8 Comments

  1. Legge 482, tutela delle minoranze linguistiche storiche, prossima scadenza del 30 aprile » BLOZ – il blog su Lozzo di Cadore Dolomiti
    14 Gennaio 2010 @ 17:33

    […] storiche, prossima scadenza del 30 aprile Il 4 settembre 2009 nell’articolo “Al Museo Ladin de Loze” descrivevo l’installazione, per le strade del paese, di 16 pannelli che illustrano […]

  2. Normann
    13 Gennaio 2011 @ 15:02

    Ladini!………………………..siete al corrente che chiuderanno la Casa di Riposo di Calalzo?

    Potete fare qualcosa?

    podeo fei calcosa’

    Normann

  3. Danilo De Martin
    14 Gennaio 2011 @ 08:38

    @Normann,
    considerando a parte che la parola “Ladini” coinvolgerebbe tutta la popolazione cadorina, visto che trattasi di minoranza linguistica e storica, sì, ho saputo dalla stampa come molti altri della chiusura della casa di riposo che, mi sembra, graverebbe per 130mila euro sulle casse comunali. No, non posso fare niente anche perché qui rappresento solo me stesso. La cosa non può che essere affrontata dalla popolazione di Calalzo e dal suo sindaco.

  4. Danilo De Martin
    14 Gennaio 2011 @ 14:20

    @barnabo canon,
    le mie non sono “verità” migliori di altre. Qui tutti possono dire la loro e a me le tue parole fanno un enorme piacere. Dicendo che rappresento me stesso intendevo chiarire a Normann che non può pensare che dietro a questo blog ci siano i “Ladini” in senso ampio (al di là del fatto che Francesca Larese Filon sia mia moglie ed al momento presidente dell’Union Ladina del Cador de Medo). Concordo sul fatto che la vicenda sia una sconfitta per tutta la popolazione Cadorina, in particolare perché saremmo a breve coinvolti da altri problemi che tu puntualmente hai ben delineato. Ma mi devo ancora una volta fermare qui perché, per quanto mi pianga il cuore, non ho gli strumenti per dare ulteriori contributi.

  5. Barnabo canon
    14 Gennaio 2011 @ 13:53

    @ Normann
    dissento da quanto scrive Danilo e non me ne voglia.
    La chiusura della Casa di Riposo Calaltina è una sconfitta per tutta la popolazione Cadorina e per la sua politica.
    Ti devo dire che a Lozzo le problematiche sono le stesse e che la nostra casa di riposo si regge in piedi grazie alla determinazione del nostro Don e a quelle “sante” Sorelle che 24 ore al giorno per 12 mesi all’anno, accudiscono i nostri anziani.
    Da noi il problema è solo rimandato perchè le Suore sono tutte anziane, la più giovane ha all’incirca 65 anni.
    Molti problemi ci sono anche nelle scuole:
    Asilo infantile che non riesce a fare più quadrare il bilancio
    Scuola elementare che è a rischio per le pochissime nascite, nel 2010 sono nati 4 bambini se non erro.
    Anche io rappresento solo me stesso, ma insieme si può fare molto di più.

  6. Danilo De Martin
    14 Gennaio 2011 @ 15:19

    @barnabo canon,
    dovrei iniziare a frequentare la chiesa e partecipare alle funzioni religiose
    dovrei farmi vedere nei luoghi socialmente deputati alla discussione sociale, altrimenti definita chiacchiera
    dovrei andare ad un corso intensivo di “bon ton” per evitare di schiacciare qualche piede altolocato
    dovrei imparare a fare promesse porta-a-porta anche senza la certezza di poterle onorare
    dovrei escogitare qualche espediente per ingraziarmi la componente femminile dell’elettorato
    e, soprattutto, dovrei smetterla di “mangiare i bambini”

    mi sembrano davvero troppe cose da fare tutte assieme.

  7. Barnabo canon
    14 Gennaio 2011 @ 14:23

    @Danilo
    E se gli strumenti te li affidiamo noi alle prossime comunali?
    Questo è il desiderio di molta gente!!

  8. Barnabo canon
    14 Gennaio 2011 @ 15:51

    Andare in chiesa senza fede? No meglio di no, ma con il tempo non si sà mai!
    Frequentare i bar? No meglio di no non vorrei vederti al quarto piano.
    Per il bon ton, ti preferiamo così, selvatico ma sincero.
    Non promettere niente, non deluderai nessuno.
    A riguardo dell’elettorato femminile, questa è una missione molto difficile, anche se l’attuale non è sicuramente Rodolfo Valentino.
    E moderati un pò! I bambini solo a natale e Pasqua.
    Di una cosa sono sicuro, deve arrivare un vento nuovo, no la solita puzaaa.