Zichichi e la regolamentazione di internet

Il noto professor Antonino Zichichi sostiene che (tratto da la Stampa.it):

«Oggi su Internet, senza alcuna forma di controllo, possono attribuirmi frasi che non ho mai pronunciato. Ecco perchè è necessaria una regolamentazione del sistema», ha detto il professor Antonino Zichichi. «Le regole limitano la libertà individuale -ha aggiunto- ma la civiltà non si regge sulla libertà assoluta bensì su una libertà che deve necessariamente essere democraticamente controllata»

Anche in televisione, alla radio ecc.. E anche nelle discussioni “da bar” possono attribuirmi frasi che non ho mai pronunciato. Regolamentiamo anche queste?

Cosa penserebbe di fare Zichichi nei riguardi di, poniamo, Crozza che ne fa un’imitazione. Niente, perché se è satira … non conta. E’ come per la Croce Rossa. Non le spari addosso. O no?

Io credo che non si possa dire su internet, impunemente, tutto quello che si vuole (ma già non lo puoi fare). Ma attenzione, per questa gente (in particolare i politici, tutti), regolamentare vuol dire chiudere la bocca a chi ha qualcosa da dire. Quando ti dicono: “libertà che deve necessariamente essere democraticamente controllata” significa che hanno già pensato a come imbavagliarti. Noi invece, con le dovute maniere, vogliamo poter sempre dire la nostra.

Godiamoci Crozza … pardon Zichichi.

I commenti sono chiusi