2 Comments

  1. Cagliostro
    4 Ottobre 2014 @ 12:48

    @Redattore,
    Massaro! Massaro!, che acume politico il tuo!! Come la mettiamo con la proporzionalità numerica, politica, territoriale? Qui ci vuole una mente raffinata come la tua per uscire dal rebus…Due banalità concentrate non fanno una genialata, non ti pare? Ma di quali equilibri stai blaterando?

  2. ‘erezioni’ provinciali: il listone unico, tutti insieme appassionatamente per spartirsi i posti » BLOZ – il blog su Lozzo di Cadore Dolomiti
    7 Ottobre 2014 @ 10:30

    […] Non è che bisogna essere analisti politici per rendersi conto di quello che qui si dice da sempre: Farsa Italia (cioè le interiora putrefatte del PDL) e PD (il partito desaparecido e dei poveri diavoli) si son messi d’accordo su tutto il territorio nazionale per una adeguata spartizione degli enti d’Area vasta, ora eletti in secondo grado dall’ammucchiata sindaci-consiglieri. Anche all’ombra delle Dolomiti si è visto questo listone unico, questa spartizione chirurgica. Anche se qui si è alzata in volo una seconda lista, quella che preoccupa i cazzari! […]