2 Comments

  1. Cagliostro
    9 giugno 2012 @ 11:52

    Ma questo ‘gingko biloba’ assicurerà adeguata ‘ombrosità’ all’area prospiciente la Chiesa? E la sua messa a dimora rispetterebbe i canoni estetici di una zona attigua ad una abetaia? Se tornerà il Papa, mi sembra giusto preoccuparsi di questi aspetti che poi, per inciso, interessano da vicino (ahi! il conflitto di interessi!)e personalmente anche chi scrive, affetto da idiosincrasia per il sole cocente!! Sul reperimento pecuniario, anziché scomodare i numerosi forestali calabrasi o siciliani, vedrei più utile bussare alla cassa di Bim Consorzio (che il Manfreda ben conosce da lunga pezza!), sovente sponsor di iniziative anche meno eclatanti… O, se si vuole, c’è sempre la possibilità di adire alla generosa contribuzione di BIM-GSP che, in fatto di allegra finanza, non ha mai scherzato. Ci sarebbe infine una possibilità da non sottovalutare: stornare parte dell’incasso IMU, dopo congruo adeguamento della gabella sulla prima casa (dal 4 al 6 x mille) e di quella sulle seconde case (dal 7,6 al 1o,6 x mille) come già ventilato dal nostrano, novello Heydrich. Il Vaticano ringrazierebbe calorosamente, i cittadini di Lozzo sarebbero felici di alleggerire il loro portafoglio in tempi di così crassa opulenza.

  2. parco solare di Loreto: l’alberatura particolare dedicata a Benedetto XVI e lo shadow corner » BLOZ – il blog su Lozzo di Cadore Dolomiti
    25 luglio 2013 @ 07:57

    […] l’alberatura particolare dedicata a Benedetto XVI: forse ci siamo … […]