve per i “bigotti” e bastiancontrari ma, sinceramente, qui dentro non ne vedo.
    E sono anche daccordo sulla negatività, ma è un pessimismo insito nell’aria ormai, in questo angolo d’Italia dimenticato che si sta pian piano spopolando, non certo un pessimismo causato dai frequentatori del Bloz.
    Del fatto di essere all’interno di una minoranza, poi, me ne sono accorto, purtroppo, poichè l’esercito di giovani mi sembra sia quello che scappa verso la città…
    Tutti hanno il diritto di criticare, l’importante è che siano a conoscenza di quello che stanno criticando, e mi pare che tu non lo sia.

  14. Danilo De Martin
    24 Dicembre 2010 @ 10:03

    Devo ringraziare talaren per il suo equilibrato giudizio e, soprattutto, per aver chiarito il senso del mio articolo sulle ciaspe. L’articolo non aveva di mira certo le ciaspe e l’iniziativa in sé, quanto quei palloni gonfiati dei nostri amministratori che, invece di riconoscere che l’iniziativa ha almeno, dico almeno 10 anni di ritardo, prendere coscienza di tutto ciò e dire la verità, ossia tiriamoci su le maniche e iniziamo a colmare le lacune, utilizzano la stampa per spargere il loro concime con un fraseggio che impone un minimo di alzata di scudi. Talaren ha poi centrato, credo di poter dire al 100%, la provenienza di rampichino “dal forum di NuovoCadore”. La cosa non dispiace, ognuno fa quello che più gli aggrada, dialogare su un forum o su un blog come questo non è certo un problema, anzi. Ma i giovani che praticano i forum entrano nel pollaio (il BLOZ in questo caso) come farebbe una volpe, fanno sempre un gran casino (nel senso di confusione) per poi uscirne con la bocca piena solo di piume; ciccia poca o niente.

  15. rampichino
    24 Dicembre 2010 @ 12:24

    Per …coerenza personale rispondo: è vero che non sono di lozzo nessuno mette in dubbio che alcune amministrazioni (non solo quella di lozzo) sbaglia ma è strano come nessuno alle elezioni comunali si presenti .Una amministrazione fà male ok? che qualcuno formi una giunta si metta in campagna elettorale e cambi le cose ….visto che sembra cosi facile …. come mai non c’è mai nessuno che lo fà? In merito all’elicottero ma quale via vai? a leggere le vostre righe sembra che un terribile mostro meccanico, e inquinante avesse disturbato il quieto vivere dei cittadini dal mattino fino a sera ma andiamo sù….”le barzellette sono simpatiche solo se sono brevi”…è un mezzo come un altro per fare turismo certo” miracoli non ne fà” …ma è comunque un iniziativa che fà qualcosa e non parla soltanto ….(ricordiamoci che tra il parlare e il fare c’è una bella differenza …..)se poi questo ad alcuni dà fastido o non riesce a vederne una possibilità di sviluppo per del turismo di nicchia o per far lavorare un rifugio piuttosto che un altro non è colpa di nessuno. Ma almeno lasciate lavorare chi ci stà provando …Sicuramente la vostra perspicacia ci hà azzeccato …provengo anche dal forum di nuovocadore e allora? dove stà lo scandalo …? Non vorremo mica fare del campanilismo anche sul web spero…
    Poi per essere puntigliosi fino in fondo rispondo anche sulle motoslitte viste anche quelle come un mezzo terribile inquinante e addirittura pericoloso ..invece se regolarizzato entrambi i mezzi sono e possono essere con una adeguata promozione un contributo validissimo….basta regolarizzare le cose e trovare degli accordi…in merito alla strana casualità che chi è contrario di solito sia un cacciatore ..però nessuno hà ancora risposto …strano…come è strana la casualità che chi non concorda vada a caccia magari a pian dei buoi….ma insomma sarà sicuramente un caso …
    In merito alla mentalità negativa sembra quasi che in qualche modo la giustifichiate o la mettete sul piano che così è e non ci si può fare nulla io dico solo che se non si mettono da parte certi campanilismi ,certe invide personali,quella abitudine bruttissima di sempre e solo criticare chi fà un qualcosa o ci prova ….non si andrà mai da nessuna parte ….vorrei vedere per il 2011 che anche questo blog produca e faccia qualcosa o che si associ (per alcune iniziative) con altri siti cadorini che ci sia uno spirito di collaborazione ,che ci siano idee nuove per fare qualcosa…”e non solo parlare” tuttò stà nell’incominciare (come una goccia non fà un lago ma forma la pioggia che può formare il lago!) spero si sia capito l’esempio..
    Morale o nei prossimi anni i cittadini si rimboccano le maniche o non se ne esce più e vedremo queste valli sempre peggio sempre più spopolate ….le cose si posso cambiare se devono cambiare basta un pò di buona volontà e un approccio con una mentalità diversa

  16. Cagliostro
    24 Dicembre 2010 @ 12:50

    Noto con piacere che il dibattito “politico” su questo Bloz sta nuovamente prendendo quota…
    Molto tempo fa qualcuno, elogiando le finalità della ‘creatura’ di Danilo, ebbe a dire che la “critica non è mai distruttiva”. Io aggiungo che la medesima critica, fatta con correttezza ed onestà intellettuale,denota amore per la propria terra, stimola il dibattito sulle cose da fare, segnala errori, suggerisce rimedi. Talaren sottolinea che non è colpa dei commentatori del Bloz se “l’amministrazione sbaglia nella maggior parte dei casi”. Condivido in toto l’analisi di Talaren che trovo giusta ed equilibrata. Se gli amministratori, come l’uomo di Arcore, vogliono solo applausi e incensamenti da parte dell’universo mondo, ebbene si sbagliano: essi si devono accontentare del sostegno di corifei e turiferari (che, purtroppo, a Lozzo sono ancora molti). L’appluso ed il sostegno per atti opinabili o addirittura nefasti non possono pervenire da cittadini avveduti ed informati. Non si può pretendere di essere amati e sostenuti dall’intera cittadinanza: una qualificata minoranza di dissenzienti deve pur esserci anche a Lozzo; non si può accettare che corifei e turiferari, magari in buona fede, sovente disattenti e disonformati ma, alle volte, anche ‘fanatizzanti’ per partito preso, la facciano da padroni. Non si può pretendere che chi non condivide certe scelte debba apparire connivente tacendo e lasciando fare…Solo chi è privo di senso critico e di un minimo di oggettività può soltanto applaudire. In quanto poi al ‘bigottismo’, a me sembra che esso alligni proprio tra i supporter di questa amministrazione.
    Concludo mettendo in risalto che la critica non è soltanto costruttiva (nel senso di segnalare lacune e manchevolezze al fine di un sempre possibile rimedio) ma è anche azione didattica tesa a risvegliare le menti e le coscienze da troppo tempo assopite…
    Segnalo poi che, esprimendo legittime riserve sull’operato della Amministrazione, molti commentatori hanno, implicitamente o esplicitamente, avanzato proposte alternative e suggerite scelte di diversa natura. Non è pertanto vero che chi scrive su queste colonne esprime solo delle ‘negatività’, basta saper leggere e comprendere sia la lingua italiana che il nostro dialetto (ed i rilievi appaiono, solitamente meritati e ben argomentati…). Sovente insomma vengono evidenziate proposte alternative e programmi di ben diversa caratura e spessore.
    Quando, ad esempio, si critica la mancanza di trasparenza si suggerisce l’esigenza di una efficace, oggettiva ed esaustiva informativa (non certo con il Bol-Com); quando non si condividono certe scelte di spesa giudicate non oculate, si propongono interventi maggiormente selettivi ed utili (ad esempio una vera politica del welfare); quando si contestano le politiche turistiche (quasi del tutto assenti o raffazzonate) si propongono scelte diverse quali l’albergo diffuso (sotto il patrocinio comunale); quando si assiste al depauperamento del territorio ed alla crescita del bosco fino alla porta di casa, si suggerisce una politica di accentramento della proprietà boschiva secondo vari criteri, la costruzione di strade di penetrazione, la razionalizzazione ed il riciclo delle aree boschive, lo sviluppo di una politica delle biomasse ecc. ecc.
    Io, personalmente, nei miei numerosi interventi,invero molto critici verso l’attuale conduzione della cosa pubblica nel nostro paese, non posso certo rimproverarmi di non aver avanzato proposte operative che sono ampiamente documentate su questo bloz. Suggerisco quindi a “rampichino” di documentarsi bene e di contare almeno fino a 100 prima di esprimere giudizi troppo trancianti o fuorvianti.

  17. talaren
    24 Dicembre 2010 @ 13:30

    Perfettamente daccordo con Cagliostro
    Volevo aggiungere un paio di considerazioni per rampichino.
    Riguardo le motoslitte solo una persona se ne sta lamentando, per lo più di Auronzo, quindi non generalizziamo.
    In più finché sono iniziative organizzate, ben vengano, che poi non diventino branchi selvaggi di ragazzini che si divertono solo a far rumore, come spesso succede con moto e motorini vari…
    Io non sono cacciatore, anzi, odio la caccia, odio girar in bici o a piedi per le nostre strade di montagna e dover aver paura ad ogni sparo, non sopporto la libertà lesa di molti per il brutale divertimento di pochi.
    Non so quanti dei “criticatori” che frequentano questo blog siano cacciatori, non li conosco, penso pochi, ti posso solo dire che i cacciatori ci sono, nel palazzo comunale…
    Come dice Cagliostro, molte delle critiche che tu deprechi sono in realtà dei suggerimenti, dati dalla popolazione all’amministrazione che la rappresenta. Ho visto in molte organizzazioni di vario genere una cassetta con scritto “suggerimenti e critiche” dove imbucare il proprio pensiero, anche Lozzo ce l’ha, il Bloz.
    Inoltre non è vero che non ci fosse un’alternativa a questa amministrazione, purtroppo l’attuale minoranza non è stata votata a sufficienza, purtroppo.
    Per quanto riguarda lo scendere in campo, puoi anche chiedermi di smontare il motore della tua auto, mi dispiace, non ne sono capace; allo stesso modo non tutti sarebbero capaci di amministrare un paese, potrebbero non averne la possibilità o il tempo. Ma dagli la possibilità di giudicare quanto viene fatto, come tu giudicheresti il lavoro del tuo meccanico…

  18. rampichino
    24 Dicembre 2010 @ 14:22

    Non vorrei che qualcuno erroneamente pensasse che sono contro una certa categoria ….”tipo i cacciatori” personalmente lo ritengo uno sport /”hobby” nobilissimo e utile per il controllo demografico della selvaggina in genere….ma non si pùò notare come su 10 persone che sono contrarie a tutto …nel mucchio ci siano sempre cacciatori ..per carità in ogni categoria di questo mondo ci sono le” pecore nere” non sia mai ….anzi mi giunge voce che molti siano favorevoli a qualsiasi iniziativa atta a portare turismo a far lavorare i rifugi in questo caso il ciareido fà male veder scrivere( Ciareido no grazie !) è triste ! se si pensa a quanti sacrifici i gestori “in genere” dei rifugi alpini facciano per vivere e per promuovere un pò di turismo (è triste forte!)
    invidie ? mentalità ristrette mah…chi lo sà.. misteri!
    Auguro con serietà e entusiasmo che questo blog anche in piccolo possa proporre e fare inziative per Lozzo e per il Cadore anche in piccolo ma comunque che si faccia qualcosa nel concreto!
    Per le motoslitte proponete al comune ,alle regole, delle idee delle regolarizzazioni idee nuove fresche riunite i ragazzini chiedetegli le loro impressioni idee pareri (troppo comodo solo vietare ) parlo in generale….date una mano al turismo ….non siate sempre e solo con atteggiamenti negativi ma costruttivi nel vero senso della parola …mandy e buone feste a tutti .

  19. Lettore saltuario
    24 Dicembre 2010 @ 22:48

    Gentile Rampichino hai cercato di dare una nuova ventata su questo bloz ormai
    ingessato, ma è dura, è tutto un complimentarsi tra i VARI autori, e la penna batte dove il dente duole, sempre le stesse cose!
    Buone feste a tutti

  20. Rifugio Ciareido. NO GRAZIE!
    24 Dicembre 2010 @ 23:03

    @MAZARUO, ce elo ce da radeà così tanto? a la fin fin me par che dision le stese robe. O no?
    @rampichino il NO GRAZIE è riferito a tutti i rifugi che fanno del motorismo la propria clientela. Oggi, caro al me bel, se vuoi distinguerti, non puoi proporre “motori”. In ogni angolo delle Alpi si può fare, tutti lo possono fare. Vuol dire che non riuscirai mai a distinguerti. Mantenere un luogo pulito e sereno è invece un impegno che non tutti riusciranno a fare: e farà la differenza. Non mi faccio 3 ore di camminata per sentir ronzare motoslitte o elicotteri. Ma comunque non è un problema. Vado semplicemente da un’altra parte, come ho sempre fatto. Sane a dute, gnoche e mosite comprese.

  21. Danilo De Martin
    25 Dicembre 2010 @ 10:54

    @lettore saltuario,
    devo riconoscere che hai ragione, questo BLOZ è diventato autoreferenziale, come il CAI. Come la congregazione del CAI, ognuno ha la sua tessera, taluni cercano di farsi strada con le idee, qualcuno gomitando, alla ricerca di una visibilità che in altre parti della società non hanno. Poi si eleggono fra loro, si elogiano fra loro, si rompono fra loro. E’ per quello che me ne sono uscito dopo 30 anni di tassa pagata al CAI centrale. Non so chi tu sia e quindi provo a spiegarti perché certe cose, come il BLOZ, succedono. Ultimamente mi sto interessando alla “particella di Dio” (bosone di Higgs, fisica quantistica), ovviamente senza l’affanno degli strumenti matematici che non ho. E’ un approccio assolutamente “filosofico”. Mi interessa capire come è fatto il mondo e la cosmologia mi affascina più dell’allevamento di ragni in cattività che pur ho tentato di fare (con insuccesso). Però se vuoi possiamo discutere di climatologia, la corrente a getto è un fenomeno che a dir poco intrigante che, per come si manifesta, mi farebbe dire che Dio ci deve essere. Se vuoi ci possiamo confrontare in ambito entomologico: ho seguito per parecchio tempo la dischiusa delle uova delle zanzare ed i successivi stadi di sviluppo. Mi interesso anche di architettura alpina ed ho da poco finito un lavoro, certo non così approfondito come avrei potuto, della cui bontà (o meno) puoi sincerarti sfogliando le 156 pagine di cui è composto. Poi però, scendo da questa mia “vita luminosa”, torno fra i problemi di tutti i giorni e non riesco ad andare oltre il grigiore di un BLOZ che, come giustamente sottolinei tu, è ormai ingessato. Io, a differenza di molti, tengo sempre in considerazione ciò che mi viene detto. Anche nel tuo caso, stanne certo, sarà così.

  22. lo Spirito di Gioele, scritti effervescenti riguardanti la comunità ecclesiale di Belluno-Feltre » BLOZ – il blog su Lozzo di Cadore Dolomiti
    26 Dicembre 2010 @ 07:34

    […] riguardanti la comunità ecclesiale di Belluno-Feltre In seguito alla segnalazione di lettore saltuario che elogia la ventata di commenti portata da rampichino in coda all’articolo “Il Cadore […]

  23. Cagliostro
    26 Dicembre 2010 @ 16:43

    Con molta modestia, oserei dire quasi in punta di piedi, vorrei partecipare al ‘siderale’ dibattito che si è acceso sulla natura, scopi e peculiarità del Bloz. Che il Bloz non sia effervescente così come appaiono gli scritti di ‘Gioele’, giustamente riportati con grande arguzia dal redattore, è cosa assodata. Personalmente, non voglio entrare in considerazioni di natura teologica e dottrinale, tanto care al nostro Lucio Eicher Clere. Posso soltanto dire che, a mio modesto parere, questi scritti appaiono alquanto dissacranti e dissacratori rispetto alle comuni credenze religiose. Proprio perché la Madonna è l’umiltà personificata, Ella merita gli appellativi che la liturgia le riserva e quindi ben riposta la implorazione della Sua intercessione costante per la elargizione di grazie spirituali e materiali. L’attacco poi alla ‘vacuità’che Mons. Andrich avrebbe palesato in certi suoi scritti, lo trovo alquanto ingeneroso; basti pensare che la nostra diocesi è stata la prima a seguire l’esempio di quella di Milano con la crazione del Fondo a sostegno di cassaintegrati e disoccupati (e questo rientra pienamente nella dottrina evangelica e sociale della Chiesa e non è certo vacuità…).
    Mi trovo invece d’accordo con ‘Gioele’ quando mette in luce la contraddizione di certa gerarchia, molto attenta al potere ed alle prebende di natura economica piuttosto che alla vera sequela evangelica, rispetto all’azione di certo clero che il Vangelo lo vive intensamente e concretamente…Ma lasciamo ora da parte ‘Gioele’ e la sua effervescenza per ritornare al nostro Bloz.
    A me sembra che l’ingresso nella cerchia dei commentatori di certo ‘rampichino’ non abbia portato quella ‘nuova ventata su questo Bloz ormai ingessato’ così come viene evocato da ‘lettore saltuario’.
    Uno strumento come quello messo in campo da Danilo non è nè anacronistico e vecchio nè tanto meno ‘ingessato’ semplicemente perché ha dibattuto e dibatte di una molteplicità di problemi che interessano la collettività locale ( e forse un pò meno certe lobby paesane). Quando, come nel caso di ‘lettore saltuario’, si emette un giudizio così severo, quasi una sentenza, sarebbe doveroso suffragare le proprie asserzioni con dati di fatto, non con editti senza appello (e senza una seppur stringata analisi sull’uso delle parole). In quanto poi a sostenere che “è tutto un complimentarsi fra i vari autori e che la penna batte dove il dente duole”, trovo l’affermazione, al di là di uno slogan magari simpatico ed originale, del tutto gratuita e priva di fondamento. L’accusa sottesa sta nel significato da dare alla parola ‘autoreferenzialità’ da parte di chi scrive gli articoli ed i commenti!! Insomma, nella fattispecie, che significato dare a tale parola? Forse che fare opera didattica per aprire menti e cuori all’amore per la trasparenza è autocompiacimento nell’uso del bloz? Credo proprio di no! Forse che interessarsi alla conduzione della res-publica in un ambito da troppo tempo avulso dal coinvolgimento nelle cose che riguardano il bene collettivo significa essere autoreferenziali? Credo proprio di no! Forse che rimarcare errori, lacune, negligenze, omissioni da parte di pubblici amministratori al fine di esorcizzare l’increscioso perpetuarsi di scelte non opportune o non confacenti all’interesse collettivo è cosa deprecabile, fastidiosa, autoreferenziale? Credo proprio di no!
    Suvvia, caro ‘lettore saltuario!, evita di scrivere ‘epitaffi’ sul conto di chi si appassiona alle problematiche del vivere comunitario, proprio tu che-per tua stessa ammissione-ci leggi non di frequente (lo dici per sommo scherno? Ma se ci leggi poco, come mai giudichi che saremmo ‘ingessati’ ed autoreferenziali?). Credo che le tue siano soltanto impressioni molto soggettive, che non intaccano certo l’utilità di questa ‘creatura’ dell’ottimo Danilo atta a far luce là dove prima c’era il buio pesto!!

  24. SACRA CORONA UNITA
    28 Dicembre 2010 @ 11:24

    DAI COMMENTI LETTI E SOPRATUTTO DA GENTE CHE PENSA CHE IL TERRITORIO SIA SUO, O SOPRATUTTO DA GENTE CHE IN PAESE NON SI VEDE MAI A LIVELLO SOCIALE E CREDE ANCORA DI DISTINGUERSI NELLE SCELTE DELLA COMUNITA,’LA MONTE E ANCHE MEA E NON SOLO DEL 2% CHE LA FREQUENTA E NON LASCIA UNA LIRA.
    LA NOSTRA MONTE E’ COME IL PAESE IN UNO STATO DI DEGRADO COME L’IRPINIA, DISTINGUERSI VUOL DIRE LA MONTAGNA APPARTIENE A NOI, O SIAMO NOI CHE NON APPARTENIAMO ALLA MONTAGNA.
    NON E’ LA MOTOSLITTA O L’ELICOTTERO CHE ROVINA IL NS. AMATISSIMO PIAN DEI BUOI, CHE ALLO STATO ATTUALE NON VALE NIENTE MA PROPRIO NIENTE, LASCIATELO COSI COME IL PAESE GENTE DEL CAZZO!!! LOZZO E’COME L’ITALIA UN FALLIMENTO DI IDEE PORTATE AVANTI DA GENERAZIONI, MA QUALCUNO ADESSO DEVE STARE ATTENTO…..

  25. Tiziano Da Pra Falisse
    8 Gennaio 2011 @ 02:02

    Oiuto mare mea… ka tra Rampichino… Mazaruò… Griso(di manzoniana
    e venerabile memoria)… Uccelli di Rovo(elo anke Padre Ralf???)… talaren… ecc..ecc… l’unico ke cognoso e Danilo De Martin, almanco sei ki ke e l’autor de un de sti interventi…

    ‘N dute i case voleo recordà a dute quante ke kel ke ha tolto l’elicotaro a di a monte e stou mons. Maffeo Ducoli tante e tante ane fa… ades par ke dute abie kela de imitalo!
    Scherze a parte, yo no biciarae via 60 euro par di giolando a monte… se va a pe o ‘n machina quanke va via la neve e se risparmia, comunque: “De gustibus non disputandum est”…

  26. Lozzese curioso
    3 Febbraio 2011 @ 17:40

    ………agnò elo al gatto dele nevi compròu coi skei del B.I.M (90.000 €)?…..jò no lo ei n’kora visto!!!….no sa miga una de le solite promesse de l’ingenier Giovanni Piccoli ke pò no al mantien?

  27. Danilo De Martin
    3 Febbraio 2011 @ 18:42

    Uomini di poca fede. Al se à belo roto doe ote … i dì dopo l Nadal l é desto n crisi (masa neve credo) ma al minoto esiste. Fruibilità garantida n corno …

  28. il collegamento tra Auronzo di Cadore e il Comelico (o il ricovero in un reparto di lungodegenza) » BLOZ – il blog su Lozzo di Cadore Dolomiti
    7 Febbraio 2014 @ 16:17

    […] cosa è invece certa: con le ciaspe (vedi il “Cadore regno delle graspe” qui e anche quo), in termini concreti, non si va da nessuna parte. Anche non considerando […]